NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 23 MARZO 2014

 ROSSI: “ENTRO L’ESTATE CONCLUSA LA VIA PER IL NUOVO PORTO DI PORTOFERRAIO”

Portoferraio (LI) – Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha tranquillizzato i rappresentanti delle associazioni di categoria e i sindaci elbani circa la conclusione della Valutazione di impatto ambientale sul progetto del nuovo porto di Portoferraio, una infrastruttura da 100 milioni di euro di investimento.

“Entro la prossima estate – ha precisato il presidente – contiamo di concludere la procedura di valutazione e i lavori potrebbero iniziare entro l’anno. Giudico molto positivamente il lavoro svolto in tal senso dal Comune e attribuisco notevole importanza a questa infrastruttura perchè una portualità adeguata permette un’adeguagto sviluppo economico e turistico”.

Alla presenza dei rappresentanti di Coldiretti, Confesercenti, Confindustria, Confcommercio, Esa, Cna e Associazione albergatori, sono state esaminate le principali richieste, raccolte in un documento unitario che è stato consegnato a Rossi.

Per cercare di superare la crisi il presidente ha invitato a cogliere l’occasione offerta dai fondi europei, che verranno concessi alle imprese più dinamiche. La Regione ha recentemente anticipato 82 milioni di fondi propri per dar via entro l’estate ai nuovi bandi, creare una graduatoria e accelerare i tempi. Tra quelli segnalati come particolarmente adatti alla realtà elbana ci sono i 160 milioni di euro che la Regione destinerà al risparmio energetico. Si tratta di investimenti con moltiplicatore 4, in grado cioè di attivare 4 milioni per ogni milione di euro concesso.

Rispondendo ad un altra delle sollecitazioni ricevute, Rossi ha promesso il proprio interessamento per cercare di scongiurare la chiusura del distaccamento di Polizia Stradale esistente sull’isola, giudicato fondamentale soprattutto durante la stagione turistica.

“La richiesta che avete avanzato – ha aggiunto il presidente – di integrare lo scalo dell’Elba nel sistema aeroportuale toscano è musica per le mie orecchie e credo che il vostro aeroporto sia l’esempio a cui dovrebbero ispirarsi tutti i piccoli aeroporti toscani”.

Tra le questioni più sentite dai sindaci affrontate insieme al presidente Rossi, figurano quella dello smaltimento dei rifiuti e dei suoi costi elevati e un progetto che riguarda lo sviluppo dell’agricoltura.

“Abbiamo la possibilità – ha concluso Enrico Rossi – di utilizzare parte dei 90 milioni di euro in più che la Toscana ha ottenuto dall’Europa per la propria agricoltura per salvare il paesaggio delle isole dell’Arcipelago toscano, un impegno rispetto al quale coinvolgerò le competenze di vari assessorati regionali”. Un impegno che ha trovato la piena condivisione dei sindaci elbani presenti.

_________________

PIOMBINO: AL VIA CORSO DI ANTINCENDIO BOSCHIVO

L’associazione AVELA (Associazione Volontaria Emergenze Locali e Ambientali in ambito di Protezione Civile), iscritta all’albo regionale del volontariato, organizza un corso gratuito di introduzione all’antincendio boschivo con formatore regionale aperto a tutti i cittadini interessati a partecipare alle attività portate avanti dall’ associazione. 

Attiva per la salvaguardia del patrimonio forestale e ambientale nonché negli ambiti di vigilanza, prevenzione e repressione di incendi boschivi nel territorio della Val di Cornia e su richiesta degli Enti preposti a seguito di grandi calamità anche nelle altre province e regioni. Il corso della durata complessiva di 16 ore sarà articolato in lezioni teoriche e prove pratiche con i mezzi operativi della associazione. La data di inizio è stata fissata per il 10 aprile presso la sede di via Gori 42 a Piombino.

Avela invita tutti gli interessati ad entrare a far parte del mondo del volontariato, a contattare direttamente l’associazione scrivendo a: info@protezionecivilepiombino.it o sulla pagina facebook: www.facebook.com/avelapiombino. La sede è aperta al pubblico il Giovedì dalle 17:00 alle 18:30.

______________________________

PIOMBINO IL PD HA PRESENTATO LE PROPOSTE PER LE AMMINISTRATIVE DI MAGGIO

Serata di gala per il PD della Val di Cornia Venerdì 21 marzo. Il numeroso pubblico proveniente da tuttqa la Val di Cornia ha accolto i candidati sindaco che concorreranno per le elezioni amministrative del 25 maggio prossimo.

La serata è iniziata con il ricordo allo storico Ivan Tognarini, recentemente scomparso. Poi la scena è passata alle schede dei diversi aspiranti primi cittadini che saranno ai nastri di partenza nelle prossime amministrative. Li ha introdotti il segretario comunale Ettore Rosalba e poi quello di federazione Valerio Fabiani. Passando attraverso equità e giustizia , strumenti indispensabili per affrontare la crisi in cui si cala l’appuntamento elettorale, Fabiani ha toccato alcuni temi caldi della politica locale. Sulla siderurgia il segretario di federazione ha rivendicato la necessità di una regia nazionale. Fabiani ha ricordato gli impegni per cui l’altoforno non si tocca fino a quando non si arriverà alla definizione di un accordo di programma concordato. Per il Pd locale il segretario ha rivendicato la libertà di espressione rispetto alle diverse offerte di acquisto. Per la Concordia ha sottolineato infine come il porto di Piombino resti, per la sua vicinanza al Giglio, quello che offre i minori rischi sul piano ambientale riguardo al trasferimento del relitto.

Al microfono si sono quindi alternati i candidati sindaci Pino Coluccia (Rio nell’Elba), Francesco Lolini (Suvereto), Massimo Bandini (San Vincenzo), Rossana Soffritti (Campiglia Marittima), Cosetta Pellegrini (Portoferraio) e Massimo Giuliani (Piombino).  Particolarmente caloroso l’applauso a Francesco Lolini, lo studente universitario di 22 anni, il più giovane di tutti, che ha esordito citando Berlinguer e offrendo il proprio entusiasmo per avvicinare la gente al Palazzo.

Il governatore Rossi ha concluso la serata con un lungo discorso nel quale si sono colti l’impegno della Regione per il problema Lucchini e per la destinazione finale della Concordia a Piombino.

___________________________

DOMANI SCADE IL CORSO COME TECNICO AGROALIMENTARE DEL TERRITORIO

Scade lunedì 24 marzo il termine per le domande al corso per responsabile della pianificazione e valorizzazione dell’attività turistica che avrà inizio ad aprile col titolo «Tecnico di progettazione e realizzazione processi artigianali di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche del territorio e della tradizione enogastronomica».

Il corso, organizzato dal Cescot con la Confesercenti, Multimedia Group, Centro Studi turistici, Isis Einaudi Ceccherelli, Fondazione Campus Studi del Mediterraneo Università di Pisa, avrà la durata di 800 ore con 240 ore di stage presso aziende ed enti del territorio. Il percorso formativo interamente gratuito è finanziato da F.S.E., Regione Toscana ed è riservato a diplomati della scuola superiore, occupati, disoccupati o inoccupati. La figura professionale che emergerà da tale percorso sarà una persona in grado di valorizzare i prodotti agroalimentari del territorio. Ecco le materie trattate: strumenti informatici, lingua inglese, organizzazione e gestione aziendale, economia aziendale, comunicare e relazionarsi, legislazione di settore, metodologie di ricerca e analisi, il territorio e i suoi attori, il marketing, social front office, gestione dell’accoglienza e dell’ospitalità, valorizzazione dei prodotti tipici, tecniche di ristorazione.

Il corso si terrà a Piombino e per iscriversi c’è tempo fino a lunedì 24 marzo. Chi fosse interessato può consultare i siti: www.cescot-formazione.it oppure recarsi direttamente ala sede di Cescot Formazione in via Guido Rossa, 22 a Piombino.

__________________________

ULTIMA GIORNATA ITALIA CUP 2014 CLASSE LASER

Al termine di una giornata ancora difficile dal punto di vista climatico, una prova disputata che porta a 3 il totale della manifestazione. Alessio Spadoni negli Standard, Silvia Zennaro nei Radial e Francesca Bergamo nei Laser 4.7 i vincitori della manifestazione.

È stata, senza ombra di dubbio, una tappa inaugurale di Italia Cup davvero complicata quella di Diano Marina che si è conclusa domenica. I 292 laser in gara, ospiti del locale Club del Mare, hanno infatti dovuto fare i conti anche nella giornata finale con condizioni climatiche a dir poco complicate e scorbutiche. Se venerdì infatti non c’era stato vento e sabato si era dovuto fare i conti con la pioggia battente, domenica invece dopo un promettente inizio con sole e vento teso e costante, io vento è prima caduto poi ha cambiato direzione, in conseguenza dell’arrivo di un fronte temporalesco da nord. In queste condizioni impossibile disputare più di una prova, per un totale di tre nella manifestazione.

Negli Standard si conferma in testa Alessio Spadoni (CC Aniene) che anche domenica ha vinto l’unica prova disputata. Alle sue spalle Marco Benini (Fraglia Vela Riva) e Davide Domeneghetti (CN Livorno).

Nei Radial invece vittoria al femminile con la super Silvia Zennaro, vincitrice di tutte le prove disputate e capace di vincere la concorrenza degli atleti maschi. Alle sue spalle infatti il campione del mondo juniores di categoria, Gianmarco Planchestainer (FV Malcesine) e Tommaso Rosà (Fraglia Vela Riva). Affermazione ligure tra le Under 19 femminili con Valentina Balbi dello Yacht Club Italiano. Rammarico invece per il padrone di casa Nicolò Elena (Club del Mare Diano) che paga la squalifica nella prima prova che vanifica il secondo ed il terzo posto delle due prove successive. Sarebbe stato sicuramente da podio.

Anche nel Laser 4.7 affermazione “rosa” con Francesca Bergamo (CV Alto Adriatico) che si è aggiudicata due prove su tre. La stagione italiana del Laser prosegue ora con l’Europa Cup Italy dal 24 al 27 aprile.

_______________________

CAMPIGLIA: ASSEMBLEA SULLE CAVE ORGANIZZATA DA “COMUNE DEI CITTADINI

La lista Comune dei Cittadini, vuole fare chiarezza sull’argomento, per questo ha organizzato un incontro pubblico per Giovedi 27 marzo alle ore 21 presso la saletta comunale di Venturina, per dare risposte ai cittadini e per promuovere la lista nelle prossime elezioni amministrative.

«Dopo il piano adottato dalla provincia che definisce Campiglia Marittima come il “distretto delle cave”, da cui proviene l’80% del materiale estratto di tutta la provincia, e dopo l’assegnazione dei lavori al porto di Piombino alla società Sales spa ,che preleverà il materiale di riempimento esclusivamente dalle cave della zona, occorre fare chiarezza. Le amministrazioni tacciono e nel frattempo i cittadini si sono visti attraversare il paese da flotte di tir pieni di materiale di cave».

_______________________

PEGASO D’ORO AI VIGILI DEL FUOCO: LUNEDÌ LA CERIMONIA DI CONSEGNA

FIRENZE – La Regione Toscana consegnerà il Pegaso d’Oro al Corpo dei Vigili del Fuoco della Toscana, “il cui apporto – si legge nelle motivazioni di conferimento del premio – è di fondamentale importanza per la prontezza degli interventi in situazioni di emergenza, oltre che per la capacità e la preparazione professionale ad agire in zone di rischio”.

Accanto al lavoro quotidiano per la tutela e la salvaguardia dell’incolumità delle persone e del patrimonio, nelle motivazioni si fa riferimento agli interventi straordinari per le alluvioni degli ultimi anni, il soccorso ai cittadini della Garfagnana e della Lunigiana durante il terremoto del giugno scorso e l’impegno all’Isola del Giglio dal giorno dell’incidente della Costa Concordia fino al ritrovamento degli ultimi due dispersi.

Il Pegaso d’Oro verrà consegnato dal presidente Enrico Rossi al direttore regionale dei Vigili del Fuoco Cosimo Pulito. La cerimonia si svolgerà lunedì 24 marzo, alle ore 16:30, nella Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati (piazza Duomo 10, Firenze).

________________________

AMERINI: «IL PIANO REGOLATORE NASCE GIA’ VECCHIO»

Riceviamo e pubblichiamo da Giampiero Amerini di Futuro e Libertà per L’Italia.

«Nel prossimo consiglio comunale – inizia Amerini – convocato per martedì 25 marzo prossimo, sarà portato all’ordine del giorno l’approvazione del Nuovo Regolamento Urbanistico. Dopo un lungo travaglio la montagna ha partorito il topolino: un topolino morto prima di nascere. Ci sono voluti sette anni per fare il Regolamento Urbanistico. Uno strumento concepito già con criteri utopistici, che ora, con la crisi che stiamo attraversando, sono divenuti semplicemente assurdi. Molti progetti, come del resto è avvenuto per altri proposti da questa Giunta, resteranno solo fantasiose idee. Uno strumento urbanistico dovrebbe essere il principale motore dello sviluppo di un territorio, se quanto in esso previsto è irrealizzabile per motivi economici e di mercato, il risultato sarà solo quello di accentuare la crisi. Queste, in linea di massima, sono le caratteristiche del Regolamento che ci viene richiesto di approvare: un regolamento che, è bene ricordarlo, resterà in vigore per cinque anni.

Una caratteristica dei Regolamenti Urbanistici, che dovrebbe far meditare, è quella di avere la possibilità di modificare le linee guida dei Piani Strutturali d’Area. In pratica con questo Strumento si possono effettuare interventi, come, ad esempio, cambiamenti di destinazione d’uso di fabbricati o di parti del territorio, non previsti o vietati dal Piano Strutturale. Evidente che questa possibilità, potrebbe anche essere utilizzata per agevolare o punire cittadini. Ma queste sono solo riflessioni personali, che sicuramente non si verificheranno mai, o almeno così mi auguro.

Il vecchio Piano Regolatore è scaduto i primi del 2005 – conclude Amerini – per rendere operante il nuovo ci sono voluti più di nove anni, circa due legislature. La Giunta uscente non può certo vantarsi di avere amministrato l’urbanistica nel modo migliore. Se è questa la continuità che si propone ai cittadini di Piombino, è preferibile il cambiamento, da qualunque parte provenga».

Futuro e Libertà per L’Italia

Amerini Giampiero

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.3.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    54 mesi, 27 giorni, 12 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it