GIOVANISI’ FACTORY: UN BANDO REGIONALE PER IL TERZO SETTORE

FIRENZE – E’ partitogiovani_si “Giovanisì Factory”, un nuovo bando di Giovanì, il progetto della Regione rivolto all’autonomia dei giovani toscani. La finalità del bando è quella di creare contenitori di eventi e attività che siano in grado di richiamare in modo originale, ricreativo e innovativo i giovani del territorio e promuovere attraverso questi il progetto Giovanisì. Destinatari dell’iniziativa i soggetti del terzo settore, ma con l’espressa condizione che a gestire il progetto sia un giovane.

I progetti di sperimentazione delle Giovanisì Factory che parteciperanno al bando dovranno porsi l’obiettivo di intercettare il maggior numero di giovani sul territorio con modalità innovative e creative, diffondere informazioni sul progetto regionale attraverso azioni di front-office e di animazione; coinvolgere i giovani del territorio nell’organizzazione e promozione delle attività previste e infine promuovere i valori dell’intergenerazionalità e dell’inclusione delle persone con disabilità.

Per partecipare al bando il progetto dovrà essere trasmesso entro e non oltre il 7 febbraio 2014. Potranno presentare la propria candidatura al seguente bando tutti i soggetti del terzo settore.

Il contributo regionale per ogni singolo progetto è fissato in 20.000 euro. E’ richiesta una compartecipazione da parte del soggetto titolare pari a 5.000 euro. Il bando prevede che venga finanziato un progetto per ogni provincia.

Clicca qui per scaricare il bando ed avere maggiori informazioni sul progetto.


Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.1.2014. Registrato sotto Foto, Giovani e Sapere, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “GIOVANISI’ FACTORY: UN BANDO REGIONALE PER IL TERZO SETTORE”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 18 ore, 1 minuto fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it