NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 9 NOVEMBRE 2013

PIOMBINO: BARSOTTI  PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DI GARANZIA IN VISTA DELLE PRIMARIE
Si è insediata  la Commissione di Garanzia della Federazione Pd. È stato nominato presidente Rinaldo Barsotti. «In un passaggio storico così complesso ed intricato come quello che sta attraversando il nostro Partito – evidenzia la Federazione Pd – ma anche il Paese tutto è quanto mai necessario recuperare quei punti fermi, quelle garanzie che soltanto le normative e le regole sono in grado di assicurare».

«In questo senso  in occasione della tornata congressuale tra gli iscritti che si terrà entro la fine della prossima settimana e delle primarie aperte previste per l’8 dicembre si è costituita ed insediata la Commissione di Garanzia della Federazione Val di Cornia-Elba del Partito Democratico per vigilare e garantire la correttezza dei lavori delle prossime settimane».
«Il ruolo di questa Commissione ha un valore oltre che tecnico e concreto anche simbolico e politico; in un momento di instabilità, di incertezza e talvolta di confusione il ruolo dei garanti deve essere messo in primo piano, valorizzato e rispettato per permettere quell’esercizio di democrazia che è proprio del nostro partito e del nostro Paese e che troppo spesso è messo in discussione o mortificato». Oltre al presidente Barsotti, fanno parte della Commissione di garanzia: Leo Bruscoli, Roberto Giannoni, Franco Vagelli e Fabrizio Antonini.
_______________________________
PORTOFERRAIO: FONDAZIONE ISOLA D’ELBA SI PRESENTA IL 16 NOVEMBRE ALLE 10 ALL’HOTEL AIRONE
Dopo un primo «passaggio» con la stampa, la fondazione Isola d’Elba onlus sarà presentata alla cittadinanza sabato 16 novembre nel corso di un convegno pubblico che si svolgerà a partire dalle 10 all’hotel Airone. Costituita nello scorso mese di maggio, la Fondazione ha dovuto attendere i necessari tempi tecnici per riconoscimenti e autorizzazioni, ma adesso può finalmente operare in piena efficienza agendo in favore dell’Elba, in collaborazione con le altre istituzioni, ma senza dover attendere finanziamenti pubblici da enti esterni.

La fondazione riuscirà infatti a mantenere sull’Elba, grazie al 5 x 1000, una parte rilevante delle risorse fiscali prodotte dal territorio. Inoltre sta attivando importanti sinergie e raccoglierà contributi da enti e imprese private, come ad esempio Conad che verserà alla Fondazione una piccola parte dei suoi incassi. La Fondazione potrà contare anche sui contributi dei suoi soci (fondatori, ordinari, sostenitori e partecipanti) , anch’essi fiscalmente detraibili. Sarà inoltre possibile associarsi come volontari, offrendo tempo e lavoro. La Fondazione che si organizzerà con diverse commissioni (ambiente, sanità, cultura, aiuto sociale, trasporti, turismo, scuola), gruppi di lavoro formati da cittadini competenti che porteranno proposte al vaglio del consiglio di amministrazione.

_______________________________

PIOMBINO: PARTE LA CAMPAGNA DEI RENZIANI IN VISTA DELLE PRIMARIE

Lanciato  con successo al Quartiere Perticale in via Lerario a Piombino, il Comitato «Adesso Piombino con Matteo Renzi». Tante le persone in sala per un’iniziativa pubblica che, tra video dell’ultima Leopolda e interventi dei «renziani» della prima ora e di chi si è avvicinato nel corso di quest’anno, ha visto molte adesioni al Comitato e sostegno al progetto politico del sindaco di Firenze.
A coordinare  il Comitato piombinese sarà Carla Maestrini, già organizzatrice dei gazebo delle idee di Adesso!Piombino, che ha annunciato un fitto programma di iniziative di volantinaggio e allestimento di gazebo, come spazi pensati per raccogliere adesioni per Renzi in vista delle primarie dell’8 dicembre, per diffondere il suo documento, per confrontarsi con iscritti ed elettori del Pd.
«Un PD in cui finalmente mi sento a casa – ha sottolineato Maestrini – grazie a Matteo Renzi e alla sua idea di partito e di paese». Passo di carica quello di Martina Pietrelli, capofila dei sostenitori di Renzi della zona, che a conclusione della serata indica un obiettivo ambizioso: «Dopo un anno di lavoro e di presenza attiva sul territorio, siamo fiduciosi di raggiungere il 51 per cento dei consensi per Renzi segretario nazionale del Pd anche a Piombino». Primo appuntamento in calendario mercoledì 13 novembre al mercato di Piombino con volantinaggio e un banchetto per raccogliere le firme di adesione al Comitato e fornire le informazioni sul voto dell’8 dicembre.
______________________________
PIOMBINO: ASIU, LE ISOLE ECOLOGICHE SARANNO PRESTO RIATTIVATE
ASIU spiega perché da qualche tempo le due isole ecologiche informatizzate, quella automatica che stazionava in piazza Dante e quella itinerante che il sabato mattina si trovava presso la Coop di Salivoli, non sono in servizio, dopo le lamentele pubblicate ieri del signor Bruno Laguzzi.
«Per prima cosa ci preme rimarcare come non vi sia alcuna volontà di eliminare il servizio, bensì di ripristinare entrambi nel minor tempo possibile. Le motivazioni che hanno portato alla momentanea sospensione dei servizi sono diverse; partono da momenti di manutenzione che hanno poi coinciso con problematiche tecniche e alla necessità di ripensare in certi aspetti i due servizi, per renderli maggiormente utilizzabili e di conseguenza efficienti – spiega Giuseppe Tabani responsabile relazioni esterne – ad oggi l’isola ecologica informatizzata automatica di piazza Dante è stata completamente ripristinata ed è pronta per essere nuovamente collocata nella sua postazione, cosa che avverrà nei prossimi giorni.
Ci auguriamo che sia maggiormente utilizzata e poco danneggiata. Sono stati proprio i danneggiamenti provocati che ci hanno obbligato ad una maggiore manutenzione. Ricordiamo quindi che per utilizzarla è necessario avere la tessera servizi ambientali, che si può richiedere inviando una mail all’indirizzo informa@asiu.it indicando gli estremi dell’intestatario delle fatture. L’isola ecologica itinerante è quasi pronta per ripartire. In questo caso, stiamo cercando di capire come poter massimizzare la portata di intercettazione dei rifiuti differenziati».
______________________________

EUROPA-REGIONI:ROSSI,PER POLO PIOMBINO PUNTIAMO SU HIGH-TECH

“Riconversione ecologica e sostenibile” è la parola d’ordine della Regione Toscana per il polo siderurgico di Piombino che per sostituire l’altoforno dell’acciaieria Lucchini ora punta sul Corex, una tecnologia altamente innovativa, di brevetto Siemens, per un costo che si aggira tra i 170-200 milioni, in grado di produrre ghisa coniugando un basso impatto ambientale e la capacità di recuperare i gas per produrre energia.

E’ il nuovo tassello del mosaico a cui l’amministrazione regionale sta lavorando per Piombino, col presidente Enrico Rossi che anche oggi è stato a Bruxelles per una serie di incontri alla Commissione Ue, dove è stato ricevuto dalla dg Impresa e industria guidata dal vicepresidente Antonio Tajani e da quella Ambiente. Ma il Corex è solo l’ultimo dei progetti per il rilancio economico della cittadina toscana, in linea con le indicazioni di Bruxelles, dove si guarda anche in cerca di finanziamenti.

“La competitività del polo siderurgico di Piombino – spiega Rossi – sta nel suo porto, sul quale stiamo già intervenendo per fare un escavo di venti metri che possa accogliere navi di grossa stazza. Il nostro obiettivo infatti, al di là dello smantellamento della Costa Concordia, che vorremmo poter condurre, è diventare uno dei poli europei della rottamazione delle navi, col rottame a filiera corta. E sul capitolo del porto c’è già un accordo di programma e finanziamenti. Per questo stamani abbiamo avuto un incontro con la dg ambiente che si è dimostrata molto interessata e disponibile anche a fare un sopralluogo tecnico”.

Intanto per la Lucchini (azienda commissariata) si pensa al Corex. Qui infatti sarà chiuso l’altoforno (per la produzione della ghisa) e si dovrà essere realizzato un forno elettrico. “La ghisa è fondamentale per il forno elettrico – spiega Rossi – ma anche per il laminatoio. A Piombino infatti c’è l’unico stabilimento italiano che produce rotaie del treno. Quindi è importante sostituire l’altoforno con una nuova tecnologia, in grado di produrre ghisa ma con un basso impatto ambientale”.

Proprio per realizzare questo nuovo progetto la Regione Toscana, oltre che a quello dell’Ue, cerca anche il supporto di Roma. Il punto è “costruire uno strumento da mettere in corsa per confezionare un pacchetto di incentivi”, conclude Rossi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.11.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

5 Commenti per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 9 NOVEMBRE 2013”

  1. Davide

    Mi chiedo perché il Corriere Etrusco non abbia mai pubblicato niente riguardo lo scandalo delle tessere del Partito Democratico di cui hanno parlato tutti gli altri quotidiani alcuni giorni orsono…

  2. Perché erano un arma di distrazione di massa per sviare dai problemi veri del PD… perché nessun altra testata ha parlato della lotta intestina dentro il partito (vedi editoriale “La notte dei lunghi coltelli”) oppure dell’incompatibilità di Anselmi a rivestire il ruolo di presidente dell’autorità portuale (vedi sentenza del Consiglio di stato che abbiamo caricato integralmente) a 280.000 mila euro l’anno?

    Corriere Etrusco filtra il rumore e da ai lettori solo le notizie…

    Grazie per averci scritto,
    Giuseppe Trinchini – Direttore Corriere Etrusco

  3. lino

    Barsotti presidente della commissione di garanzia per le primarie. Niente da dire sul Sig. Barsotti uno dei tanti soldatini del PD che nel recente passato forse ha avuto anche qualche velleità di carriera politica. Ma si dia una calmata, rientri nei ranghi e disciplinatamente svolga questo ruolo del tutto insignificante e anche avvilente. Quelli del PD, e il sig.Barsotti fra loro non hanno ancora capito che il loro partito non esiste, non è mai nato e ora si sta sciogliendo come neve al sole.
    Sono lì solo per interessi personali e familiari. Ecco, si vogliono sistemare i parenti aiutandosi l’uno con l’altro e non il bene comune , la garanzia di trasparenza o menate simili.
    Tra poco ci sarà il giorno del giudizio ( politico ) allora vedremo di questi quanti ne rimarranno e quanti invece diranno : io l’avevo detto che così non andava bene e prenderanno le distanze da quelli che fino ad un minuto prima leccavano dove passavano.

  4. Davide

    Il fatto che altre testate non parlino di alcuni argomenti, non vuol dire che il corriere etrusco debba fare altrettanto. Il corriere etrusco non dovrebbe filtrare il rumore, ma dare le notizie alla cittadinanza. Altrimenti non è molto diverso dai giornali di partito.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 17 ore, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it