NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 27 AGOSTO 2013

CHIAREI: «SERVONO MISURE PER RIDURRE EMISSIONI DIFFUSE DAL CAPANNONE DELL’ACCIAIERIA»

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Marco Chiarei, Assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Piombino.

«Stiamo trascorrendo un’estate difficile per ciò che riguarda le emissioni diffuse dal Capannone Acciaierie. E’ sotto gli occhi di tutti il fatto che negli ultimi mesi si sia in presenza di un aumento di fenomeni quali ad esempio le cosiddette “nuvole rosse”. Come Amministrazione ci siamo attivati da tempo per cercare di intervenire nei confronti dell’azienda al fine di risolvere questo tipo di criticità. Pur a fronte di una delicatissima fase di crisi strutturale dell’intero comparto siderurgico non possiamo in alcun modo fare passi indietro rispetto agli standard ambientali richiesti ad uno stabilimento del genere. Ricordo inoltre che dall’Aprile scorso è stata approvata, da parte del Ministero dell’Ambiente, l’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) che è l’atto con cui si prescrivono tutte le misure atte a conseguire le migliori prestazioni ambientali in funzione delle tecnologie disponibili.

In questo contesto ci siamo mossi comunque sul territorio e lo abbiamo fatto convocando la Commissione Ambiente che è lo strumento a nostra disposizione per intervenire, assieme ad Arpat ed ASL, nei confronti dell’azienda Lucchini laddove si sia in presenza di situazioni di particolare rilevanza a carico dell’ambiente.

Sono state pertanto individuate le cause di questi fenomeni che hanno interessato soprattutto le fasi di carica ghisa e di soffiaggio nei convertitori. Da ciò sono derivati gli interventi che l’Azienda Lucchini ha dichiarato di effettuare e che dovrebbero ripristinare le prestazioni ottimali dell’impianto entro circa i prossimi 30 giorni.

Gli interventi sono:

– sostituzione di due compressori

– individuazione e sostituzione delle maniche filtranti

– manutenzione specialistica del sistema condensatore

A questo punto proseguiremo nella vigilanza e nel controllo al fine di verificare il rispetto degli impegni presi, ma sarà la città intera che potrà facilmente osservare se il Capannone Acciaieria ritornerà a funzionare in maniera adeguata. Ricordo infine, a chi magari crede che si possa sigillare ermeticamente tutto l’impianto, che il complesso sistema di captazione delle emissioni diffuse deve garantire la sicurezza e la salute di chi lavora all’interno del capannone e quindi far si che eventuali guasti o malfunzionamenti delle aspirazioni non determinino rischi per i lavoratori».

Marco Chiarei

Assessore alle Politiche Ambientali

______________

ULTIMO APPUNTAMENTO PER I CONCERTI DEL CHIOSTRO ALL’INSEGNA DELLA SOLIDARIETA’ 

Piombino (LI) – Pianoforte a quattro mani e non solo, giovedì 29 agosto alle 21,30 al chiostro di Sant’Antimo a Piombino con il concerto che sarà tenuto da due giovani pianiste, la livornese Caterina Barontini e Ilaria Guarnaccia di Piombino. Si tratta del concerto di chiusura della rassegna di concerti di musica classica organizzata dall’associazione “Etruria Classica” e dall’assessorato alla cultura del comune di Piombino, in ricordo di Matilde Minichino, la giovane studentessa scomparsa prematuramente nel gennaio scorso per una malattia incurabile.

I fondi raccolti andranno a favore del premio “Liberamente” istituito dal Liceo classico “Carducci” e dedicato a Matilde. La profonda passione per la lettura, l’attenzione per il “bello” nell’arte così come nella vita, le parole raccolte dai temi che Matilde ha scritto in questi anni, i suoi disegni fanno parte del progetto costituendone il filo conduttore.

Il programma della serata prevede l’esecuzione di brani a quattro mani di C. Debussy, , G. Fauré e Poulanc. Ilaria Guarnaccia eseguirà poi La Pavane pur une enfante defunte di Maurice Ravel.

Le due pianiste hanno iniziato lo studio del pianoforte da bambine. Caterina Barontini svolge attività concertistica in duo pianistico con il padre e in varie formazioni cameristiche ottenendo entusiastici consensi di pubblico e di critica per la profondità interpretativa. E’ diplomanda in pianoforte per il conseguimento della laurea di primo livello sotto la guida di Ilio Barontini presso l’Istituto superiore di studi musicali P. Mascagni di Livorno. Nel 2007 ha inciso il cd 15 Ballatae, che il compositore Claudio Vaira le ha dedicato. In duo con Ilaria Guarnaccia ha partecipato al concerto in memoria di Antonio Bacchelli (a 25 anni dalla scomparsa) presso la Goldonetta di Livorno.

Ilaria Guarnaccia ha iniziato lo studio del pianoforte con i M° Alessandro Gagliardi ed è attualmente iscritta al 3° anno del Triennio della laurea di 1° livello presso il Mascagni di Livorno sotto la guida del M° Daniel Rivera. Ha partecipato a varie master classes estive, a seminari pianistici, a concorsi pianistici nazionali conseguendo sempre importanti riconoscimenti.

 

Entrata  a offerta.

Info: Ufficio cultura Comune di Piombino gfabbri@comune.piombino.li.it, tel. 0565 63296.

____________________________

UN’AREA PER LO SGAMBAMENTO DEI CANI AL PRO PATRIA DI PIOMBINO

Piombino (LI) – La Cooperativa Fuori Schema in collaborazione con La Casa di Margot ogni lunedì dal 2 settembre al 31 ottobre mette a disposizione un’area dei giardini dell’ex Asilo Pro Patria per  consentire ai cani di correre liberamente, accompagnati da un maggiorenne, non più di tre per volta, sotto la sorveglianza della cooperativa e dei volontari dell’Associazione.Dalle 15.30 alle 23.00.

Un’occasione per utilizzare un giardino bellissimo in compagnia dei propri
cani, con la possibilità anche di mangiare e bere qualcosa. E’ l’unica area di
sgambamento presente in centro. Se l’esperimento avrà successo verrà ripreso
a primavera.

I partecipanti devono seguire il seguente regolamento.

Lo spazio sarà appositamente delimitato da transenne e sorvegliato dai volontari dell’Associazione “La Casa di Margot” e dalla Cooperativa   Fuori Schema. Al di fuori dell’area riservata i cani possono accedere e circolare  solo a guinzaglio.

Potranno usufruire dello spazio tutti i cani accompagnati da persona maggiorenne, non più di tre contemporaneamente. In caso di altri cani in attesa lo sgambamento non potrà essere superiore a 30 minuti.

Il gestore si riserva la facoltà di non ammettere cani evidentemente aggressivi o potenzialmente pericolosi, soprattutto nel caso in cui vi siano altri cani.

Gli accompagnatori dei cani dovranno lasciare l’area destinata allo sgambamento libera da sporcizia, raccogliere le deiezioni e pulire.

Gli accompagnatori dei cani sono comunque sempre responsabili da ogni punto di vista del comportamento dell’animale e delle sue conseguenze.

______________________________

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.8.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 23 giorni, 23 ore, 51 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it