TOSCANA: PIU’ DI 2.000 POSTI PER IL SERVIZIO CIVILE

SERVIZIO CIVILEFIRENZE – Un bando per progetti di servizio civile regionale per 2.034 giovani: è stato emanato dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì ed è aperto a tutti i giovani tra 18 e 30 anni residenti in Toscana.

I progetti per i quali i giovani possono presentare domanda sono suddivisi in quattro aree tematiche:

– area “generale”:  1.673 posti
– area “amministrazione della giustizia”: 199 posti
– area “immigrazione”: 50 posti
– area “carta Sanitaria Elettronica”: 112 posti

Destinatari

Possono partecipare alla selezione tutte le persone, senza distinzione di sesso, che alla data di presentazione della domanda:

– siano in età compresa fra 18 e 30 anni (compiuti, ovvero fino al giorno prima del compimento del 31° anno di età);
– siano residenti o domiciliati in Toscana per motivi di studio o di lavoro, proprio o di uno dei genitori;
– non abbiano riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitti non colposi.
Sono inoltre ammesse tutte le persone diversamente abili residenti in Toscana o domiciliate per motivi di studio o di lavoro, in età compresa tra 18 e 35 anni.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:

– abbiano presentato domanda nei mesi di giugno e luglio 2013 per partecipare ad uno dei progetti dell’area “Ecco Fatto”, sia che siano stati ritenuti idonei e selezionati per il progetto prescelto, sia che siano stati ritenuti idonei ma non selezionati per il progetto, sia qualora non siano stati ritenuti idonei e di conseguenza non selezionati per il progetto.
– già prestano o abbiano svolto attività di servizio civile nazionale o regionale in Toscana o in altra regione in qualità di volontari, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, ad eccezione di chi ha interrotto il servizio per malattia;
– abbiano in corso o abbiano avuto con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo nell’ultimo anno e per almeno sei mesi. In tal caso il giovane non può presentare domanda all’ente presso il quale ha lavorato (a qualunque titolo) ma può presentare domanda per un progetto di un diverso ente con il quale non ha avuto alcun rapporto di lavoro o collaborazione;

Modalità di presentazione delle domande:
I giovani interessati possono scegliere in una delle suddette aree i progetti di loro interesse e richiedere direttamente all’ente titolare del progetto notizie più dettagliate in merito. Ogni ente è tenuto a pubblicare sul proprio sito internet il bando dei giovani, notizie relative al progetto finanziato (attività del progetto, sedi di svolgimento del progetto, numero di posti riservati al progetto, orario di servizio) e indicazioni dei recapiti dell’ufficio dedicato al servizio civile e degli orari di apertura dell’ufficio al pubblico.

Può essere presentata una ed una sola domanda di partecipazione ad un progetto tra tutti quelli finanziati nelle quattro aree tematiche. Qualora vengano presentate due o più domande per progetti di una stessa area o di aree diverse, il candidato sarà escluso dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nel bando.

La domanda deve essere presentata direttamente all’ente titolare del progetto, che effettuerà le selezioni dei giovani qualora il numero delle domande ricevute superi il numero dei posti messi a bando per quel progetto.

La domanda può essere presentata entro e non oltre il 24 settembre 2013 (se la domanda viene inviata per posta, deve arrivare entro e non oltre il 24 settembre; non fa fede il timbro postale); le domande presentate dopo questa data non saranno prese in considerazione.

Durata e rimborso:
La durata del servizio civile regionale è pari a 12 mesi; ai giovani in servizio spetta un assegno mensile pari a 433,80 euro mensili.

Info:
Regione Toscana – Direzione Generale Diritti di Cittadinanza e coesione Sociale– Settore politiche di Welfare regionale e cultura della legalità
Via di Novoli, 26 – 50127 Firenze
Tel. 055/4385147 –  0554383421 – 0554385016 – 0554384208– fax 055/4385103

Ufficio Giovanisì
Piazza Duomo 10, – 50122 Firenze
info@giovanisi.it

Numero verde 800 098 719  Lunedi – Venerdi 9.30 – 16:00

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.8.2013. Registrato sotto Foto, Giovani e Sapere, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 9 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it