NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 24 APRILE 2013

COMUNE DEI CITTADINI: «FACCIAMO IL BILANCIO DI QUATTRO ANNI DI LISTA CIVICA»

Campiglia Marittima (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Il Comune dei Cittadini ha presentato il bilancio di quattro anni di lavoro e si è messo a disposizione di coloro che aspirano ad avere un governo migliore per il Comune di Campiglia. Spetta ora solo ai cittadini valutare se il servizio reso dalla lista civica è stato utile e decidere del suo futuro in vista delle elezioni amministrative del 2014.

La lista civica, infatti, non ha appartenenze politiche, simboli da difendere e carriere da garantire. E’ fatta di persone che, con spirito di servizio, hanno sentito il bisogno di dare voce ai cittadini e si sono impegnati per la trasparenza e la democrazia nelle istituzioni.

I dati del lavoro svolto sono stati illustrati da Niccolò Pini, coordinatore organizzativo della lista. Parlano da soli. In quattro anni sono stati fatte 42 assemblee con i cittadini (una media di 2 ogni tre 3 mesi), sono stati presentati 28  ordini del giorno e 60 interrogazioni in consiglio, sono stati fatti più di 400 comunicati stampa, è stato aperto sin dal 2009 il sito della lista (comunedeicittadini.it) ed aggiornato costantemente con una media di 25000 visitatori l’anno.  Tantissimi i temi trattati in questi anni negli incontri con i cittadini: il regolamento urbanistico che nel 2011 ha proposto politiche di espansione edilizia quando ci sono case e capannoni invenduti da anni, le politiche di bilancio con l’IMU al massimo sulla prima casa e la dannosa tassa di soggiorno, l’aggressione alle campagne con grandi distese di pannelli solari e impianti industriali, l’abbandono del centro storico di Campiglia e della zona blu di Venturina, il degrado alle Coltie e alla stazione, le terme dimenticate e aggredite dal cemento, le cave senza ripristini, il progetto autostradale che l’amministrazione non ha mai voluto presentare ai cittadini, ecc.

Gli interventi hanno apprezzato il lavoro svolto e hanno manifestato la volontà di non desistere dall’impegno civile e politico. Sono stati rilevati gravi limiti nell’attuale amministrazione, tra cui  l’assenza di visione e di progettualità sui temi dell’economia, una macchina amministrativa che non si pone al servizio dei cittadini, atteggiamenti ostili verso chi dissente, poca trasparenza.

E’ stato posto l’accento sulla necessità del confronto con coloro che soffrono gli effetti più gravi, dalle imprese che chiudono ai giovani che non trovano lavoro e spesso rinunciano anche alla speranza di trovarlo. Serve uno sforzo di ricerca e d’innovazione anche nelle politiche comunali che la maggioranza in carica ha dimostrato di non saper fare.

Massimo Zucconi, capogruppo della lista, nel prendere atto del bisogno di cambiamento emerso dagli interventi,  ha ribadito che in un’ esperienza come quella della lista civica il ruolo determinante spetta ai cittadini. Solo con il loro impegno diretto sarà possibile costruire il programma e il progetto per dare al nostro Comune un governo migliore di quello che c’è.  I prossimi mesi consentiranno di capire se queste condizioni ci sono».

Comune dei Cittadini

__________________________

PIOMBINO CELEBRA IL 25 APRILE CON UNA CERIMONIA UFFICIALE E UN CONCERTO

Piombino si appresta anche quest’anno a celebrare la festa della Liberazione dall’occupazione nazifascista, una ricorrenza importante e viva della collettività nazionale italiana. In questa occasione l’amministrazione comunale promuove un programma che trova la sua espressione ufficiale nella cerimonia pubblica che  si svolgerà nella sala consiliare del palazzo comunale alle ore 10.  La manifestazione, che sarà presieduta dal sindaco Gianni Anselmi, avrà come relatore ospite l’on. Andrea Manciulli.

Prevista inoltre la partecipazione di Mario Martelli, reduce di Cefalonia, nel 70° anno dalla Resistenza dei militari italiani a Cefalonia. Sarà poi la banda cittadina A.Galantara a guidare il corteo per le vie cittadine fino a piazza della Costituzione, dove intorno alle ore 12 verrà deposta una corona d’alloro al Monumento dei Caduti per la Libertà. Per festeggiare la Liberazione nel pomeriggio si svolgerà invece un concerto presso il piazzale d’alaggio, a partire dalle 17 fino alle 24, che vedrà come protagonisti i giovani artisti locali. Il concerto è organizzato dall’assessorato al Turismo del Comune, AVT in collaborazione con  l’associazione Festival Estivo, Centro Giovani, Radio Piombino, e con il sostegno di Unicoop Tirreno.

I gruppi che si alterneranno sul palco sono Easy Revenge, Innovation, Audiobox, TDR 1905, Darking, Michele Muti, No Frame, Movimento in darsena, Smooth Goose, Throwers away, No Hassles, Cristiano Demi and Sound wave.

Sarà presente servizio bar ristoro a cura dell’Associazione la Congiura dei Pazzi.

Mentre sul prato di  Baratti si terrà come tutti gli anni il pre- concerto dalle ore 10 alle ore 17 con Dj Evo e DjL.

________________________

MOVIMENTO CINQUE STELLE PIOMBINO CONTRO IL «BALZELLO» SUI PARCHEGGI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Il MoVimento Cinque Stelle Piombino, appresa la decisione del Comune di estendere in prossimità del centro città i parcheggi a pagamento, a scapito di quelli gratuiti, abbinato all’aumento delle tariffe orarie di sosta di quelli già esistenti, ritiene sia una scelta assolutamente inopportuna e ingiustificata in un momento di difficoltà economica che sta oltremodo gravando sui cittadini.

Non é credibile come giustificazione il disincentivo all’uso dell’auto nelle zone adiacenti al centro storico, o il favorire la sosta a breve termine, soprattutto per il fatto che l’amministrazione non ha elaborato nessuna nuova alternativa alla mobilità classica, come ad esempio il “Car Sharing”, o un servizio navetta da parcheggi periferici gratuiti, ma crediamo piuttosto che questo sia un pretesto per incrementare gli introiti della società Piombino Patrimoniale, incaricata degli accertamenti e delle riscossioni dei parcheggi a pagamento. Questo tipo di gestione indiretta, seppur affidata ad una società di cui il Comune è socio esclusivo, inevitabilmente produce un aumento dei costi di gestione che naturalmente andranno a ripercuotersi sulle tariffe di sosta, che infine il cittadino sarà costretto ad esborsare.

Per questo motivo riteniamo che gestire direttamente i parcheggi da parte del Comune sarebbe notevolmente più vantaggioso sia per l’Amministrazione, che per gli utenti, in quanto il Comune dispone già di un Corpo di Polizia Municipale che, ricordiamo, è organo preposto anche al controllo delle aree di sosta a pagamento. Ricordiamo inoltre che questo progetto di “Smart City” come descritto dall’assessore Elisa Murzi, costerà la ragguardevole cifra di 781.000 €, di cui 250.000 € elargiti dalla Regione e il restante ottenuti tramite un mutuo, il tutto per avere qualche cartello elettronico che segnala il numero dei posti liberi e qualche telecamera sparsa per la città. Come potrebbero essere impiegati meglio questi soldi pubblici lo lasciamo alla libera interpretazione. Facciamo inoltre notare che nuove tassazioni a breve cadranno sulla testa dei cittadini, tra cui le TARSU e TARES, ragion per la quale il MoVimento 5 Stelle Piombino si oppone fermamente a questo nuovo balzello per i cittadini e allo sperpero di danaro pubblico».

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

___________________________

 VAL DI CORNIA: ENEL CUORE RACCOGLIE LE PAROLE DELLA SOLIDARIETÀ

Piombino – Da oggi fino al 26 maggio è on-line www.leparolechesonoimportanti.it; il sito dove poter suggerire una o più parole per raccontare il mondo della solidarietà. Anche gli internauti di Piombino e della Val di Cornia – e più in generale di tutte le province di Livorno, Pisa e Grosseto – potranno dare il proprio contributo creativo e affettivo, condividendolo anche attraverso i social network.

La campagna “Le parole che sono importanti” è la prima di una serie di iniziative che Enel Cuore intende promuovere in occasione dei dieci anni di attività. L’idea è quella di stimolare il terzo settore, e l’opinione pubblica in generale, sull’opportunità di ripensare il modo di comunicare il mondo della solidarietà, partendo da “Le parole che sono importanti” e introducendone delle nuove che vengono dal quotidiano e dalla dimensione valoriale delle persone, siano esse volontari, operatori o cittadini.

Le parole della solidarietà raccolte attraverso il sito www.leparolechesonoimportanti.it contribuiranno a realizzare un’iniziativa editoriale in collaborazione con la casa editrice Feltrinelli e la Scuola Holden. Il libro, che raccoglierà 100 parole esplorate ed interpretate da personaggi del mondo della cultura, dell’università, del giornalismo, dello sport e della musica, si propone come uno strumento di riflessione utile alle associazioni e a tutti coloro che lavorano nel terzo settore; un punto di partenza e una traccia attraverso la quale comunicare, raccontare le attività e scrivere i progetti.

Nei dieci anni di vita di Enel Cuore sono stati promossi 540 progetti in Italia e all’estero, destinando circa 50 milioni di euro, nell’ambito dell’assistenza sociale e socio-sanitaria, a sostegno dell’educazione, dello sport e della socializzazione, con particolare riguardo verso i bambini, gli anziani, le persone con disabilità.

______________________________

PIOMBINO: CONTINUA IL CONCORSO MUSICALE “RIVIERA ETRUSCA”

Conclusa la prima settimana del concorso musicale “Riviera Etrusca” con le sezioni dedicate alla Musica da Camera, al Premio “G. Giannoni” e alle categorie di pianoforte e pianoforte a 4 mani. Notevolissimo il livello e le qualità musicali espresse dai partecipanti con l’assegnazione dei primi premi. Per la musica da camera (giuria presieduta dal M° Pier Narciso Masi): primo premio assoluto al duo trombone e pianoforte di Montebuono (RI) formato da Diego Di Mario e Hilary Bassi (primo ottone a raggiungere in 14 edizioni della manifestazione il gradino più alto del podio).

Premio pianistico “Giannoni” (giuria presieduta dal M° Roberto Cappello): primo premio non assegnato e secondi ex aequo per Sarah Giannetti di Licciana Nardi (MS) e Alessandro Tosi di Riccione.

Pianoforte: primi premi assoluti Pierpaolo Buggiani di Fucecchio (FI), Riccardo Martinelli di Ferrara, Geo Yun, nato in Israele e residente in provincia di Forlì, (con il significativo punteggio di 100/100) e Antonino Fiumara di Roma.

Pianoforte a 4 mani: primo premio assoluto al duo Silvia Bellani e David Peroni di Caldogno (VI).

Molti di questi vincitori potranno essere riascoltati in occasione del concerto finale dei vincitori assoluti programmato all’Hotel Phalesia di Piombino per domenica 5 maggio alle ore 17.30.

I prossimi 3 giorni del concorso saranno dedicati alla chitarra, cori e orchestre il sabato 27 e domenica 28 aprile a Palazzo Appiani e al canto lirico il lunedì 29 aprile all’Hotel Phalesia. Tutte le audizioni sono pubbliche e ad entrata libera. Il calendario è consultabile sul sito www.rivieraetrusca.it; www.comune.piombino.li.it.

Il concorso “Riviera Etrusca” è promosso dall’Associazione Culturale “Etruria Classica” con il sostegno ed il patrocinio del Comune di Piombino, della provincia di Livorno e della Regione Toscana,  il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno Avis e di Unicoop Tirreno.

_____________________________

AMERINI (FLI): «LA RESPOSABILITA’ PER LE PALAZZINE E’ DA DIVIDERSI IN TRE»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Amerini, sulle palazzine di via della Pace.

«La responsabilità sulla costruzione delle palazzine in loc. Pozzetti, a mio parere, deve essere distinta in tre diverse fasi. La prima, la più importante, è dovuta alla classificazione, e inserimento nel Piano Regolatore, della zona come area edificabile. Il Piano, che ha previsto in quella zona costruzioni per una volumetria di oltre 20.000 mc., fu approvato nel 1994 dal consiglio comunale presieduto da sindaco Baldassari. In quella legislatura (1990-1995) ero consigliere comunale per la DC e, non solo votai contro al Piano, ma lo avversai con tutti i mezzi democraticamente disponibili. I proprietari dell’area ricorsero al TAR chiedendo la modifica del rapporto superficie-volumetria da loro ritenuto troppo basso. Il TAR accolse il ricorso e la volumetria fu portata a circa mc. 26.000 che, con la demolizione di vecchi fabbricati esistenti, è arrivata (anno 2.000) a 27.800.

La seconda fase è l’approvazione dell’Intervento Unitario 9A avvenuta nel 2011. Ho votato quell’intervento e me ne assumo tutte le responsabilità. La cessione gratuita al comune di oltre cinque ettari di terreno, gli ampi spazi a verde previsti e la tipologia delle costruzioni, in armonia con l’ambiente viste dal lato mare, mi hanno convinto a votare l’intervento. Questo, però, non giustifica l’errore, come non lo giustifica il rendering (non sufficientemente chiaro) allegato al progetto. Dovevo recarmi sul posto e, progetto alla mano, verificare l’impatto che l’altezza delle nuove costruzioni provocava dal retro (via Della Pace per intendersi). Non era difficile, anche con le mie modestissime capacità tecniche, capire che la vista del panorama sarebbe stata compromessa.  Il mio voto sarebbe stato diverso, ma non avrebbe modificato il risultato della votazione. Anche questo, comunque, è facile a dirsi col senno di poi e, come ho già detto, non cerco giustificazioni.

Infine la terza fase, che riguarda la ditta costruttrice e le “difformità” delle costruzioni rispetto al progetto. In verità anche senza la differenza di altezza il panorama sarebbe stato ugualmente compromesso, ma rimane comunque il fatto che l’irregolarità è stata commessa e questo è grave. A mio parere, la “difformità” (di altezza non di volume) è stata fatta con il preciso scopo di ottenere la vista mare anche per gli appartamenti del primo piano. La carenza legislativa in materia, che non prevede ne l’abbattimento, ne il calcolo della sanzione in base ai valori di mercato, ha sicuramente favorito il mancato rispetto dell’altezza stabilita. Insomma, sempre a mio parere, la ditta costruttrice se l’è cavata troppo a buon mercato: si meritava una sanzione più consistente.

Si poteva cambiare la destinazione dell’area con il nuovo Piano Strutturale? Ritengo di no, a meno che non si volesse provocare un ricorso alla magistratura, da parte dei proprietari dei terreni, con richiesta di ingenti danni. I proprietari avrebbero ottenuto sicuramente un rimborso di notevole entità (forse anche l’annullamento dell’atto e quindi il diritto ad edificare), che avrebbe provocato ripercussioni negative sul bilancio del comune …. e sulle tasche dei cittadini. Questo non avrebbe certo ottenuto la mia approvazione».

Futuro e Libertà per L’Italia
Amerini Giampiero

 __________________________

LA S.E.FI CERCA UN OPERATORE TURISTICO PER L’ESTATE

La S.E.Fi Srl, società di servizi del Comune di Campiglia Marittima, apre una selezione per un operatore turistico da impiegare agli uffici turistici del territorio comunale.

I requisiti richiesti sono il diploma scuola superiore, l’esperienza nel settore e la conoscenza della lingua inglese. Il periodo di assunzione andrà da circa metà giugno al 15 settembre 2013. E’ richiesta la disponibilità oraria al lavoro serale e soprattutto nei giorni festivi. La selezione è fissata per mercoledì 8 maggio. I candidati possono presentarsi in differentemente  alle ore 10.00 oppure alle ore 17.00, alla sede della S.E.Fi. Srl in via della Fiera, dove gli interessati devono presentarsi direttamente muniti di curriculum per sostenere il colloquio. Tipo di contratto applicato: part time a tempo determinato.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.4.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 24 APRILE 2013”

  1. sasso indigesto

    A prioposito di “AMERINI (FLI): «LA RESPOSABILITA’ PER LE PALAZZINE E’ DA DIVIDERSI IN TRE»”, mi congratulo con il sig. Amerini per la sua autocritica. (Altri personaggi preferiscono l’arroganza all’autocritica). Vorrei sottolineare come per decenni siamo stati tutti subordinati “psicologicamente” all’idea che edificare fosse una necessità assoluta ed una operazione economica lodevole. Oggi che non è più così, che di case ce ne sono anche troppe, bisogna valutare attentamente qualsiasi attività “edificatoria”, perché spesso è pura e semplice speculazione edilizia.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 5 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it