CECINA: «5 MINUTI DI ATTESA PER CHIAMARE L’AMBULANZA»

Ospedale-Cecina

l’ospedale di Cecina

«Quasi cinque interminabili minuti per parlare con un operatore del 118 di Livorno sono troppi! In tempi di tagli, i nostri amministratori non possono considerare la vita umana come uno spreco di denaro.

A seguito di questo incredibile caso accaduto ad un nostro rappresentante, chiediamo informazioni sull’organizzazione del servizio 118. Dalla stampa apprendiamo che in media un’ambulanza interviene per i codici rossi in circa 9 minuti. Se a questi aggiungiamo anche 5 minuti di attesa di “call center”, la cosa diventa tragica.

Nel reparto di pediatria dell’ospedale di Cecina (LI) si è arrivato a consigliare ai genitori di portarsi il termometro da casa perché non ne hanno a sufficienza, e quei pochi rimasti sono al mercurio.

Tutto ciò, purtroppo, sorprende sempre meno: le sforbiciate dell’ultima manovra finanziaria si fanno sentire maggiormente sulle famiglie di chi è bisognoso di cure e non ha la possibilità di rivolgersi alla sanità privata, in parte pure pagata con fondi pubblici. È fin troppo evidente che casi simili siano da ricondurre ad un modello di riorganizzazione da rispedire alla Regione Toscana, incapace di tagliare i veri sprechi come ad esempio i quattro miliardi di “Monti bond” a favore del Monte dei Paschi di Siena, i miliardi per il TAV Toscana, i milioni per la costruzione del nuovo ospedale di Montenero (a poca distanza dall’ospedale d’eccellenza di Pisa), che nascerà con i reparti già chiusi per mancanza di personale (o aperti in intramoenia).

Sul caso specifico del 118 è doveroso far sapere alla cittadinanza, oltre al nostro comitato, quanti interventi e con quali risorse umane e mezzi viene gestito il servizio nella provincia di Livorno, e soprattutto quali sono i reali tempi di risposta dell’operatore.

Sul fronte più generale, tutti noi vogliamo sapere cosa dicono rispetto al passato le statistiche sui decessi nel territorio della Val di Cecina a seguito di cure ospedaliere. Si parla spesso di meritocrazia: si diano allora i numeri per giudicare».

Comitato Beni Comuni della Val di Cecina
benicomunivaldicecina@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.3.2013. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

3 Commenti per “CECINA: «5 MINUTI DI ATTESA PER CHIAMARE L’AMBULANZA»”

  1. david

    Togliere il nuovo ospedale di Montenero potenziare quello di Cecina

  2. david

    Vedo che la regione toscana è sprecona come la regione Lazio solito sistema vedo che la problematica del 118 in toscana e come nel Lazio.ospedali uguali nelle due regioni trasporto pubblico uguale a nelle due regioni etc

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 18 giorni, 12 ore, 52 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it