AUTOSTRADA TIRRENICA: IL SINDACO DI PIOMBINO SOSPENDE SEL E IDV

Il sindaco di Piombino interviene in merito alla questione dell’adeguamento infrastrutturale del territorio. Lo fa sospendendo gli assessori di SEL e IDV, i cui partiti ieri avevano, anche in Val di Cornia, per la prima volta posto importanti questioni e dubbi inerenti la proposta di adeguamento a pedaggio dell’attuale variante Aurelia come proposto da SAT, il cui progetto è stato osteggiato in tutta la costa tirrenica anche dai sindaci del PD, eccetto ovviamente la Val di Cornia. Pubblichiamo integralmente il comunicato, invitando i nostri lettori a leggere con attenzione anche l’altro articolo di oggi del gruppo “No Pedaggio sull’autostrada Aurelia”. 

“Mio malgrado e non senza sofferenza – afferma il sindaco – ho comunicato questa mattina agli assessori Giorgi e Chiarei la loro sospensione dalla partecipazione alle attività della giunta, almeno fino a nuovi chiarimenti tra i partiti che compongono l’attuale coalizione sul tema dell’adeguamento infrastrutturale del territorio.

L’iniziativa di Sel e Idv, comunicata alla stampa dal coordinatore Benifei e dal capogruppo Mosci, sconcerta infatti per il gradiente di scorrettezza che essa contiene nei confronti del sindaco, degli alleati e dell’intero consiglio comunale di Piombino.

Provo a spiegare perché. A Piombino, nella consapevolezza che l’autostrada oltre ad essere utile di per sé è la condizione necessaria per la realizzazione della 398 per il porto, è stato sottoscritto un importante protocollo con Ministero delle  Infrastrutture, Regione Toscana, Provincia di Livorno, Anas e Sat senza il quale sulla realizzazione della 398 avremmo rischiato di non procedere (come accaduto per il Lotto Zero di Livorno), e quel protocollo è stato preventivamente discusso con la maggioranza della quale i due partiti citati fanno parte.

Sempre a Piombino, in Consiglio comunale, è stato approvato praticamente all’unanimità, e quindi anche da Sel e Idv,  un documento che contiene le linee di indirizzo alle quali come sindaco sto ispirando la mia azione a tutti i livelli istituzionali: esenzione dal pedaggio in assenza di complanari, realizzazione della 398 fino al porto.

A quest’ultimo proposito vale la pena ricordare a Mosci e Benifei, che pure ne sono informati, che sulla 398 è in campo il massimo sforzo per  progetti, finanziamenti e tempi e che successivamente alla sottoscrizione del protocollo di Piombino, la Regione Toscana ha firmato un’intesa Stato-Regione che contiene uno stanziamento di 25 milioni di euro a carico dello Stato, oltre ai 20 già stanziati dalla Regione stessa, destinati alla realizzazione dell’infrastruttura.

Inoltre la discussione sul tema è ampiamente in movimento ed è coordinata dall’assessore regionale Ceccobao, anche nell’imminenza dell’apertura della conferenza dei servizi, nella quale si discuterà di pedaggi, complanari, finanziamenti, tempi ecc. Da questo punto di vista la annunciata volontà dei “nostri” di informare i cittadini si scontra con la fluidità di una vicenda i cui contorni sono ancora oggetto di discussione.

Ecco perché l’empito precoce alla lotta di questi due partiti che dovrebbero essere di governo, pare più rispondere alla voglia di visibilità strumentale di taluni che alle reali necessità del territorio, adeguatamente rappresentate in tutte le sedi da chi scrive.

Se questa adeguatezza è messa in dubbio – conclude il sindaco Anselmi –  e se queste sono le modalità con le quali Mosci e Benifei ritengono di interpretare la loro partecipazione all’alleanza che governa questa città, cosa del tutto legittima, mi riterrò libero di assumere le determinazioni che mi competono in merito ai rapporti politici. Perché la demagogia non può essere un tratto d’identità per chi ha invece il dovere di governare le questioni complesse, ed è un grave sintomo di arretramento sull’etica della responsabilità e dell’affidabilità. Vale per Piombino, per la Toscana e  per l’Italia”.

 

 

Piombino, lì 27 luglio 2011

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.7.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

27 Commenti per “AUTOSTRADA TIRRENICA: IL SINDACO DI PIOMBINO SOSPENDE SEL E IDV”

  1. gianfranco

    urca, questa ci mancava… addavvenì baffone!

  2. luca

    bravo sindaco! chi non è d’accordo fuori dai piedi. Bravo. Viva la democrazia

  3. Fabio

    Ma è normale, quando ci sono dei vantaggi per la città, tipo allungamento 398, e tutto quel che segue il primo cittadino e soci devono portare avanti la loro veduta. Poi in futuro vedranno il da fare.
    Per quanto riguarda l’autostrada, personalmente stava bene la variante un po’ migliorata.
    Sembra che tutte le stade a percorrenza veloce seguino il loro cammino: il pedaggio; come in futuro anche per la fi-pi-li.

  4. Luca 1

    Per me l’Anselmi inizia a “sdare” di testa. In senso metaforico e senza offesa naturalmente.

    Per quei 2,971 Km (si, duemilanovecento settant’uno metri) di SS398 da Fiorentina al Gagno, vuole regalare aSAT tutta la variante Aurelia e farci pagare 20 euro per andare a Livorno. Chi pone dubbi su questa “brillante” operazione viene insultato e allontanato.
    Ok che Piombino era un principato, ma “Gianni” mi sembra entrato troppo nella parte… rivoglio il partito comunista di un tempo, non questi Democratici di sinistra, alle volte troppo simili a “quelli di destra”!!!

  5. Francesca

    Non voto PD e non voto SEL. Premesso questo, ho seguito la questione, non solo sul giornale. Poco fa ho letto un commento al vostro articolo, da parte di una amica su un’altra pagina web, è davvero da condividere, suonava cosi’:
    “ma perchè.. la stessa si domanda…nell’anno 2011… il bisogno di fermarsi a riflettere su alcuni cambiamenti intercorsi in fase d’opera, la necessità di riaprire la discussione con Sat che varia gli accordi iniziali… queste cose oggi si chiamano demagogia?

  6. Ilvio

    Alla faccia della democrazia!!!!!
    Sapete mica se L’Anselmi ha qualche lontana parentela con Berlusconi?
    Comunque sia, l’avete voluto e ve lo tenete!!!!!

  7. Paolino

    Credo che l’Anselmi abbia ragione.

    Vi ricordate Bertinotti che pur essendo la governo fece una manifestazione contro il governo stesso. E tutti a criticarlo.

    Qui è la stessa cosa.

  8. Luca 2

    Allarme democrazia? Ma dove ? Ma quando? Da quello che leggo nel non c’è niente di offensivo, solo un richiamo al confronto.Se si fa parte di una maggioranza e nelle stanze dei bottoni, si approvano certe scelte, di qualsiasi argomento, non si può poi, demagogicamente, cavalcare l’ onda dei comitati per avere visibilità.
    Anselmi ha fatto bene, ci vuole un chiarimento con i partiti che compongono il governo della città. Se non si condivide la scelta autostradale legata a doppio filo alla 398 necessaria allo sviluppo portuale, industriale e/o turistico di Piombino, SEl e IDV escano dalla maggioranza e vadano a appoggiare tutti quei comitati e liste civiche che vogliono.

  9. Rinaldo

    AUTOSTRADA TIRRENICA e SOSPENSIONE ASSESSORI
    Mi auguro che al più presto intervengano i chiarimenti necessari per reintegrare a pieno titolo due bravi assessori Chiarei (Sel) e Giorgi (Idv) in quanto persone impegnate seriamente sul fronte degli interessi della nostra città.
    In questa direzione, seppure dalla mia modesta posizione in ambito comunale ed in ambito politico (Pd) cercherò di agire.
    Sul tema specifico dell’autostrada, come sappiamo, vi saranno i necessari approfondimenti politici e tecnici a breve, pertanto non vorrei entrarci anche per non banalizzare troppo una questione di interesse strategico di altissimo profilo per la nostra città e l’intero comprensorio.
    Mi limito ad osservare come si possa ancora oggi e con un ritardo di alcune decine di anni rispetto al resto d’Italia, favorire in qualche misura il perdurare di questo ritardo, ora che tra luci ed ombre siamo davvero vicini alla meta, infilandoci in diatribe inconcludenti e dannosissime perché dividono un fronte che unito garantirebbe un maggiore successo nel perseguimento degli obiettivi che SONO COMUNI a partire dalla “modulazione” del pedaggio verso residenti, aziende, lavoratori, operatori e fruitori sanitari e dalla verifica negoziale sulle possibili complanari.
    Vorrei essere più fiducioso e confidare in un’azione congiunta nell’interesse primario del territorio e non certo nel senso di una sua protezione isolazionista, ma anche e soprattutto della sua economia e di un più agevole accesso da parte di chi intenda frequentarlo.
    Rinaldo Barsotti

  10. Luca 1

    Il comportamento del Sindaco secondo me ha mostrato cosa è in realtà il PD in Val di Cornia. Dietro la maschera di buonismo, chi non segue il manovratore deve essere allontanato, e, possibilmente offeso. Anche perché ho letto la delibera del consiglio comunale… e parla o di complanari (che non ci sono) oppure di NO al pedaggio (e sia il sindaco che Matteoli hanno detto che dobbiamo pagare tutti, comprese le mogli).

    La SS398, quei 7 chilometri di strada che dividono il porto dal resto del mondo, ogni volta hanno bisogno di un aiutino per essere completati.

    Prima i fanghi di bagnoli, una svolta epocale che è sotto gli occhi di tutti, ora questo bel progetto di autostrada, un altra svolta epocale, dove per avere 7 km di strada (anzi, 3, gli altri 5 li deve pagare comunque la regione con le nostre tasse, se riesce a trovare i soldi) devo per tutta la vita mia e dei miei figli pagare 20 euro per andare a Livorno e 15 per andare a Grosseto.

    Di svolta epocale in svolta epocale ho visto la fine di città futura, di città antica, il mancato rifacimento delle mura di cittadella, la costa che frana, lo stato della Lucchini e delle altre aziende del comprensorio.

    La realtà, secondo me, per quello che conta, è che questo partito democratico non è più adeguato alla gestione di questa città, e se ancora lo fa, e solo per la grande bugia che racconta agli anziani che loro sono i “Compagni” che sono il “Partito” e altre balle del genere.

    La realtà è che il PD è diventato un partito che un giorno si, e l’altro anche, è sulle cronache giudiziarie d’Italia (Enac, Lombardia, eccetera, ogni giorno ce n’è una). Colpevoli o innocenti mi interessa poco, ma anche la stessa vicenda Tirrenica è sulla stessa falsa riga.

    Bargone “controllore di se stesso” come scrivono sui giornali, l’intreccio Conti-Ceccobao-Monte dei Paschi-Matteoli-Ciucci-Coop Rosse-Caltagirone e chi più ne ha ne metta.

    Il fatto che il PD sia stato incapace negli ultimi 40 anni di progettare una autostrada, (si perché ha sempre governato lui in toscana, non scordiamocelo, non sono il nuovo, sono sempre gli stessi…), non deve obbligare per forza i residenti ad un oneroso e odioso nuovo balzello basato sulla promessa, tutta da verificare sul campo, di nuovi traffici che se la crisi continua saranno solo sulla carta e non sulle strade.

    Comunque sono sicuro che il PD la strada alla fine la farà, ma sarà la sua nemesi (tradotto la sua FINE).

  11. anselmo berrighi

    D’accordo con luca al 100%.
    Sindaci capaci avrebbero già fatto la strada.
    Apriamo gli occhi sulle cose oscure.

  12. marco

    Avendo firmato il documento tengo a precisare che la maggioranza (ma anche parte della minoranza) ha sottoscritto un documento che accetta l’autostrada a 3 condizioni (pedaggio gratuito, 398 al porto e complanari).

    SAT ha disatteso quel progetto e noi non possiamo accettarne uno a scatola chiusa (tra l’altro da interlocutori che hanno nottetempo cambiato accordi presi).

    Per questo motivo lo abbiamo analizzato. nel progetto di SAT la 398 arriva al capezzolo (gagno) e se l’arrivo al porto è pagato da stato e regione (cosa di nostra conoscenza) significa che potremmo farla anche senza la SAT alla quale stiamo regalando un bene pubblico.

    TENGO A PRECISARE CHE NON APPOGGIAMO LISTE O COMITATI: TENIAMO SEMPLICEMENTE LA POSIZIONE DELLA MAGGIORANZA IN PROVINCIA. SOSTENENDO CIO CHE DICE IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E LA MAGGIOR PARTE DEI SINDACI DELLA PROVINCIA (QUASI TUTTI TARGATI PD).

    Non commento la sospensione dei due assessori (nella volontà di ricucire) condannandola semplicemente come quantomenno “affrettata ed approssimativa”

    mosci marco

  13. Silvia

    Buonasera, prima di tutto solidarietà a Chiarei (Sel) e Giorgi (Idv) perchè pur facendo parte della maggioranza i partiti che rappresentano hanno solo espresso la loro posizione. Ed è democrazia!

    Quello che mi chiedo è, possibile che tutti i consiglieri comunali (ad eccezione di quelli noti) e gli altri assessori siano daccordo con il ns Sindaco? ma non sono lì perchè eletti in rappresentanza della cittadinanza?non dovrebbero rendere conto a noi?!
    mah!

  14. Ubaldo

    Il sonno della ragione genera mostri…. a Piombino ha generato:
    1) un sindaco che chiama “pericoloso budello” o similia una superstrada, la variante Aurelia, a 4 corsie, COLLAUDATA dall’ANAS per 110 km/ora (20 meno del “non budello autostrada”), GRATUITA per la collettività, già pagata da me e dai miei genitori e da voi tutti.
    2) degli amministratori che questo bene comune lo vogliono svendere per un tozzo di pane (i 7 km della 398), costringendoci per una vita a pagare un pedaggio, CHE CI SARA’…statene certi….la favola delle esenzioni è solo una, l’ennesima presa di giro.
    3) l’esproprio di un bene comune (la mobilità gratuita) nostro e pubblico a favore degli interessi di un privato in chiaro conflitto di interessi (che solo qualche sindaco fa finta di non vedere)
    4) una popolazione che NON è informata della truffa che si sta organizzando alle proprie spalle, e che legge solo i proclami del futuro radioso che l’autostrada ci porterà…. quando si sveglierà sarà troppo tardi e gli intrallazzatori su questo contano:
    SVEGLIA!!! l’autostrada NON serve, il libro bianco europeo sui corridoi stradale prescrive solo una costanza di carreggiata, che la superstrada assicura, senza obblighi di autostrade a pagamento….ci vogliono rubare i nostri soldi, o, per chi non li ha, costringere a morire sulla vecchia aurelia, dove ancora esiste!!!!

  15. Ubaldo

    “pertuigio”, non budello….queste le parole dell’Anselmi….il concetto non cambia….

  16. luigi

    Concordo al 100 per cento con luca sulla visione del pd a Piombino capeggiato dalla figura del signor Anselmi che credo potra’ essere ricordato come il peggior sindaco passato da Piombino,nulla di personale ma un po’ meno arroganza forse avrebbe fatto digerire piu facilmente tutti i fallimenti della sua amministrazione e non li sto’ a elencare perche tra promesse mancate e certezze non basterebbero i caratteri max consentiti in questa pagina… Al signor marco ricordo che nulla e’ per sempre….quindi in coerenza con le idee che sviluppa il suo gruppo dovrebbe uscire da questa maggioranza che di VALORE poco ne ha e nulla ne ha mostrato in tutti questi anni di amministrazione della citta’,il rimanere al fianco del potente e’ simbolo di quel meccanismo di calcolo dell’interesse che a parole combattete..A livello di numeri non cambierebbe nulla dal momento che il pd gode di una maggioranza bulgara,ma a livello di significato forse li renderebbe consapevoli di trovarsi isolati in una visione sbagliata di intendere il futuro di questa citta’..ci pensi…

  17. Luca 2

    Non sta a me difendere Anselmi è capace di farlo da solo, ma non sopporto l’ ipocrisia pseudo ambientalista di alcuni e ripeto la demagogia di altri.
    Qualcuno dice di aprire gli occhi di fronte allo scempio del ns territorio, ma vi rendete conto che gli unico pezzo di Autostrada che manca è questo, se questo e ciò che dobbiamo pagare per avere il prolungamento fino al porto chi se ne importa, se non ci svegliamo ed apriamo gli occhi davvero rischiamo di essere lasciati fuori dal mondo. La Lucchini nel giro di 5/10 anni sarà ridimensionata se non chiusa, stessa sorte la Magona, la Dalmine chissà, la centrale ENEL molto probabilmente chiuderà i battenti, il ns territorio, ripeto nei prossimi 10/20 anni avrà una trasformazione epocale le uniche risorse economiche che forse avremo ed avranno i ns figli se vorremmo trattenerli qui, verrano da un porto potenziato e sviluppato , da una piccola e media industria ( se riusciremo ad attrarla nel risamento dei territori occupati da secoli dalla grande industria) e nel turismo.E qui si continua ad accusare l’ unico e dico l ‘unico Sindaco che sta facendo questo e dirò di più ci sta mettendo pure la faccia, forse anche in disaccordo con alcuni se non tutti i suoi compagni di partito.

    Qualcuno afferma che ci sarebbero anche alcuni sindaci e presidenti di provincia del PD che sono contrari all’ autrostrada, ogni territorio anche piccolo pensa ai propri di interessi ( vedi lotto zero Livorno bocciato o magari uno sviluppo forse troppo ambizioso del porto di Piombino che potrebbe minare quello di LIvorno ad esempio) ,
    Dobbiamo ragionare e cercare di vedere al di là del ns palmo di mano, per il bene della collettività e non per il bene di pochi ed Anselmi secondo me
    lo sta facendo pur con tutti i suoi difetti.

  18. costantino

    a piombino siamo troppo fissati con una sinistra che si allontana dal popolo per fare i suoi interessi (pd =pdl) bisogna contrastarli tornando alle lotte della classe operaia che questi partiti snobbano.

  19. costantino porcu

    mussolini berlusconi ora anselmi ditemi se questa è la vera democrazia?

  20. marino

    per giustificare il progetto speculativo dell’autostrada hanno detto che da Rosignano a Civitavecchia non cè niente, solo un “budello pericoloso”, come ripete il sindatore (budello si, ma di…!)
    Invece c’è una strada a 4 corsie (esclusi 23 chilometri a due corsie, ripeto 23) che andrebbe semplicemente adeguata e messa in sicurezza. Sarebbe semplice e servirebbero meno soldi. Lo scempio ambientale non ci sarebbe.
    L’autostrada è solo per gli affaristi, di Stato o meno.

  21. Ubaldo

    se il futuro di Piombino risiede tutto nei 7 Km della 398 per il porto e che questa NON può essere fatta senza l’intervento della SAT (che se ne accollerà solo un pezzo) c’è da stare allegri. E’ da quando ero bimbo che sento parlare del collegamento e nonostante le maggioranze bulgare PCI-PDS-DS-PD (alcune elette anche con i miei voti) NIENTE è stato fatto, ora si accolla tutto sulla SAT, come se 40 anni non fossero serviti a niente… se non a dimostrare l’incapacità degli amministratori piombinesi a gestire il territorio…la 938 andava fatta prima e NON può essere merce di scambio… ce la fa la SAT!! ma non mi fate ridere, che non ne ho voglia, LA PAGHEREMO NOI, CON QUELLA TASSA MASCHERATA CHE E’ IL PEDAGGIO che saremo costretti a pagare se non vorremmo andare a richiare la vita sulle complanari (accade oggi, figuriamoci quando saranno intasate da chi NON può pagare)…è l’ennesimo balzello berlusconi-like…. come Troisi Benigni: UN FIORINO..http://www.youtube.com/watch?v=oODisCdWnf8 e l’Anselmi mi ricorda tanto l’esattore…

  22. Luca

    Caro Ubaldo,

    non è come dici tu.

    SAT di SS398 farà solo meno di 3 km nel tratto pianeggiante che va da Fiorentina al Gagno. Poi curerà la parte progettuale del resto del percorso, quello complesso dentro la Lucchini, che sarà pagato INTERAMENTE da Regione e Governo.

    Il comune riceverà FINO A 20 milioni di euro (fino a… cioè SAT gli può dare anche 100 euro) da SAT per l’indennizzo. Soldi che alla fine finiranno tutti nella SS398 e non basteranno.

    Ma la cosa più comica è che secondo me il comune è stato “abbagliato” da SAT… perché nel progetto vecchio, la realizzazione della SS398 fino al Porto era vincolante per SAT. Con l’accordicchio hanno risparmiato anche quei soldi…

  23. Ubaldo

    Luca, lo so, ma volevo esser buono, anche i 7 Km sono un tozzo di pane rancido con cui l’Anselmi ci prende per i fondelli….3 km sono ancor peggio…
    e c’è inoltre da dire che nei piani SAT c’è anche la possibilità che al casello di Venturina si paghi anche la SS398 indipendentemente dal fatto che la si percorra o no, così che la pagheremo comunque tutta NOI non la SAT…..becchi e bastonati…. e, visto l’alto tasso di votanti PD, un pò, come diceva Berlusconi, “coglioni”.

  24. marino

    in tutta questa vicenda stupisce e insospettisce il silenzio dei due assessori interessati

  25. Claudio

    Quello che non capisco è che con chiunque cittadino informato parli è contrario
    a questa opera . Tutti i politici della Val di Cornia , special modo del PD , la difendono a spada tratta senza però saper dare informazioni sui dettagli ….
    il sindaco DEVE dare esplicite spiegazioni ai cittadini su cosa e come viene modificato il territorio , poi se non convince sarà lui ad andarsene !

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 1 ora, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it