TIRRENICA: LA REGIONE VUOLE IL «LOTTO 0»

Un tratto dell'A12

Durante la consegna lo scorso  28 gennaio a Rosignano dei 1300 alberi espiantati per far posto alla nuova autostrada tirrenica, l’AD di autostrade Bargone ha dichiarato che il percorso definitivo della nuova autostrada sarà completamente sovrapposto a quello dell’attuale Aurelia, e che è allo studio un meccanismo di esenzione per i residenti compatibile con il piano di copertura finanziaria. Quindi, alla certezza per i residenti della totale perdita del bene “SS1 Aurelia” non corrisponderà la totale gratuità secondo Autostrade, ma questa sarà vincolata alla copertura finanziaria (ad esempio un viaggio al mese gratis, oppure il 30% di sconto sul pedaggio, eccetera).

Senza considerare le criticità del percorso all’altezza di Orbetello che sono state anche citate dall’Assessore regionale Luca Ceccobao, e l’OK non ancora definitivo per il «Lotto 0» all’altezza del Romito, che autostrade vorrebbe vincolare con la messa a Pedaggio di altre superstrade toscane.

“Se c’è un progetto della Tirrenica con minore impatto, benvenga, a patto che sia inserito in modo corretto nell’ambiente, soprattutto nella parte a sud di Grosseto, e ben raccordato con la viabilità locale e con i porti.  Il principio del risparmio di territorio è un principio regolatore sempre valido, aspettiamo di vedere il progetto dunque e di valutarlo. Ma auspico che poi la progettazione vada spedita. Noi la Tirrenica la vogliamo e in tempi rapidi”.

Risponde così l’assessore regionale alle infrastrutture Luca Ceccobao dopo le dichiarazioni uscite sulla stampa sulla volontà di Sat di realizzare la Tirrenica in sovrapposizione all’Aurelia. “Quanto al lotto zero – aggiunge poi l’assessore intervenendo su quanto affermato dal Presidente di Sat che ha messo in dubbio la realizzazione di questa opera –  ribadiamo che è irrinunciabile, fondamentale per Livorno perché è l’unico modo per collegare la città all’Aurelia”.

E’ dal 2003 che negli accordi con tutti gli enti locali coinvolti e in tutti i rilasci di pareri il Lotto zero è opera connessa alla Tirrenica. Non solo. Il concetto è ribadito nella Via del 2006 preliminare all’approvazione del progetto al Cipe, dove si specificava che il Lotto zero, insieme all’asse di penetrazione al porto di Piombino, erano opere connesse. Infine nel 2008 il Cipe stesso dette l’ok al progetto preliminare  dove era compreso il Lotto 0 a carico di Sat.

“Questa vicenda – termina Ceccobao – non può dunque finire qui. La Regione st nella discussione. Non più tardi di dieci giorni fa nell’incontro con il ministro sulle opere infrastrutturali della Toscana abbiamo ribadito l’importanza del Lotto zero,  ora chiediamo che dal ministero vengano risposte positive su questo tema trovando una soluzione insieme a Anas e Sat”.

Andrea Fabbri

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.1.2011. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 16 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it