BUON ANNO NUOVO DAL CORRIERE ETRUSCO

Buon anno nuovo da tutta la redazione del Corriere Etrusco. Un augurio sincero affinche passiate la fine del 2010 ed il principio del nuovo anno in serenità e gioia, come è giusto che sia dopo tanto tempo.

Questo è stato un anno di grandi soddisfazioni per il nostro giornale: nuova grafica, ulteriore crescita dei visitatori, successo della nostra redazione al festival nazionale dei quotidiani on-line. Proprio non ci possiamo lamentare.

Di tenore diverso è stato il clima invece a Piombino,  la città dove ha sede la nostra redazione: l’industria locale ha passato un anno veramente negativo, anche se gli ordinativi in questo ultimo quadrimestre sembra siano in crescita. Il commercio proprio non sta bene, ed il consuntivo di dicembre della Fismo-Confesercenti rivela che si è registrato un calo delle vendite di circa il 10% rispetto al 2009 (che proprio un anno roseo non è stato).

Il volontariato, eccetto rari casi che sono l’eccezione che conferma la regola, è ancora in mano alla vecchia generazione che ha purtroppo superato i settanta e spesso anche gli ottanta anni. Il tasso di disoccupazione giovanile è tra i più alti, ed in molti sono quelli che iniziano a pensare che il loro futuro non sarà qui.

I tagli voluti dalla crisi e dal governo colpiranno il comune di Piombino per almeno un 60% in meno rispetto a questo anno. L’ASL manda in autobus  gli ispettori perché il parco auto sarà dimezzato, l’ospedale viene lentamente smantellato, togliendo un pezzettino alla volta, proprio come le corse dei mezzi pubblici. L’unica che non ha visto mutamenti è la stazione di Piombino: non esisteva di fatto l’anno scorso, e nemmeno questo anno. In via di adeguamento con quella di Piombino è però la stazione di Campiglia.

Assistiamo poi  ad un invecchiamento progressivo sempre più accentuato della popolazione, ed un clima di tristezza generale, al quale sembra si adeguino anche le luci natalizie per la strada. Insomma la situazione non è proprio rosea. E se qualcuno vi dira che sta operando svolte epocali per questa città, ascoltatelo. Dategli una pacca sulla spalla, e ditegli «Grazie, ma quando verrà realizzato?». Perché troppi annunci sono stati fatti in questa città, ma pochi sono quelli poi realizzati.  Ed un altro anno si affaccia su Piombino, che grida sempre più ad alta voce la parola “diversificazione”.

E comunque: «Se se il nostro lavoro questo anno vi è piaciuto e vi abbiamo soddisfatto – come dicono al termine dello spettacolo al circo – domani parlatene con amici e parenti. Altrimenti, semplicemente, soprassedete».

Il Corriere Etrusco comunque ci sarà anche nel 2011, per reccontarvi tutti gli avvenimenti, con l’auspicio che sia un anno migliore da raccontare, ancora Buon Anno a tutti…

Giuseppe Trinchini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.12.2010. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 7 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it