PIOMBINO: INCONTRO IN COMUNE CON IL «CONSIGLIO DEI BAMBINI»

Il Consiglio dei Bambini di Piombino

Seduta aperta questa mattina per l’incontro tra Il Consiglio delle Bambine e dei Bambini e il Consiglio Comunale. I 25 bambini eletti all’interno di ogni classe quarta e quinta di tutte le scuole elementari di Piombino, Populonia e Riotorto, hanno presentato il proprio progetto per il 2011 ai consiglieri adulti, ricevendo mandato ufficiale dal sindaco.

I ragazzi si sono presentati sugli scranni del consiglio comunale insieme alle due coordinatrici, Carla Maestrini e Simona Ciurli, esponendo una scenografia suggestiva: una lunga rete piena di nodi, simbolo della fitta trama di relazioni di cui si nutre la comunità, fondata su una molteplicità di soggetti diversi che devono interagire.

Il loro progetto, infatti, in continuità con quanto svolto l’anno passato, si focalizza proprio sulle azioni volte a migliorare la qualità della vita e delle relazioni nelle due piazze studiate l’anno scorso, piazza della Costituzione e piazza Gramsci, affinchè possano diventare effettivamente luoghi centrali di attrazione per i cittadini: grandi e piccoli.

Per questo, negli incontri in programma nel corso di questo anno scolastico, i bambini proveranno a discutere, ad esporre le loro idee e a condividere proposte comuni su come favorire le relazioni tra tutti i frequentatori.

Nel corso del lavoro si confronteranno con le associazioni dei commercianti, Confcommercio, CNA, Confesercenti, con la Consulta dell’handicap e la Consulta degli stranieri, tentando di coinvolgere tutti questi soggetti nelle loro proposte.

L’ultimo incontro sarà dedicato alla presentazione di una proposta progettuale di gestione delle due piazze, secondo le indicazioni elaborate dai consiglieri dopo aver dialogato anche con gli altri bambini della città.

Insieme a questo, i bambini porteranno all’attenzione della città e del consiglio comunale Il manifesto dei diritti naturali dei bambini”, un documento che interroga soprattutto i “grandi” in merito alla sottrazione di esperienze, opportunità, occasioni, che se non si vivono nei primi anni di vita, rischiano di essere perdute per sempre. Ogni diritto sarà legato ad un luogo della città.

Nel suo intervento finale, il sindaco, oltre a sottolineare le opportunità di crescita individuali e collettive che questo progetto offre ai bambini e soprattutto agli adulti, ha evidenziato l’importanza del concetto di rete per rafforzare i legami sociali e per aprire prospettive nuove e diverse per il futuro della città.

Consiglio delle bambine e dei bambini a.s. 2010-2011:
Alessio    Ecca, Raffaello Pazzagli, Alberto Righini, Alice Ciurli, Mayla Cambria, Pietro Cignoni, Guya Ernano, Simone Ferrara, Alessandro Corallini, Alice Pieruzzini, Christian De Luca, Ginevra  Bussotti, Aurora  Mugnai, Carlotta  De Marco, Emilio Vanni, Emanele  De Gennaro, Arianna  Forconi, Alberto  La Vista, Alessandro Guerriero, Francesco  Puccini, Andrea Francesca Generoso, Serena Bertolotto, Giorgia Affuso, Chiara  Favilli, Martina  Rotta.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.11.2010. Registrato sotto Foto, Giovani e Sapere, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 2 ore, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it