«RICETTE CORSARE», PER NON NAUFRAGARE IN CUCINA – 71

Settantunesimo appuntamento con la rubrica di cucina del Corriere degli Etruschi «Ricette Corsare» curata con passione dal nostro esperto Emilio Guardavilla. La rubrica presenta ogni settimana alcuni aneddoti tratti dalla vita dell’autore e un menù completo tutto da gustare. Ricordiamo che domenica 31 ottobre 2010, all’interno delle feste d’Autunno organizzate dalla Pro Loco di Campiglia sarà organizzata una cena a base delle ricette qui proposte. Gli interessati a partecipare contattino la nostra redazione.

RICETTE CORSARE


Rubrica di intuizioni culinarie e percorsi introspettivi per non naufragare in cucina. A cura di Emilio Guardavilla.

“The sand pebbles” è il titolo originale di un altro filmone che vede il fulcro dello sviluppo degli eventi previsti dalla sceneggiatura su una nave o almeno in ambienti alle sue strette dipendenze. Italianizzato con “Quelli della San Pablo”, giunge nelle nostre sale nel 1966 sotto la regia di Robert Wise e con un cast di tutto rispetto tra cui spiccano i nomi di Steve McQueen e Richard Attenborough. La star, imponente e sorniona, è la vecchia cannoniera San Pablo, ancorata sul Jang Tze, un affluente del Fiume Giallo.  Una nave dai trascorsi gloriosi ed il futuro ancora da scrivere; una nave grigia, su un mare grigio, timido nella parte che il copione gli assegna. La temperie storico sociale è piuttosto complicata, intricata per le svariate forze in gioco e le implicazioni che scaturiscono dal loro concorso. Cina, 1926; non proprio la Valle dell’Eden.


281) Carpacccio San Pablo

Categoria: antipasto

Ingredienti: pesce spada affumicato – rucola – kiwi – olio – limone.

Preparazione: prepara un letto di rucola su ogni piatto da portata e condiscila con olio e sale. Siamo già a metà dell’opera, se si è ben iniziato, ovviamente. Adagia le fettine di spada e adornale con sottili rondelle di kiwi. Condisci con olio, sale e abbondante succo di limone spremuto. Puoi già servire senza nessun senso di colpa.

Punto esclamativo: una spolverata di granella di nocciole tritata molto fine.

Valore aggiunto: la traduzione del titolo “The sand pebbles” con “Quelli della San Pablo” è, obbiettivamente, molto larga.

Come nel romanzo di Richard McKenna da cui fu liberamente tratto ed adattato da Wise, si ritrovano paesaggi da sogno, caratterizzazioni precise e dettagliate, dovizia di particolari nella sceneggiatura di scontri a fuoco mozzafiato, storie d’amore impossibili, battaglie epiche concepite come una sfida per lo spettatore per individuare, nel marasma generale, il bene e il male senza essere influenzato dai sentimenti in esso suscitati. Il tutto condito da interpretazioni che hanno fatto epoca nella storia del cinema e non solo. Basti ricordare quella del capo motorista Jake Holman, un militare con incarico punitivo che si candida, già dalle prime battute, ad emergere per valore e coraggio dalla mediocritas di un equipaggio poco più che anonimo.


282) Cannelloni Yellow River

Categoria: primo piatto

Ingredienti: pasta sfoglia – broccoli – seppia – acciughe in filetti – burro – ricotta – salsa di soia – aglio peperoncino.

Preparazione: lavora i broccoli in padella con aglio, olio e i filetti di acciuga sminuzzati. Quando saranno diventati abbastanza teneri aggiungi la ricotta e passa tutto col mixer non dimenticando un cucchiaio di salsa di soia. Il ripieno della tuo cannellone è pronto, ora tocca a te sfruttarlo al meglio. Lo farai cuocendo in modo adeguato la pasta sfoglia, max un minuto, e riempiendo la stessa con il composto di cui prima, magari con l’aiuto di una sacca da pasticcere, se necessario. Disponi  i cannelloni su di una teglia imburrata e inforna per dieci minuti a 180°. In questo frattanto fai rosolare la seppia ridotta a pezzettoni (ali e tentacoli compresi) in un soffritto vecchia maniera. Appena la cottura della seppia ti soddisfa servila a fianco del cannellone; ultima precauzione, un filino d’olio a crudo su ambedue le componenti.

Punto esclamativo: nero di seppia nella pasta sfoglia.

Valore aggiunto: “… voglio una vita come Steve McQueen …”.

L’ironia sulla trasposizione in italiano del titolo originale è, in buona sostanza, gratuita; infondata, superficiale se si analizza il lemma con la funzione di soggetto. “Quelli”, pronome dimostrativo maschile plurale. Un semplice dimostrativo per indicare un soggetto la cui dignità richiederebbe una maggior definizione, una concretezza più consona ad un gruppo di persone: l’equipaggio della San Pablo, per l’appunto, un gruppo numericamente finito e definito ma qualitativamente non altrettanto. Multirazziale, multiculturale, eterogeneo e composito sotto tutti i punti di vista i cui elementi risultano accomunati soltanto dalla loro appartenenza alla nave. In effetti, a ben vedere, e questo si evince seguendo lo svilupparsi del plot, hanno in comune unicamente il ponte di coperta che calpestano senza sosta ogni giorno in cui sorge il sole.


283) Muggine Yang Tze

Categoria: secondo piatto

Ingredienti: muggine – rosmarino – prezzemolo – origano – aglio – limone – pepe.

Preparazione: prepara un battuto di aglio, rosmarino e origano per cospargere capillarmente i filetti di pesce. Irrora con olio, succo di limone, sale e pepe e lascialo marinare in santa pace per non meno di un’ora. Quando saranno pronti cuoci sulla piastra ben calda o su una padella antiaderente che ti ispiri la giusta fiducia.

Punto esclamativo: pepe bianco e rosa.

Valore aggiunto: ricordare gli affluenti di destra e di sinistra del Fiume Giallo non è un gioco da ragazzi.

Ma così come vuole l’audience di ogni tempo e di ogni latitudine l’eroe è una persona comune, un individuo che fino a qualche momento prima poteva essere identificato legittimamente con un pronome dimostrativo o, ancor peggio, indefinito. Ed in questo caso è l’ illustre corazzata San Pablo a fornire l’incarnazione dei valori più alti e celebrati, quella di un personaggio impavido e sprezzante di ogni minaccia. Le sue gesta eroiche, a prescindere dalle modalità in cui vengono messe in atto scaturiscono, anche in questo caso, da un profondo senso di appartenenza alla nave, al pezzo di ferro che galleggia, come troppo spesso ci si concede l’espressione. Era uno dei tanti, uno dei suoi figli, avuti in tutte le parti del mondo, che le avevano giurato eterna fedeltà. Gloria al capo motorista Holman!


284) Muffins Jack Holman

Categoria: dessert

Ingredienti: uova farina – lievito – zucchero – yogurt agli agrumi – olio di semi – arancia e limone per la scorza.

Preparazione: mescola bene farina, zucchero e lievito con le scorze degli agrumi grattugiate a mestiere. Mentre il composto riposa sbatti le uova con l’olio e lo yogurt aggiungendo un pizzico di sale. Ora amalgama insieme le due masse e versa negli stampini. Inforna a 180° per una buona mezz’ora anche se sarà la prova stecchino a sincerarti dell’effettivo stato di cottura del dessert.

Punto esclamativo: se poi lo yogurt è bianco e la briga di aggiungere gli agrumi te la prendi in carico come una sfida da cui non poter sottrarsi hai veramente gli attributi superiori alla media.

Valore aggiunto: quelli della San Pablo, gente in gamba.


Dai retta, ché io ai fornelli gli do del “tu”.

_______________________________

Emilio Guardavilla risiede e vive a Piombino insieme ad altre
trentaquattromila persone circa.
Come tutti gli altri ci lavora e ci coltiva le proprie inclinazioni, nel suo
caso la lettura e la cucina.
E come gli altri respira quell’aria di mare che ha la stessa valenza chimica
per l’organismo dell’ossigeno o dell’azoto. Sognatore instancabile,
concepisce costantemente progetti di ogni genere a breve, media e lunga
scadenza senza abbandonarne neanche uno.

http://www.emilioguardavilla.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.10.2010. Registrato sotto cucina, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 3 giorni, 8 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it