VENTURINA: CST NET 97 DIPENDENTI IN MOBILITÀ?

Voci dell’ultima ora confermano la decisione dell’azienda di Venturina di aprire ufficialmente la procedura di mobilità. A rischio 97 dipendenti di cui 40 donne.

Secondo fonti sindacali la dirigenza della Cst Net di Venturina avrebbe dato nella giornata di oggi la comunicazione di prendere questo drastico provvedimento e di mettere a rischio 97 posti di lavoro. Manca tuttavia ancora l’ufficialità che dovrebbe arrivare con l’invio delle lettere ai dipendenti, previsto per la prossima settimana.

Il sindacato promette opposizione dura al provvedimento e indice una manifestazione che si terrà domani 22 gennaio di fronte alla sede della fabbrica. Si parla di richieste di cassa integrazione straordinaria per i dipendenti e di richieste di ricollocazione e riqualificaione del sito di Venturina.

Inutile sottolineare che, se confermata, la notizia porrà un grande punto interrogativo sul futuro prossimo dei 97 dipendenti e sarà un duro colpo anche per l’occupazione femminile.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.1.2009. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    53 mesi, 8 giorni, 4 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it