VENTURINA: CST NET 97 DIPENDENTI IN MOBILITÀ?

Voci dell’ultima ora confermano la decisione dell’azienda di Venturina di aprire ufficialmente la procedura di mobilità. A rischio 97 dipendenti di cui 40 donne.

Secondo fonti sindacali la dirigenza della Cst Net di Venturina avrebbe dato nella giornata di oggi la comunicazione di prendere questo drastico provvedimento e di mettere a rischio 97 posti di lavoro. Manca tuttavia ancora l’ufficialità che dovrebbe arrivare con l’invio delle lettere ai dipendenti, previsto per la prossima settimana.

Il sindacato promette opposizione dura al provvedimento e indice una manifestazione che si terrà domani 22 gennaio di fronte alla sede della fabbrica. Si parla di richieste di cassa integrazione straordinaria per i dipendenti e di richieste di ricollocazione e riqualificaione del sito di Venturina.

Inutile sottolineare che, se confermata, la notizia porrà un grande punto interrogativo sul futuro prossimo dei 97 dipendenti e sarà un duro colpo anche per l’occupazione femminile.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.1.2009. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 10 giorni, 16 ore, 1 minuto fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it