CAMPIGLIA: CST.NET IN CONSIGLIO COMUNALE

Si è riunito il consiglio comunale di Campiglia Marittima lunedì 28 luglio alle 15.00, presieduto dal consigliere anziano Elena Fossi in sostituzione del sindaco che è stata costretta a rinunciare per un’improvvisa influenza estiva.

Le comunicazioni del sindaco sono quindi state illustrate dall’assessore Rossana Soffritti ed hanno riguardato la vicenda della Cst Net, l’azienda con sede a Venturina che ha messo in cassa integrazione tutti i lavoratori, in attesa di una auspicabile soluzione, a causa della crisi del settore dei circuiti stampati, nel cui ambito opera, dovuta alla concorrenza dei paesi asiatici. Soffritti ha illustrato l’azione del sindaco Velo nei confronti dell’azienda ed ha ribadito che l’Amministrazione comunale esprime solidarietà nei confronti dei lavoratori ed è disponibile a sostenere scelte di rilancio da parte della proprietà aziendale. “Un consistente numero di lavoratori e conseguentemente di famiglie sono in difficoltà – ha detto Soffritti – e quindi una soluzione positiva è necessaria”. Elena Fossi ha auspicato una ragionevole soluzione della crisi in tempi rapidi e Giampaolo Barabaschi ha sottolineato, esprimendo anch’egli solidarietà ai lavoratori, nonché vicinanza ai sindacati e all’Amministrazione Comunale, come la concorrenza dei paesi asiatici sia scorretta e quanto pesi in termini di sfruttamento dei lavoratori.

L’assessore Del Seppia ha presentato la ratifica della delibera della giunta n. 74 del 27 giugno 2008, una variazione di bilancio del settore servizi sociali che va a coprire le necessità della procedura di gara per l’affidamento in gestione del nuovo Ciaf: 124.000 euro di cui 40.000 saranno finanziati con le rette dell’Asilo Nido e 84.000 € dai proventi delle sanzioni amministrative. La ratifica è passata con il voto contrario dei consiglieri d’opposizione Bocelli, Ceccarelli, Fulcheris, Rafanelli, Rea, Ruggiero. Voto contrario degli stessi consiglieri anche per la variazione al bilancio 2008, n° 8, che iscrive nei residui d’avanzo 500.000 € per investimenti.

Per il settore assetto del territorio approvata all’unanimità la variante urbanistica al Prg vigente finalizzata alla realizzazione di una rotatoria sulla strada regionale 398 Val di Cornia, all’intersezione tra via della Monaca e via Suveretana a Venturina. Il punto è stato illustrato dall’assessore Soffritti che ha sottolineato che dopo un periodo piuttosto lungo di incontri e valutazioni, la Provincia di Livorno ha inserito la rotatoria nelle opere da finanziare con il bilancio 2008 ed ha presentato il progetto che rientra negli investimenti per rendere più sicura e agile la circolazione stradale. La rotatoria in programma da tempo e di complessa soluzione dal punto di vista amministrativo per le diverse competenze sulle strade interessate, era stata sollecitata anche dai cittadini nell’ambito del bilancio partecipativo sui lavori pubblici. Soddisfatto il consigliere Fulcheris che ha detto di aver avuto a cuore fin dalla candidatura a sindaco delle amministrative del 2004 il tema delle rotatorie e che questa rotatoria è più urgente di altre già realizzate. Barabaschi si è complimentato con i tecnici per la qualità progettuale delle nuove rotatorie di Venturina ed ha auspicato la prossima realizzazione di quella su via dell’agricoltura e quella all’incrocio tra via Indipendenza e via Trento. La prima, ha precisato Soffritti, è inserita con la bretella di Venturina nel progetto Sat per la trasformazione della 4 corsie in autostrada.

Al sesto e ultimo punto è stato adottato all’unanimità il piano di recupero di iniziativa privata in località Capannino, presentato dalla società La Sdriscia Srl, con il quale si prevede la trasformazione di volumi già esistenti (1336 mc per 235 metri quadrati catastali) in 3 unità abitative.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.7.2008. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 19 ore, 42 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it