NOTIZIE DI CRONACA DEL 12 APRILE 2007

Leggiamo insieme la raccolta di notizie di cronaca raccolte dalla Redazione.
Premi su: Leggi Tutto…

UDC: GIUSTO LO STOP DEI CAMPER A BARATTI

L’UDC di piombino è favorevole allo stop ai camper nel golfo di Baratti. Leggiamone insieme le motivazioni.

«Il divieto di transito per i camper nell’area di Baratti – inizia il segretario dell’UDC Piombinese – è un provvedimento che condividiamo, è evidente che i camperisti siano contrariati da questa decisione, ma la tutela del patrimonio ambientale ed archeologico pone vincoli fisiologici insormontabili.
Con questo nessuno vuole discriminare i camperisti, hanno il diritto come tutti di accedere al golfo di Baratti, l’area di sosta delle Caldanelle è funzionale alle loro esigenze ed adeguatamente collegata con bus navetta.

E’ legittimo che le associazioni di settore si lamentino, ciascuno ha le proprie ragioni, noi riteniamo opportuno privilegiare una forma di turismo sostenibile che rispetti le peculiarità delle nostre zone.
Purtroppo il fenomeno del turismo selvaggio ha visto protagonisti negli ultimi anni proprio i proprietari di camper, certamente sono una minima parte, ma spesso succede che qualcuno scarichi i liquami in fossi all’aria aperta, anche per la carenza di strutture adibite.

Tra le diverse tipologie turistico-ricettive ci sono i campeggi, adeguatamente attrezzati per ospitare i camper oltre a tende e caravan, però il concetto di libertà del camperista ed anche il fattore economico contrastano con l’utilizzo di queste strutture. La presenza di aree di sosta pubbliche con servizio di camper-service penalizza il turismo “open air” (Turismo dei campeggi), effettivamente è una forma di concorrenza particolare che non rientra nelle logiche del mercato tradizionale, purtroppo non sono possibile alternative concrete se non attraverso convenzioni periodiche tra amministrazioni locali ed imprese del settore.

Non vogliamo assolutamente polemizzare – conclude Coppola – con le associazioni dei camperisti, sicuramente i motivi principali del divieto di transito agli autoveicoli superiori a due metri di larghezza nell’area di Baratti, sono da attribuire alle ridotte dimensioni delle corsie che devono sempre essere accessibili ad eventuali mezzi di soccorso».


VOLA IL TURISMO NELLA PASQUA NEI PARCHI VAL DI CORNIA

Bilancio positivo per l’andamento delle presenze nei parchi e musei archeologici. A trarre le conclusioni il presidente Parchi Val di Cornia, Massimo Zucconi.

Anticipo di stagione all’insegna del bel tempo. Positivo il bilancio delle presenze nei parchi e musei archeologici nelle festività pasquali: in crescita del 48% rispetto allo stesso periodo del 2006. Nei tre giorni di sabato, domenica e lunedì sono stati 3.019 i visitatori contro i 2.035 registrati lo scorso anno. “Le nuove offerte di visita, inaugurate tra il 2006 e il 2007, frutto degli ultimi investimenti, e le campagne promozionali condotte dalla Parchi stanno dando i primi importanti risultati” afferma Massimo Zucconi, presidente società Parchi Val di Cornia.

Confermata la tendenza in positivo delle presenze nel parco archeominerario di San Silvestro, in cui dallo scorso luglio sono stati aperti nuovi musei e la galleria Lanzi-Temperino, visitabile a bordo di uno speciale treno minerario. Nel parco archeologico di Baratti Populonia l’incremento dei visitatori, invece, è dovuto anche all’interesse per il nuovo sito dell’acropoli e i nuovi sentieri che corrono lungo il promontorio, aperti al pubblico lo scorso 31 marzo. In arretramento nel ponte pasquale solo il museo archeologico del territorio di Populonia, a Piombino, penalizzato dal fattore meteo che, contrariamente allo scorso anno, ha invitato a trascorrere le giornate all’aria aperta.

“Visitare uno dei nostri parchi archeologici assorbe ormai l’intera giornata. – spiega il presidente Zucconi – Un’esperienza che offre al visitatore molti fattori d’interesse: archeologia etrusca, romana e medioevale, miniere antiche e moderne, visitali a piedi e in treno, musei e itinerari escursionistici, che associano il patrimonio culturale con la bellezza di paesaggi incontaminati come il promontorio di Populonia, che è tra i più belli della costa toscana. Tutte opportunità che, associate a spiagge e coste protette, spingono molte persone a sostare più a lungo nei nostri territori, come è accaduto per il ponte di Pasqua”.

“Risultati positivi quelli registrati da Parchi Val di Cornia, senz’altro favoriti dalla buona stagione, ma che indicano quanto sia efficace la valorizzazione e l’integrazione in rete delle nostre principali risorse archeologiche, storiche e naturali. – conclude Massimo Zucconi – Ma è necessario che tutta l’offerta turistica e culturale della Val di Cornia si unisca, in uno sforzo ulteriore di integrazione e di crescita qualitativa”.


PIOMBINO: INTERVENTI CONTRO LE PROCESSIONARIE

Il servizio Ambiente del comune scrive alla Regione per chiedere un intervento sperimentale contro le infestazioni da processionaria nelle aree forestali. Le elevate temperature di questi mesi hanno infatti anticipato il ciclo vitale di molti insetti, tra i quali i bruchi della processionaria del pino e delle querce, che potrebbero provocare seri danni alla vegetazioni e problemi di natura allergenica agli uomini.

Per far fronte a queste situazioni la regione ha chiesto al Ministero della Salute l’autorizzazione per effettuare, tra la fine di aprile e i primi di maggio, una serie di trattamenti con prodotti a base di Bacillus thringensis distribuito tramite elicottero su circa 6000 ettari di boschi nelle province di Firenze, Prato, Siena, Pisa e Livorno. Sulla base di questo programma, il comune di Piombino ha quindi richiesto un intervento mirato al promontorio di Piombino incluso nell’area Anpil, con l’obiettivo di prevenire le infestazioni.

Le processionarie, bruchi provvisti di peli urticanti, sono delle farfalle le cui larve si sviluppano su conifere, pini ma anche querce, provocando facili irritazioni alla pelle ed allergie. Sono presenti dall’autunno fino alla primavera successiva quando, muovendosi in lunghe file, raggiungono il terreno per trasformarsi in crisalide. Verso la fine dell’estate dalle crisalidi fuoriescono gli adulti che avviano la nuova generazione deponendo le uova attorno agli aghi dei pini.
Per prevenire eventuali problemi l’Arsia Toscana, sul sito internet www.arsia.toscana.it, raccomanda tutta una serie di precauzioni utili per prevenire e affrontare eventuali problemi da contatto. Oltre a non avvicinarsi alle piante infestate, è infatti consigliabile non tentare con mezzi artigianali di distruggere i nidi. Il primo effetto che si otterrebbe sarebbe infatti quello di diffusione nell’ambiente dei peli urticanti. E’ importante inoltre lavare abbondantemente frutti e prodotti di orti in prossimità di pinate colpite ed evitare di tagliare l’erba dei prati che circondano le piante infestate. In caso di contatto con la pelle è raccomandabile lavare abbondantemente il corpo e i capelli con l’acqua, manipolare i vestiti con guanti e lavarli, utilizzare sulle parti arrossate una pomata antistaminica per lenire il fastidio.

In occasione della promozione della cultura scientifica l’assessorato alla cultura del comune di San Vincenzo presenta l’iniziativa, finanziata dalla regione toscana: “la salute in biblioteca”


ANCHE PIOMBINO VUOLE IL GRUPPO SBANDIERATORI

Piombino cerca appassionati del gioco della bandiera per dare vita ad un gruppo sbandieratori.
Si cercano futuri sbandieratori per portare anche a Piombino la tradizione secolare dell’arte della bandiera.

L’invito a partecipare è rivolto verso tutti coloro che sono interessati senza limite di età anche se in particolare è indirizzato ai ragazzi e alle ragazze tra i 14 ed i 20 anni. Sono già aperte le iscrizioni per seguire il corso che si svolgerà sia all’interno che all’esterno della palestra dell’I.P.C “Ceccherelli” in via Pertini 51 a Piombino. La partecipazione alla scuola per sbandieratori è gratuita. L’iniziativa è a cura delle associazioni Porta a terra e Falcone e dalle Circoscrizioni Porta a Terra Desco e Falcone-Montemazzano con il patrocinio del comune di Piombino.

Per informazioni rivolgersi alle Circoscrizioni Porta a Terra Desco in via Cellini, 9 tel. 0565/221323 e Falcone-Montemazzano Lungomare Marconi, 280 tel. 0565/42194 lunedì 9.30-13.00, mercoledì 9.30-13.00 e 15.00-17.00 e venerdì 9,30-17,30 e al Comitato Uisp in Via Lerario,118 tel.0565/225644 da lunedì a venerdì 10.15-12.00 e 16.15- 19.00.


SCADENZA DEI TERMINI PER L’ALLACCIO PER IL METANO A SAN CARLO

C’è tempo fino al 30 aprile per pagare il nuovo allaccio del metano a San Carlo. La scadenza interessa tutti quei cittadini che nei mesi scorsi hanno comunicato la loro volontà di allacciarsi alla rete del metano che il Comune di San Vincenzo ha deciso di portare fino alla sua frazione collinare.

Chi pagherà entro il 30 aprile avrà diritto a un consistente sconto sul costo dell’allaccio; chi invece pagherà dopo pagherà il costo per intero. Una volta effettuato il pagamento la ricevuta va inviata via fax ad ASA al numero 0586 242315.


PER AIUTARE GLI IPOVEDENTI «UNA VOCE PER I TUOI OCCHI»

Una voce per i tuoi occhi è un’iniziativa finanziata dal Cesvot con l’obbiettivo di migliorare la
qualità della vita delle persone con gravi problemi alla vista costituendo un centro di aggregazione
capace di rispondere alle loro specifiche esigenze.

Il progetto è promosso da Spazio H in collaborazione con il Comune di Piombino, la Provincia di Livorno e l’Unione Italiana Ciechi di Livorno. Il primo risultato concreto è la creazione di una audioteca nella sede dell’associazione in via Veneto 15, per la fruizione di testi da parte di non vedenti e ipovedenti, ma utilizzabile anche per l’ausilio didattico a minorenni con problemi di dislessia. Nel progetto è coinvolto anche un gruppo di volontari, impegnati nella registrazione su cassette e CD di brevi testi di letteratura italiana, racconti e poesie toscane (in particolare della Maremma). Presso l’audioteca funzionerà un punto di lettura del quotidiano e un servizio di prestito a domicilio, affinché gli utenti muniti di idonei strumenti possano “ascoltare” il libro a casa propria. Su richiesta potranno essere inoltre registrati testi specifici, forniti dall’utente stesso.

Venerdì 20 aprile, alle ore 17.00 presso la Biblioteca Civica Salesiana è prevista una presentazione, con i promotori, la Presidente dell’Uic di Livorno Anna Maria Campochiari e la Responsabile
Attività promozionale del Centro nazionale del Libro Parlato Benedetta Bambi. INFO: Spazio H, tel. 0565.220851.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.4.2007. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 16 giorni, 18 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it