SPEGNERE LE LUCI PER ACCENDERE LE STELLE

Una serata astronomica mercoledì 16 febbraio alle 21,00: in questo modo l’Associazione
Astrofili di Piombino aderisce all’appello dell’Unione Astrofili Italiani e
partecipa all’iniziativa “M’illumino di meno” – promossa dalla trasmissione
“Caterpillar” di Radio Due Rai .

Lo scopo della trasmissione radiofonica è quello di lanciare la “Prima
giornata nazionale del risparmio energetico”: i radioascoltatori sono stati
invitati a rinunciare nel corso della giornata del 16 all’uso di apparecchiature che consumano energia elettrica. Gli astrofili hanno colto
la palla la balzo promuovendo una particolare forma di risparmio energetico: la razionalizzazione dell’illuminazione esterna allo scopo di limitare l’inquinamento
luminoso.

La luce diretta verso l’alto – oltre a rappresentare una vera e propria
condanna a morte per l’osservazione astronomica, sia professionale che
amatoriale – costituisce anche un grave spreco che finisce per gravare sulle
nostre tasche. Gli astrofili colgono l’occasione per sensibilizzare le pubbliche
amministrazioni e i privati cittadini, affinché si applichino quegli accorgimenti che permetterebbero di indirizzare la luce verso il basso, là dove serve illuminare, evitando di disperderla inutilmente verso il cielo, e ricorda che esiste anche una legge regionale – la n° 37 del 2000 – della quale si auspica una più estesa applicazione. L’enorme differenza nel numero di stelle osservabili ad occhio nudo da un’area
urbana eccessivamente illuminata rispetto agli astri visibili da un cielo
esente da inquinamento luminoso rende l’idea degli effetti dell’eccesso di
sorgenti di luce artificiale.

Per vivere insieme il fascino dell’osservazione della volta celeste, l’Associazione
Astrofili organizza una serata osservativa: se le condizioni meteo lo
consentiranno, sarà possibile ammirare al telescopio la Luna, Giove e i
fantastici anelli di Saturno, rinnovando l’emozione delle recenti
esplorazioni della missione Cassini – Huygens intorno al gigante di gas ed
alla sua luna Titano.
Telescopi ed esperti saranno dunque a disposizione all’osservatorio di Punta
Falcone – Piombino, per illustrare il cielo invernale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.2.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 22 giorni, 9 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it