18^ EDIZIONE DELLA COPPA PERONE DI SCHERMA

Oltre duecentosettanta giovani schermidori in rappresentanza di circa cinquanta circoli provenienti da tutta Italia, con il gradito ritorno del circolo di Bastia alla manifestazione, hanno dato vita a due giornate di grande scherma in occasione della 18^ edizione della “Coppa maestro Athos Perone”.

Il torneo è stato organizzato dal Circolo di Piombino “M. Cervelli” con il patrocino dell’Amministrazione comunale e dell’Assessorato allo Sport.

Nata come quadrangolare nel giugno 1986 tra Piombino, Lucca, Pisa e Bastia ha sempre favorito la promozione di questa disciplina ed attraverso essa ha allargato il nome di Piombino sportiva oltre l’ambito regionale e provinciale.

La presenza di più di settecento persone nelle due giornate tra atleti, dirigenti, tecnici, arbitri e genitori, compresi i graditi ospiti francesi, incoraggia ancora a proseguire la manifestazione, come ha asserito il presidente del Circolo di Piombino, Andrea Volpi, il quale si è ritenuto pienamente soddisfatto dell’andamento della coppa.

“Pur con notevoli difficoltà e sacrifici, siamo riusciti anche quest’anno a dare a questo appuntamento prestigio, poiché senza dubbio la Coppa Perone è diventa una delle manifestazioni tra le più importanti a livello nazionale di scherma giovanile” ha concluso il presidente.
In effetti, i circoli che hanno aderito alla manifestazione provenivano da tutte le parti d’Italia, dalle Alpi alla Sicilia.

I giovani schermidori piombinesi che guidati dal maestro Fabrizio Di Rosa e da Daria Mai, hanno partecipato alla gara nelle categorie previste, prime lame, maschietti, bambine, giovanissimi, giovanissime e allievi nella specialità fioretto sono stati: Giulia Benassi, Alessandro Tonin, Elettra e Edoardo Ligioni, Ylenia Guarguaglini, Costanza Marcovaldi, Giacomo Becherini, Giulia Leoncini, Andrea Volpi, Elisa Aiuti, Marzia Falchi. Tra le premiate nella categoria bambine si è evidenziata Ylenia Guarguagliani ottenendo il settimo posto.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.5.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    4 mesi, 21 giorni, 7 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it