RACCOLTA DIFFERENZIATA ANCHE A VENTURINA

Sta crescendo la consapevolezza che differenziare e riciclare porta grandi vantaggi all’ambiente e alla salute, così anche nel comune di Campiglia ha iniziato la raccolta differenziata di materiale organico e vegetale.

E’partita quindi la raccolta della frazione organica dei rifiuti solidi urbani: per il momento l’ASIU – gestore del servizio rifiuti a tutto campo – ha coperto l’area urbana di Venturina con 34 cassonetti, per poi estendere il servizio a Campiglia in una seconda fase.

“Questo ulteriore passo in avanti nella differenziazione è un’innovazione importante che ci mette al passo con le realtà più all’avanguardia – commenta il sindaco Silvia Velo – richiederà un piccolo sforzo da parte dei cittadini per arrivare all’abitudine quotidiana della differenziazione, ma differenziare è un dovere che dobbiamo assumerci, facendo ognuno la nostra parte, per la salvaguardia dell’ambiente e del futuro del pianeta. Un piccolo sforzo dunque, per un grande obiettivo”.
Queste le caratteristiche e le modalità della nuova raccolta. Trentaquattro cassonetti da duemila litri di capacità, tutti di colore marrone, sono stati distribuiti nel centro abitato di Venturina, con l’obiettivo di permettere ai cittadini il corretto conferimento della parte organica dei rifiuti che producono ogni giorno.

La frazione organica è composta, essenzialmente, dagli scarti dei pasti (preparazione e post-consumo) e da rifiuti vegetali quali potature di piante, fiori, pulizie di giardini. L’importanza di raccoglierla in modo differenziato risiede nell’elevata possibilità di recuperare questa parte dei rifiuti che produciamo, che se ben separata, può essere immessa nell’impianto di compostaggio che Asiu gestisce nello stabilimento di Ischia di Crociano. Dalla fermentazione di questa matrice organica, si ottiene il compost, un materiale utilizzabile con ottimi risultati in agricoltura ed ortovivaistica.

Un prodotto naturale che permette anche di migliorare la qualità del terreno di aree degradate. La frazione organica, proveniente dagli scarti alimentari dovrà essere inserita nei cassonetti marroni, in sacchetti ben chiusi, mentre gli scarti verdi (piante, sfalci di potature, fiori) potranno essere depositate nei contenitori anche sfusi; i cassonetti saranno sanificati con idonei prodotti per prevenire la diffusione di cattivi odori.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.1.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 23 ore, 42 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it