FESTA DELLA TOSCANA A PIOMBINO

Fervono i preparativi per la 3° edizione della Festa della Toscana che si svolge dal 25 novembre al 5 dicembre 2002.

La ricorrenza, istituita dalla Regione per ricordare l’abolizione della pena di morte e della tortura ad opera del granduca Pietro Leopoldo (30 novembre 1786), rappresenta simbolicamente un richiamo all’attualità della lotta per i diritti umani nel mondo, per la libertà delle idee, per la pari dignità tra gli uomini, anche attraverso il recupero e la promozione delle tradizioni di democrazia e civiltà storicamente caratteristiche di questo territorio.

Questa terza edizione, dedicata alla donna, si riassume nello slogan “Io sono il pianeta” e si articola in una molteplicità di iniziative promosse dalla stessa Regione Toscana e dai Comuni per la conoscenza e la valorizzazione del ruolo femminile nella storia e nello sviluppo delle comunità locali.

Anche quest’anno la città di Piombino ha raccolto l’invito del Consiglio regionale a dar vita non ad una mera celebrazione rituale, ma ad iniziative pubbliche e manifestazioni vive, coinvolgendo direttamente le forze politiche e sociali della comunità locale.

Su questo ha posto l’accento il Sindaco Luciano Guerrieri, nel presentare il programma che si svolge dal 25 novembre al 5 dicembre, con il patrocinio della Provincia di Livorno e della Regione Toscana.
Grande spazio è stato riservato agli studenti, in particolare quelli delle scuole superiori, e agli insegnanti, ad alcuni dei quali è stata riconosciuta la facoltà di partecipare al convegno promosso dalla Commissione per le Pari Opportunità Donne, lavoro e famiglia (sala convegni via Piave, 25 novembre ore 9-13/15.30-18) come corso di formazione.

La Festa della Toscana è stata inoltre l’occasione, per diciotto ragazzi dell’IPSCT A.Ceccherelli (IV A, indirizzo turistico), di effettuare uno stage formativo presso l’URP e l’Ufficio Stampa del Comune, che hanno coordinato l’organizzazione dell’evento.

Due le conferenze, per la presentazione degli studi rispettivamente del professor Gaetano Greco, ordinario di storia moderna dell’Università di Siena, sul tema Monache a Piombino, fra disciplina e affetti familiari (Castello, 28 novembre ore 17), e del professor Ivan Tognarini autore di una ricerca pubblicata nel volume L’identità e l’oblio. Simonetta, Semiramide e Sandro Botticelli (Castello, 30 novembre, ore 18).

La consueta riunione del Consiglio Comunale si terrà anche quest’anno all’aperto e sarà caratterizzata dalla presenza degli studenti e da un concerto della banda cittadina A.Galantara (piazza Cappelletti, 30 novembre, ore 15.30).

Chiude il programma l’inaugurazione della mostra di sculture Magnetismi delle forme (Centrale Enel Tor del Sale, 5 dicembre ore 10.30), promossa e realizzata da Enel Produzione: trenta opere di Maestri contemporanei da tutto il mondo saranno esposte fino al 26 gennaio 2003 presso la Centrale di Tor del Sale.
La rassegna, curata dal critico e poeta Giuseppe Cordoni, inizia idealmente dal centro storico della città, dove sono state collocate tre statue di grandi dimensioni. L’iniziativa, come ha sottolineato il direttore della centrale ing. Tongiorgi, è anche un’operazione di “trasparenza”, che aprirà gli impianti industriali alla comunità ospitante.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.11.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 23 ore, 43 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it