NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 11 SETTEMBRE 2013

SI CELEBRA IL 70° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DI PIOMBINO

Piombino (LI) – Domenica 15 settembre si celebra il 70° Anniversario della Battaglia di Piombino al Rivellino, primo episodio resistenziale che è stato alla base del riconoscimento della medaglia d’oro al Valor Militare alla Città nel 2000 dall’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Oggi questi episodi devono essere riletti per il loro significato e per i valori forti che ci trasmettono. La Battaglia di Piombino fu una manifestazione forte di marinai, soldati, ufficiali e soprattutto civili, operai e cittadini contro un tentativo di sbarco e di occupazione della città, del porto e degli impianti siderurgici da parte dei nazisti dopo il proclama dell’armistizio diffuso da Pietro Badoglio. Era la difesa della patria che non poteva essere calpestata da una forza di aggressione e di occupazione. Nel momento in cui tutto sembrava crollare e la patria moriva – secondo quanto scritto anche da Ivan Tognarini – qui come a Porta San Paolo di Roma, a Cefalonia a Napoli e in altre località nasceva una nuova patria, un nuovo sentimento patriottico. Nasceva la Restistenza. Pochi giorni dopo la Battaglia, sulle Colline metallifere, alcuni dei protagonisti del 10 settembre davano vita a una prima formazione partigiana che sarebbe diventata poi la 3° Brigata Garibaldi.

La cerimonia ufficiale si svolgerà al Rivellino alle 10,30 e vedrà la partecipazione di Carlo Smuraglia, presidente dell’associazione nazionale Partigiani d’Italia, di Enrico Rossi presidente della Regione Toscana, di Ivan Tognarini presidente dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana, Maida Mataloni presidente del consiglio comunale di Piombino e di Gianni Anselmi sindaco di Piombino. Come sempre,  a conclusione degli interventi, corteo con la banda Galantara e alle 12 deposizione di una corona d’alloro presso il cippo commemorativo dei Caduti per la Libertà in piazza della Costituzione.

Altre iniziative, per commemorare il 70°, sono previste nei giorni precedenti. Fino al 15 settembre una mostra a Palazzo Appiani, in collaborazione con i quartiere Porta a Terra Desco, di documenti, immagini, divise, oggetti e modelli navali. Martedì 10 settembre sempre a Palazzo Appiani alle ore 21,30, si svolgerà una conferenza a cura di Alessandro Dondoli e Giampiero Vaccaro dal titolo “In ricordo dei caduti”. Giovedì 12 settembre, in collaborazione con la Guardia Costiera di Piombino, la commemorazione per Giorgio Perini al cimitero comunale alle ore 10, unico tra i 4 morti italiani della Battaglia, ad essere sepolto in città. Queste iniziative sono state organizzate esclusivamente dall’Associazione Nazionale Marinai d’Italia Gruppo di Piombino con il patrocinio del Comune e del Quartiere.

In collaborazione con Arci, invece, alcune iniziative rivolte ai giovani. Fino al 15 settembre all’interno del Rivellino la mostra fotografica realizzata dagli studenti delle scuole superiori nell’ambito del progetto “Sulla strada della memoria”; l’11 settembre alle 21 al Rivellino letture, proiezioni video e musica con il gruppo Emmepi3, dal titolo “I giovani, la memoria e la resistenza”.

____________________________

POSTI RISERVATI NEI NIDI ACCREDITATI DI PIOMBINO GRAZIE ALLA FONDAZIONE LIVORNO

Piombino (LI) – La Fondazione Livorno, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Piombino, ha stanziato un contributo di 50mila euro per riservare 15 posti in quattro nidi privati accreditati della città, concorrendo alla copertura totale della retta mensile dei bambini appartenenti a famiglie con disagio economico e sociale. I nidi interessati sono “Il Bruco” con un posto riservato, “L’Elfo del Bosco” con 4 posti, “La Tana dei Piccoli” 5 posti riservati, “Le Coccinelle” 4 posti.

Per avviare le procedure Fondazione Livorno e Comune di Piombino hanno concordato una convenzione specifica, sulla base della quale sono in fase di stipula ulteriori convenzioni specifiche con i titolari delle strutture accreditate.

A rispondere all’offerta sono state 13 famiglie, segnalate dai Servizi sociali del Comune, o con ISEE inferiore o uguale a 9.775 euro.

«L’obiettivo è quello di dare un sostegno concreto a chi si trova in difficoltà economica e allo stesso tempo di favorire l’inserimento sociale di bambini, anche stranieri, che altrimenti non avrebbero la possibilità di usufruire del servizio” ha affermato l’assessore all’istruzione Anna Tempestini – Un ringraziamento forte alla Fondazione per questo sostegno molto importante a Piombino, che si è esplicitato anche negli anni scorsi nel finanziamento di altri progetti importanti, come la musealizzazione del castello o quello sull’housing sociale».

«La nostra attenzione è rivolta in questo progetto alle famiglie – afferma il presidente della Fondazione Livorno Luciano Barsotti – per un progetto fortemente condiviso con l’amministrazione comunale».

Si tratta comunque di un progetto con molte sfaccettature perchè, come ha spiegato Roberta Beccari responsabile dei Servizi sociali Asl «la frequenza del nido consente la liberazione dei tempi all’interno della famiglia, che può consentire alle madri di cercare un’occupazione e di promuovere la propria vita in ambito lavorativo».

Quest’anno si sono registrate 20 iscrizioni in meno nei nidi comunali, probabilmente per le difficoltà economiche in cui molte famiglie si vengono a trovare e per i cambiamenti intervenuti nelle abitudini e nei tempi lavorativi. Molte famiglie si rivolgono sempre più ai nidi privati chiedendo servizi più flessibili e meno impegnativi in termini orari.

Se questo è un modo per venire incontro alle esigenze concrete, dall’altro penalizza però le finalità educative del servizio, rendendo più difficile la realizzazione del progetto.

«L’esigenza di orari più flessibili – afferma infatti l’assessore Anna Tempestini – dovrebbe sempre conciliarsi con un progetto educativo».

Attualmente sono 90 i bambini iscritti ai nidi comunali (40 al “Panda”, 32 al Giorasole e 18 al nido Arcobaleno). A questo si aggiungono i 45 del Centro Gioco Educativo. I nidi privati accreditati possono ospitare invece 62 bambini.

___________________

IL MOVIMENTO 5 STELLE INDICE UN’ASSEMBLEA PUBBLICA CON DOMENICO FINIGUERRA

Piombino (LI) – Il MoVimento 5 Stelle Piombino ha organizzato, venerdì 13 settembre 2013 alle ore 21.00 presso il Centro Giovani di Piombino, un’assemblea pubblica con Domenico Finiguerra. Pubblichiamo il loro intervento in merito.

«Già dal titolo della conferenza, “Il coraggio delle idee”, si cerca di incentrare la discussione su come sia possibile tradurre le scelte di contrasto al consumo del territorio e di tutela del paesaggio in concrete azioni di politica urbanistica locale.

Particolarmente significativa è la scelta del relatore, Domenico Finiguerra: ambientalista, fra i promotori del movimento nazionale “Stop al consumo di territorio” e del “Forum nazionale salviamo il paesaggio, difendiamo i territori”.

Nel 2008 Cassinetta di Lugagnano (MI), Comune di cui è stato Sindaco per 10 anni, ha vinto il premio Comuni Virtuosi per la categoria “gestione del territorio”, quale primo Comune italiano ad aver approvato una variante urbanistica a crescita zero.

Il tema dell’assemblea assume particolare rilevanza alla luce della progressiva riduzione dei trasferimenti di risorse ai Comuni da parte del governo nazionale che ha indotto numerose realtà locali a cercare di recuperare in modo poco lungimirante, scaricando sull’ambiente e sulle generazioni future, attraverso oneri di urbanizzazione e opere compensative.

Localmente abbiamo assistito al moltiplicarsi di scelte controverse, che hanno provocato sconcerto e indignazione fra i cittadini della Val di Cornia.

L’iniziativa, alla quale hanno confermato la propria partecipazione numerose associazioni e personalità da sempre impegnate su questi temi, si inserisce nell’ambito del percorso voluto dal MoVimento 5 Stelle Piombino, come gli eventi con il Professor Paul Connett (sulle politiche dei rifiuti), Stefano Stefanini (sulla finanza) e la Dottoressa Silvana Bisogni (sull’alimentazione), finalizzato a offrire ai cittadini, agli amministratori e ai politici locali strumenti di informazione e approfondimento».

______________________________

VIA DEGLI AFFITTI: NEW JERSEY IN CEMENTO E “FIAMMIFERI” AL POSTO DEL GUARDRAIL IN PLASTICA

Campiglia Marittima (LI) – Una soluzione temporanea ma di maggiore sicurezza per via degli Affitti è l’obiettivo che ha deciso di perseguire il Comune di Campiglia M.ma in attesa di completare il progetto in redazione per il rifacimento della strada che da tempo evidenzia problemi di cedimento strutturale.

Fino ad ora su un tratto di strada era stato chiuso un terzo della carreggiata attraverso l’installazione di guardrail in plastica, che quasi quotidianamente subivano spostamenti, urti e danneggiamenti, rischiando di vanificarne l’azione.

Prossimamente per accrescere la sicurezza, in particolare nelle ore notturne, il restringimento della carreggiata sarà delimitato da un new jersey in cemento, da un tratto di “fiammiferi” e da una linea gialla. Sarà inoltre istaurato il senso unico alternato di marcia regolato da un semaforo.

«Ci auguriamo che tali provvedimenti possano risolvere i problemi di sicurezza stradale in via degli Affitti fino alla complessiva sistemazione – afferma l’assessore ai lavori pubblici e viabilità Mario Paladini – ma facciamo comunque appello ai cittadini affinché non venga meno l’attenzione alla guida, la moderazione della velocità ed il rispetto della segnaletica».

______________________________

LABORATORIO PER BAMBINI NEL PARCO DI RIMIGLIANO: “RIFIUTO SARAI TU!”

San Vincenzo (LI) – Domenica 15 settembre, alle ore 15.00, il Tuscany Walking Festival dà appuntamento ai bambini nel Parco costiero di Rimigliano con “Rifiuto sarai tu!”, passeggiata/laboratorio seguita da una merenda al punto ristoro Lago Verde.

Un percorso guidato in un parco naturale, alla ricerca degli elementi che sono da considerarsi veri agenti inquinanti e quali semplici materiali in fase di degradazione. Scopo della giornata: individuare ciò che “sporca” davvero l’ambiente e ciò che invece dovremmo aspettarci di trovare, alla scoperta di quale percezione abbiamo del reale inquinamento delle aree naturali.

Il laboratorio si concluderà con la merenda al punto ristoro Lago Verde. Per partecipare all’iniziativa, il cui costo è € 10, è consigliata la prenotazione.

Informazioni e prenotazioni: tel 0565-226445 / e-mail prenotazioni@parchivaldicornia.it

______________________________

BAVIERAFEST A VENTURINA: SERATA SPECIALE ANNI ‘80 ACCOMPAGNATA DA CUCINA TIPICA BAVARESE E BIRRA

Venturina (LI) – Ultime serate estive per la terza edizione del Bavierafest Venturina, la tradizionale e caratteristica festa Bavarese che continua ogni sera a catalizzare il numeroso pubblico della Val di Cornia. La festa proseguirà fino a domenica 15 settembre, dalle ore 19.00 alle ore 24.00, presso gli spazi delle fiere di Venturina.

Mercoledì 11 settembre  ci sarà la seconda serata speciale per ricordare i favolosi Anni 80: ritornerà sul palco del Bavierafest il mito nazionale della musica disco, Dj full time Riccardo Cioni, con il suo mix magico e coinvolgente delle migliori hit passate 70/80/90.

Un emozionante e intrigante tuffo nella musica che ha fatto la storia della “disco”, facendo ancora oggi ballare intere generazioni. Nella prima uscita del 4 settembre a Venturina, il DJ Cioni ha fatto registrare il tutto esaurito e quindi per domani sera è atteso il pienone delle gradi occasioni.

Alla festa i visitatori trovano un’atmosfera che richiama e ricalca uno dei padiglioni del famoso Oktoberfest di Monaco: i classici tendaggi di colore bianco azzurro della Baviera, panche e tavoli in legno, l’insuperabile cucina con stinco di maiale, gli imperdibili wurstel, il super wurstel gigante (il più grande della Germiania con i suoi 44 cm. Di lunghezza), il famoso e ricercato “Brezel” (pane bavarese), i crauti e i dolci strudel e sacher, e tanti PROSIT, per finire con gli spumeggianti boccali di birra della birreria bavarese “Herrnbrau”.

Particolari le birre proposte al BavieraFest e prodotte appositamente in questi giorni (9.000 litri) per la festa di Altopascio che sono: la “Tradition” (5,6 % vol) la tradizionale birra HERRNBRAU per le feste, dal gusto pieno, con un perfetto equilibrio tra il più nobile malto d’orzo, il miglior luppolo dell’Hallertau e un medio grado alcolico; la ricercata “Weisse” (5,4 % vol), birra di frumento, naturalmente torbida e ricca di lieviti; la novità della Birra Scura “Dunkel” (5,2 % vol) straordinaria per il sapore magnificamente pieno e corposo, dovuto al fine aroma del malto.

Il BavieraFest Venturina si svolge dentro gli spazi delle “Fiere  di Venturina”, dotate di un grande parcheggio,  dove oltre al padiglione del BavieraFest saranno presenti un grande Lunapark con area giochi, un mercatino, un bar e una pizzeria.

Programma:

Mercoledì 11: Dj full time Riccardo Cioni

Giovedì 12 e venerdì 13:orchestra Alpenvagabunden

Sabato 14: orchestra Lena & Die Bergwanderer

Domenica 15: musica bavarese e animazione disco video

Per info: bavierafest.com

__________________________

ANTICHI MESTIERI: CORSO PER IMPARARE A FARE IL CARBONAIO

Sassetta (LI) – Il Comune di Sassetta, in collaborazione con il Centro Giovani di Piombino e la Provincia di Livorno, nell’ambito del progetto “APQ RI-Trovarsi Giovane”, organizza un corso dedicato ai giovani dai 16 ai 40 anni, completamente gratuito, che si svolgerà dal 7 al 18 ottobre (nei giorni feriali) a Sassetta, nei boschi dove si allestivano le antiche carbonaie sassetane. Le lezioni (pratiche e teoriche) saranno tenute da un carbonaio sassetano esperto.

Dopo il grande successo ottenuto dal corso per scalpellino (che si è svolto lo scorso giugno/luglio e ha riscosso un forte numero di adesioni e un grande entusiasmo da parte dei giovani, che hanno creato splendide manifatture e appreso i primi rudimenti di questo antico mestiere sassetano), ora è il turno de “L’Arte del Carbonaio”, un corso gratuito per imparare a lavorare il legname e produrre autonomamente carbone vegetale combustibile alla maniera dei carbonai di Sassetta.

Lo scopo del corso è quello di permettere ai giovani di imparare un mestiere antico per crearsi opportunità di lavoro nel presente. Tale obiettivo, a Sassetta, viene perseguito sfruttando le risorse naturali del territorio sassetano (in luglio si è utilizzato il Marmo Rosso di Sassetta per il Corso di Scalpellino e adesso il legname – risorsa molto abbondante a Sassetta).

Il Consigliere alle Politiche Giovanili Paolo Lorenzelli spiega le ragioni di questa scelta: «Grazie a questo progetto, l’amministrazione comunale ha l’opportunità di valorizzare le risorse storiche e culturali di Sassetta  puntando sui giovani. I mestieri artigiani, infatti, negli ultimi anni hanno subito un forte decremento di partecipazione a causa dell’orientamento formativo globale verso attività legate ai servizi e al terziario. Attualmente, però, il mercato del lavoro si trova in una grave situazione di stallo e le abilità lavorative di tipo pratico, tra i giovani, in molti casi si sono perse. Il nostro scopo, con “La Bottega dello Scalpellino” in luglio e con “L’Arte del Carbonaio” ora, è quello di insegnare un’arte antica alle nuove generazioni in modo che esse possano crearsi opportunità di lavoro nel presente. Avere un mestiere in mano, insomma».

Il corso è dedicato a tutti i giovani della Val di Cornia e, per i non residenti a Sassetta, sarà previsto anche un piccolo rimborso spese.

Il termine per presentare domanda di partecipazione al Corso per Scalpellino è l’1 ottobre.

Il modulo di domanda è disponibile sul sito web del Comune di Sassetta all’indirizzo www.comunedisassetta.net.

Per info: vanni@comune.sassetta.li.it; centrogiovani@comune.piombino.li.it

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.9.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 11 SETTEMBRE 2013”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 25 giorni, 15 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it