CAMPIGLIA: CONVEGNO SULLA VALLE DI FUCINAIA

Panorama di Campiglia M.ma

Panorama di Campiglia M.ma

«Ambiente, archeologia e storia. La Valle di Fucinaia: un patrimonio da salvare». Con questo titolo il Comitato per Campiglia ha promosso un incontro pubblico sui beni culturali e il territorio. Si tratta di una riflessione tra esperti sul valore e le prospettive del patrimonio culturale locale a partire dal caso specifico della Valle di Fucinaia e dal libro, recentemente pubblicato dall’editore Felici di Pisa e intitolato “Leggere il territorio”. Dedicato in gran parte a Montioni, questo volume raccoglie anche il contributo di Rossano Pazzagli sul rapporto tra storia, turismo e politiche territoriali in Val di Cornia, nel quale i problemi della Valle di Fucinaia sono considerati esemplari per impostare una nuova fase di tutela e valorizzazione dei beni culturali.

All’iniziativa, che si terrà il 3 ottobre alle ore 17 presso il Palazzo Pretorio di Campiglia Marittima, interverranno l’architetto Alberto Primi, presidente del Comitato per Campiglia, l’Assessore alla cultura Jacopo Bertocchi, le guide ambientali e turistiche Simona Ciaponi e Silvia Ghignoli (entrambe del Centro Guide Costa Etrusca), il dott. Marco Paperini, curatore del volume, e il prof. Rossano Pazzagli, storico dell’Università del Molise e direttore dell’IRTA Leonardo di Pisa.

Questa zona – si legge nel libro a proposito della valle di Fucinaia – è un corridoio un po’ buio, orientato a nord-ovest, che apre Campiglia ai venti di maestrale, compresa tra il capoluogo e la zona del Temperino, dove comincia il Parco archeo-minerario. Una zona che chiede di essere riletta, a partire dai suoi caratteri ambientali e dalla sua storia, prima di procedere a trasformazioni urbanistiche di una certa rilevanza.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.10.2009. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 19 ore, 56 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it