CAMPIGLIA: CONVEGNO SULLA VALLE DI FUCINAIA

Panorama di Campiglia M.ma

Panorama di Campiglia M.ma

«Ambiente, archeologia e storia. La Valle di Fucinaia: un patrimonio da salvare». Con questo titolo il Comitato per Campiglia ha promosso un incontro pubblico sui beni culturali e il territorio. Si tratta di una riflessione tra esperti sul valore e le prospettive del patrimonio culturale locale a partire dal caso specifico della Valle di Fucinaia e dal libro, recentemente pubblicato dall’editore Felici di Pisa e intitolato “Leggere il territorio”. Dedicato in gran parte a Montioni, questo volume raccoglie anche il contributo di Rossano Pazzagli sul rapporto tra storia, turismo e politiche territoriali in Val di Cornia, nel quale i problemi della Valle di Fucinaia sono considerati esemplari per impostare una nuova fase di tutela e valorizzazione dei beni culturali.

All’iniziativa, che si terrà il 3 ottobre alle ore 17 presso il Palazzo Pretorio di Campiglia Marittima, interverranno l’architetto Alberto Primi, presidente del Comitato per Campiglia, l’Assessore alla cultura Jacopo Bertocchi, le guide ambientali e turistiche Simona Ciaponi e Silvia Ghignoli (entrambe del Centro Guide Costa Etrusca), il dott. Marco Paperini, curatore del volume, e il prof. Rossano Pazzagli, storico dell’Università del Molise e direttore dell’IRTA Leonardo di Pisa.

Questa zona – si legge nel libro a proposito della valle di Fucinaia – è un corridoio un po’ buio, orientato a nord-ovest, che apre Campiglia ai venti di maestrale, compresa tra il capoluogo e la zona del Temperino, dove comincia il Parco archeo-minerario. Una zona che chiede di essere riletta, a partire dai suoi caratteri ambientali e dalla sua storia, prima di procedere a trasformazioni urbanistiche di una certa rilevanza.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.10.2009. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 15 giorni, 11 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it