JSW: SULLA RIPARTENZA DELLO STABILIMENTO PIOMBINESE ANCORA NULLA DI FATTO

Roma – Dopo l’ennesimo incontro sulla vertenza JSW tenutasi venerdì 28 aprile a Roma, presso il Ministero del made in Italy  al quale erano presenti oltre al Sottosottosegretario Fausta Bergamotto, il Consigliere Giampietro Castano, la Regione Toscana, il Sindaco di Piombino e l’AdSP con le Segreterie categoriali e confederali di Fim Fiom Uilm Uglm e Usb, i sindacati hanno inviato questa nota congiunta.
«L’incontro – inizia il comunicato – si è aperto col Vicepresidente Marco Carrai che per l’ennesima volta ha preteso risorse pubbliche come precondizione di partenza del piano, senza nessuna certezza degli investimenti.
Le Organizzazioni sindacali tutte hanno rigettato questo ennesimo ricatto, sottolineando come l’azienda abbia disatteso ogni singolo contenuto del business plan e dell’Accordo di Programma. Al Governo si è richiesto un maggior protagonismo e maggiori vincoli e la definizione di un piano sull’acciaio dove inserire lo stabilimento di Piombino.
Il Sottosegretario ha condiviso la posizione del sindacato, dichiarando come il comportamento dell’azienda sia INDEGNO. Il Governo ha quindi confermato l’importanza dello stabilimento di Piombino che deve avere un ruolo importante, strategico, nel Piano della Siderurgia Nazionale insieme a Taranto e Terni.
Nelle prossime settimane lavoreranno per effettuare incontri anche bilaterali per giungere ad un piano industriale condiviso. Con chiarezza e determinazione è stato ribadito dal Sottosegretario che l’Accordo di Programma ha la necessità di recipere un Piano industriale certo e dettagliato che DEVE contenere il forno elettrico e non la sola laminazione, ribadendo che anche per il Governo la produzione di acciaio a Piombino è determinante. La riunione si è conclusa con l’impegno del Governo a riconvocare il tavolo entro Giugno.
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.4.2023. Registrato sotto Economia, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    84 mesi, 24 giorni, 3 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it