MAGLIETTE BIANCHE: «AVVIARE SUBITO LE BONIFICHE GIA’ FINANZIATE»

Piombino (LI) – Buona partecipazione di pubblico, nonostante il vento e il freddo pungente, alla manifestazione organizzata anche a Piombino delle “Magliette Bianche”, cittadini che hanno a cuore la tutela della salute e dell’ambiente in quanto vivono all’interno o in prossimità di territori gravemente inquinati, che hanno manifestato nei 42 SIN italiani per la tutela ambientale e sanitaria. L’avvio delle bonifiche già finanziate nel comune di Piombino e un impegno straordinario delle commissioni consiliari su salute e discarica tra le richieste dei referenti piombinesi.

Gli organizzatori hanno ringraziato nell’occasione anche Papa Francesco che ha mostrato grande preoccupazione, durante l’Angelus di domenica, per la salute degli abitanti nelle aree limitrofe ai SIN. In sole due ore nel punto informazioni delle “Magliette Bianche” sono state inoltre raccolte circa 50 firme di cittadini che saranno inviate nei prossimi giorni ai principali organi politici del governo nazionale.

«Ci sono aree come “Città futura” – è stato commentato dagli organizzatori durante i vari interventi – già acquisite dal Comune di Piombino da quasi venti anni, che attendono l’avvio delle bonifiche promesse, e vorremmo comprendere meglio a che punto sono i lavori delle due importanti commissioni consiliari “di studio in materia di dati sulla salute”, e quella “d’inchiesta, di controllo e garanzia su Asiu-Tap-RiMateria” a distanza di ormai più di due anni dalla loro costituzione».

Perplessità anche per le ultime vicende legate al rigassificatore nel porto di Piombino: «Il Commissario Giani con l’Ordinanza 140 del 25 ottobre scorso prescriveva al punto 10 di quell’atto alla società SNAM FSRU ITALIA di presentare, entro 45 giorni il progetto integrativo di ricollocazione della nave rigassificatrice in sito off-shore. Ma dopo una loro recente richiesta di proroga per altri 150 giorni, il Commissario, scaduto il termine, invece di “ordinare” il fermo cantiere ha reputato che la richiesta era troppo grande, ma glie ne ha concessi comunque altri 100. Ci chiediamo davvero come tutto questo possa accadere».

MAGLIETTE BIANCHE ITALIANE 11-12-2022 – ESTRATTO MANIFESTO 2022

________________________________

CAMPING CIG: IL 7 GENNAIO SCADE LA CASSA INTEGRAZIONE

Il Camping Cig, tra le associazioni che hanno aderito alla protesta delle magliette bianche, ha così commentato in una nota.

«Il Camping CIG ringrazia gli organizzatori di questa iniziativa di cui da sempre condivide gli obbiettivi: bonificare tutte le aree SIN, stanziare i fondi necessari e garantire con la Legge il loro effettivo utilizzo. Come cassaintegrati delle acciaierie siamo convinti che le bonifiche debbano essere parte del piano di rinascita di Piombino, le aree bonificate potranno essere rese in parte ad usi pubblici ed in parte per accogliere nuove attività produttive, un piano di rinascita che veda il Governo intervenire anche su tutti gli altri aspetti della realtà Piombinese dall’Ospedale, alle infrastrutture e alle acciaierie.

Il 7 Gennaio scade la cassa integrazione per 1600 lavoratori delle acciaierie, cassa integrazione che non potrà essere prorogata ancora per molto! Nessuno ne parla! Il Governo deve intervenire gestendo direttamente il secondo stabilimento siderurgico d’Italia, visto che JSW è scomparso, per dargli una prospettiva di sviluppo, si vuole tornare a lavorare a produrre rotaie e non solo! Si deve comunque dare una risposta e dare una chiara prospettiva ai 1600 cassaintegrati ignorati da tutta la politica!».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.12.2022. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    67 mesi, 1 giorno, 20 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it