GIANI: AD OGGI NON CI SONO PARERI NEGATIVI DA PARTE DEGLI ENTI STATALI

La nave Golar Tundra

Roma – Iniziata alle 10,30 di oggi, Giovedì 13 ottobre, la riunione per produrre un parere condiviso degli enti statali relativi al progetto di Snam per il rigassificatore nel porto di Piombino. Presente anche il commissario per l’opera Eugenio Giani.

Riuniti in presenza a Roma o collegati in teleconferenza, erano presenti  alla riunione le varie direzioni del Mite, l’Istituto superiore di sanità, il Mise, l’Ispra, la direzione regionale dei vigili del fuoco, il Ministero delle Infrastrutture, della mobilità sostenibile, il Ministero della Cultura e il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti compartimento marittimo di Livorno, la Soprintendenza archeologica di belle arti e paesaggio, l’Autorità di bacino, l’ufficio dogane d Livorno, lo Stato maggiore della Marina, il Consiglio superiore dei lavori pubblici e l’avvocata di Stato.

Il Commissario e Presidente della Regione Toscana al termine della riunione ha riferito di un attività di “work in progress”, specificando che ad oggi non vi sono pareri negativi sul posizionamente della “Golar Tundra”, ma solo “pareri con prescrizioni”. Questi pareri degli enti statali, sempre secondo Giani, confluiranno poi in un unico documento che sarà fornito il 21 Ottobre prossimo, data della terza riunione della Conferenza dei servizi.

Quasi contemporaneamente i vari Comitati contro il rigassificatore a Piombino hanno scritto una lunga lettera al Presidente della Repubblica Mattarella per evidenziare le loro perplessità e i loro timori circa il posizionamento del pericoloso impianto nel porto di Piombino: firmatari i comitati Salute Pubblica Piombino Val di Cornia, La Piazza Val di Cornia e Gruppo Gazebo 8 Giugno contro il rigassificatore.

I comitati poi hanno confermato la data del 20 Ottobre per la manifestazione contro il rigassificatore nel porto di Piombino e il sì alle bonifiche e allo sviluppo sostenibile, alla difesa del lavoro e alla creazione di nuova occupazione.

I comitati auspicano che una grande manifestazione oltre a dare un messaggio definitivo all’installazione del rigassificatore nel porto di Piombino possa essere un primo passo per unificare le lotte dei giovani, dei cittadini, degli studenti, del mondo del lavoro e ottenere un nuovo sviluppo economico e sociale in questo territorio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.10.2022. Registrato sotto Economia, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    65 mesi, 6 giorni, 14 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it