CASTIGLIONE DELLA PESCAIA: SUCCESSO LA VII EDIZIONE DELLA FESTA DEL CINEMA DI MARE CON OSPITI D’ECCEZIONE

Claudio Carabba

Claudio Carabba

Castiglione della Pescaia (GR) – La VII edizione della “Festa del cinema di Mare – Premio Mauro Mancini” si è conclusa a Castiglione della Pescaia, anche quest’anno, con un grande successo di pubblico e di partecipazione. Film, documentari, incontri, concerti e letture con personaggi d’eccezione che hanno come cornice il Cinema Castello, il Club Velico, il Caffè Manitoba e la Biblioteca Comunale Italo Calvino. La rassegna è nata nel 2016 con l’intento di promuovere il cinema di qualità nel territorio della maremma toscana e organizzare iniziative culturali che lo legano al mare. Il fondatore e direttore artistico è stato, fino al 2020, Claudio Carabba, che ha anche istituito  il Premio Mauro Mancini per cortometraggi europei sul tema del mare, dedicato al giornalista e navigatore scomparso in mare durante un’ impresa con Ambrogio Fogar e che era anche molto legato a Castiglione.

Dal 2019 è stato creato anche il Premio speciale Guido Parigi per il miglior cortometraggio di taglio giornalistico, assegnato da una giuria di studenti delle scuole medie superiori di Grosseto, coordinata da un esperto. Molte le personalità che, negli anni, sono state protagoniste di questo importante evento. Dal  2021, dopo la scomparsa di Carabba, il testimone è passato  a Giovanni Veronesi, regista e autore di molti film di successo. La Festa del Cinema di Mare, realizzata con la collaborazione del Festival dei Popoli di Firenze, del Clorofilla Film Festival (Legambiente), e con il patrocinio, tra gli altri, dell’Amministrazione Comunale, è iniziata mercoledì 24 agosto con l’inaugurazione della Mostra di disegni “Robinson Crusoe” di Roberto Abbiati (visitabile al Club Velico, per tutta la durata del Festival).

A seguire lo spettacolo “Insoliti strumenti e un racconto” con Roberto Abbiati e Johannes Schlosser. Al Cinema Castello sono stati proiettati cortometraggi e a conclusione il film “Rimini” di Ulrich Seidl con Michael Thomas, Georg Friedrich, Hans-Michael Rehberg e Claudia Martini. Il 25 agosto il Festival è iniziato con lo spettacolo teatrale per adulti e bambini (replicato anche il 26 e il 27) “Una tazza di mare in tempesta” nella palestra della scuola elementare. Dal Moby Dick di Herman Melville, un viaggio in mare di Roberto Abbiati con Johannes Schlosser e in collaborazione con il Festival Giorni Felici. Alla Biblioteca Italo Calvino invece è stato proiettato il documentario “Seaturtle watcher” di Andrea Fiorito, presentato da Norberto Vezzoli, con Luana Papetti e in collaborazione con l’Associazione Tartamare.

La giornata del 25 agosto è entrata nel vivo al Caffè Manitoba con l’attore e regista Carlo Verdone, che ha catalizzato moltissime persone, intervistato dalla critica cinematografica e saggista Piera Detassis e da Giovanni Veronesi e si è conclusa al Cinema Castello con la proiezione, dopo i cortometraggi in concorso, del film “Al lupo al lupo” di Carlo Verdone con Carlo Verdone, Sergio Rubini, Francesca Neri, María Mercader, Simona Mariani Claudia Martini. Carlo Verdone e Giovanni Veronesi hanno introdotto la pellicola che quest’anno festeggia i 30 anni dall’uscita nelle sale cinematografiche.

Il 26 agosto alla Biblioteca Comunale, la proiezione, presentata da Norberto Vezzoli, del documentario “Sea Mood” di Alessandro Piva, seguendo le orme dei viaggiatori di ogni epoca che raccontato le bellezze e le peculiarità delle terre di Puglia e di alcuni storici borghi marinari. La programmazione è continuata al Caffè Manitoba, con Piera Detassis e l’attrice Margherita Buy. Al Cinema Castello invece,  la proiezione dei Cortometraggi in concorso del Premio Mauro Mancini e Premio Guido Parigi, per proseguire con la pellicola “Viaggio Sola” di MariaSole Tognazzi con Margherita Buy, Stefano Accorsi, Fabrizia Sacchi, Gianmarco Tognazzi e Alessia Barela. Hanno introdotto il film Giovanni Veronesi con Margherita Buy. A conclusione della terza giornata di Festival, l’incontro con la musicista e cantautrice Erica Mou, presentata da Rocco Papaleo.

Il 27 agosto, alla Biblioteca Comunale Italo Calvino sono stati proiettati i cortometraggi dei registi under 40 che hanno partecipato al Premio Mauro Mancini, presentati da Alessio Brizzi e ARedazione Giovani Festival di Maremma. Al Caffé Manitoba invece i presenti hanno assistito all’intervista di Giovanni Veronesi all’attore Rocco Papaleo. Al Cinema Castello si è svolta invece la premiazione e, a seguire, il film “Una piccola impresa meridionale” di Rocco Papaleo con Riccardo Scamarcio, Barbora Bobulova, Rocco Papaleo, Sarah Felberbaum e Claudia Potenza Martini, introdotto da Veronesi con ospite Rocco Papaleo. Nella stessa giornata, al Blu Navy – Molo di Ponente,  si è svolta, con il tutto esaurito, la proiezione di “Shackleton” con sottotitoli in Inglese e in collaborazione con RRD di Charles Sturridgeo con con Kenneth Branagh, John Grillo, Paul Humpeletz, Phoebe Nicholls, Eve Best e che racconta la vera storia della spedizione Endurance di Shackleton del 1914 al Polo Sud. Ospite Alex Bellini. Nell’intervallo la degustazione dei vini di Rocca di Frassinello.

Domenica, 28 agosto è stata la giornata finale. Alla Biblioteca è stato proiettato “Watsons”, disegni di Lesley Chilcott con Paul watson. La storia del capitano Paul Watson, attivista e ambientalista canadese, fondatore di Sea Shepherd e co-fondatore di Greenpeace, presentata da Gabriele Rizza, mentre al Cinema Castello è stato proiettato “Open Arms – la legge del mare” di Marcel Barrena con Eduard Fernández, Dani Rovira, Anna Castillo, Sergi López, Melika Foroutan. Un film sulla storia vera di Òscar Camps, il fondatore di Open Arms, presentato da Sandro Veronesi. Il Festival si è concluso con il Brindisi Finale alla presenza del dj set di Ruggero Pernisco,  a La Terrazza Bistrot. Grazie al progetto “Prospettive”, la Festa del Cinema di mare, ha potuto contare anche quest’ anno della presenza della Redazione Giovani e sulle idee, sulle visioni e sulle personalità di alcuni giovani studenti delle scuole della Provincia di Grosseto. Questa collaborazione, resa possibile grazie al bando “Siete presente. Con i giovani per ripartire”, realizzato da Cesvot e finanziato da Regione Toscana-Giovanisì, che ha portato sei studenti (del Liceo Classico e Liceo Antonio Rosmini di Grosseto), coordinati da Benedetta Rustici, a partecipare attivamente alla realizzazione degli eventi dei Festival di Maremma e, in questo caso, della kermesse cinematografica e ad aiutare l’organizzazione e la promozione del festival attraverso l’uso dei linguaggi e degli strumenti più contemporanei e adeguati a un pubblico giovane, compresi i più importanti social network.

Ma se la Festa del Cinema di Mare si è conclusa, proseguirà il festival “Giorni Felici”, dedicato a Eugenio Allegri con i 4 spettacoli in programma alla Miniera di Ravi-Marchi con l’attrice fiorentina Gaia Nanni e la pièce “Gli ultimi saranno ultimi” di Massimiliano Bruno, con la regia di Gianfranco Pedullà (musiche dal vivo di Gabriele Doria). Un’operaia incinta si ritrova disoccupata alla vigilia del parto. Vicenda in cui si incrociano i destini di uomini e donne normalmente distanti tra loro. Gaia Nanni interpreta tutti i protagonisti in un monologo amaro e dissacrante, figlio dei nostri tempi. “Giorni felici” continua fino al 10 settembre con grandi nomi del teatro e della cultura italiana come Franco Arminio, Matthias Martelli, il trio composto da Daniela Morozzi, Anna Meacci e Chiara Riondino, Roberto Latini, Ascanio Celestini. Il festival è organizzato da Ad Arte Spettacoli e sostenuto dall’ Ambito Turistico Maremma Toscana Area Nord, Comune di Gavorrano e Parco nazionale delle Colline Metallifere.

Letizia Leonardi

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.8.2022. Registrato sotto cultura, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    62 mesi, 24 giorni, 0 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it