CAMPIGLIA M.MA: VARIANTE SEMPLIFICATA  PER LA EX BANCA DEL CENTRO STORICO

Campiglia Marittima (LI) – Il garante informa sul procedimento che sarà portato nel consiglio comunale del 21 febbraio.

Con il provvedimento dirigenziale n. 4 del 15.02.2022 la dipendente del Comune di Campiglia Marittima Anna Ferretti,è stata nominata  garante dell’informazione e della partecipazione per il procedimento di variante semplificata al regolamento urbanistico riguardante il complesso immobiliare della ex banca in Piazza Mazzini.

La garante informa nell’ambito delle iniziative programmate ai fini di garantire adeguata risposta alle esigenze di informazione e partecipazione ai cittadini,  in merito alla Variante semplificata al regolamento urbanistico art 32 lrt n. 65/2014, modifica categoria funzionale del complesso immobiliare ex banca Bpm a Campiglia capoluogo che andrà in adozione nella seduta del consiglio comunale il 21 febbraio prossimo.

La variante riguarda il complesso immobiliare della ex banca in Piazza Mazzini, nel centro storico di Campiglia Marittima, che  recentemente è stato acquisito dalla Parrocchia di San Lorenzo Martire con la finalità di estendervi le proprie attività pastorali ordinarie quali catechismo, oratorio, conferenze e riunioni, anche in ragione dell’adiacenza con la Chiesa parrocchiale di San Lorenzo.

La variante consiste unicamente nella modifica della categoria funzionale prevista dal Regolamento Urbanistico per consentire il mutamento della destinazione d’uso del complesso edilizio per attività pastorali ed ecclesiastiche. L’Amministrazione comunale, consapevole anche della tendenza allo spopolamento del borgo storico, intende aderire al progetto della Propositura di San Lorenzo, volto a contribuire alla qualità della vita sociale della popolazione e alla rivitalizzazione del centro storico del capoluogo. Il progetto è coerente con l’attuale fase urbanistica, concentrata sul recupero del tessuto urbano e sulla riqualificazione degli spazi marginali. La variante urbanistica modificherà l’ambito funzionale di riferimento dall’attuale “Prevalentemente residenziale – Rp” a “Ambiti a specializzazione funzionale – G2 attrezzature e spazi per i culti religiosi (D.M. n. 1444/68 art. 3, lett. b)”. Rimangono inalterati il tessuto storico “S1” di riferimento e la categoria d’intervento massima ammessa del restauro e risanamento conservativo.

Il presente comunicato stampa viene redatto secondo quanto programmato dal Garante prima dell’adozione  in data 16.02.2022  e inviato, alle testate giornalistiche locali e regionali. A seguito dell’adozione verranno promosse ulteriori attività di informazione necessarie, tra cui: comunicato stampa alle maggiori testate giornalistiche locali e regionali per informare dell’avvenuta adozione della Variante nonché dei termini per la presentazione delle eventuali osservazioni;  pubblicazione dell’avviso di adozione su: Bollettino Ufficiale Regione Toscana; Sito Web del Comune;  negli spazi pubblici di affissione mediante manifesti nella Casa Comunale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.2.2022. Registrato sotto cronaca, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    58 mesi, 21 giorni, 7 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it