PIOMBINO: BLOCCATO PER PIU’ DI UN ORA IL TRAFFICO PER L’ELBA DAI RISTORATORI

Piombino (LI) – Tante persone, in prevalenza ristoratori di Piombino, della Val di Cornia e della Maremma, sono scesi in strada martedì 20 aprile per protestare ed esprimere il malcontento per la gestione delle riaperture e della emergenza sanitaria. La protesta, avvenuta senza particolari disordini, segue quelle andate in scena negli ultimi giorni nel resto d’Italia. Quasi paralizzato il traffico per più di un’ora. 

Il traffico diretto all’Elba, con i tir incolonnati lungo viale della Resistenza, è stato fermato per più di un ora, e le auto dei residenti mestamente percorrevano la rotatoria di fronte al bar Elba e poi tornavano indietro. Al centro della carreggiata gli striscioni con scritto «Riaprire subito». «Stop all’emergenza sanitaria». E’ questa la scena che hanno visto quelli che, di fronte al bar Elba, hanno partecipato alla manifestazione di protesta dei ristoratori ( titolari di pizzerie e ristoranti di Piombino, ma anche esercenti arrivati da Marina di Castagneto e da Follonica dove si è tenuta una manifestazione simile) ieri mattina.

Perché tutti questi imprenditori sono legati dal carico di rabbia e frustrazione per una situazione che si trascina da più di un anno e che ha eroso i risparmi di tutte quelle famiglie e dei loro dipendenti.

Chiedono poco, dopo mesi e mesi chiedono il diritto di tornare a lavorare, anche rispettando le regole. Ma contemporaneamente chiedono che questo stato di emergenza sia revocato. Quelli più arrabbiati arrivano da Follonica, dicono di essere stufi, e chiedono che adesso parlino i fatti.  Ormai il commercio è alla “canna del gas” e gli imprenditori non riescono più a pagare i loro dipendenti.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.4.2021. Registrato sotto Economia, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    50 mesi, 24 giorni, 6 ore, 44 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it