PD: GRAVI DISSERVIZI AL DISTRETTO SANITARIO DI SUVERETO

le lunghe file al distretto sanitario

Suvereto (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal Circolo Norma Parenti di Suvereto del Partito Democratico.

«La situazione che abbiamo vissuto e, in parte, stiamo vivendo da mesi è molto difficile e complessa. Senza dubbio la priorità è quella di garantire alla popolazione l’assistenza sanitaria (come del resto deve avvenire in ogni momento e in qualsiasi contesto) in particolare nei confronti dei più anziani e di coloro con patologie che li rendono più fragili. Finalmente, tutti abbiamo ritrovato la consapevolezza dell’importanza della salute come bene collettivo  ma anche come bene individuale, da curare in continuazione anche migliorando le strutture sanitarie.

A Suvereto dobbiamo constatare con rammarico che, negli anni, i servizi attivi presso il Distretto Sanitario sono stati ridotti in maniera progressiva sia per quanto riguarda i giorni e gli orari di apertura sia per quanto concerne la sospensione di servizi essenziali come la presenza dell’ostetrica.

Tale situazione è andata peggiorando nel periodo successivo all’isolamento anti-contagio imposto dalla pandemia, a causa delle misure relative al distanziamento sociale.

Gli utenti, ad esempio, per il prelievo del sangue devono recarsi nei giorni stabiliti al distretto ASL dove un addetto riceve la prenotazione sulla soglia della porta di ingresso, non solo con inevitabile violazione delle privacy ma anche costringendo i cittadini a lunghe file sotto il sole battente nel piazzale antistante dove manca un adeguato spazio all’ombra.

Un altro disagio è rappresentato dall’impossibilità per gli utenti di poter pagare il ticket sanitario direttamente presso l’ufficio amministrativo all’interno del presidio, dovendo invece recarsi presso i servizi di Lottomatica con conseguenti file di attesa e ulteriori somme di pagamento, tenuto conto delle maggiorazioni applicate sulle relative commissioni ( cosa che non avviene rivolgendosi allo sportello dell’ASL).

Invitiamo pertanto l’amministrazione comunale suveretana a insistere nel proprio intervento presso gli organi competenti affinchè una simile situazione possa essere quanto prima sanata, adottando tutti i mezzi a propria disposizione per il miglioramento del servizio.

A tal proposito ci preme rammentare come sia sempre più impellente a Suvereto la necessità di una struttura sanitaria più comoda e accogliente per tutti i cittadini e per gli operatori del settore, in un una zona e in un immobile diversi da quelli attuali, come già sollecitato dal nostro partito da anni.

Come al solito, ci rendiamo disponibili a collaborare responsabilmente con l’Amministrazione comunale, affinchè la comunità di Suvereto possa beneficiare , in tempi brevi, di un servizio così importante per il bene comune e possa avere a disposizione un nuovo distretto sanitario,  come evidenziato anche dal risultato del questionario promosso dal nostro partito sulle opere di compensazione sul SACOI3».

Partito Democratico
Circolo Norma Parenti- Suvereto

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.8.2020. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 10 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it