CARRAI VIENE A PIOMBINO A FARE IL PUNTO SUL FUTURO DI JINDAL

il Sindaco Ferrari con il vice presidente JSW Carrai

Piombino (LI) – Venerdì 17 luglio, il sindaco Francesco Ferrari e Sabrina Nigro, assessore al Lavoro e alle Attività produttive, hanno incontrato Marco Carrai, il nuovo vicepresidente esecutivo di Jsw Steal Italy, per parlare della futura gestione aziendale vista l’importanza che l’impianto ricopre per l’economia del territorio. La vertenza Jsw sarà anche uno dei temi all’ordine del giorno del Consiglio comunale straordinario richiesto dal sindaco Ferrari e programmato per lunedì 20 luglio. A seguire si è tenuto, nella sede di Confindustria di Piombino, un incontro tra i Sindacati e il nuovo Vice Presidente esecutivo di JSW , Marco Carrai. Presente all’incontro anche il Dottor Grilli, CHRO dello Stabilimento di Piombino.

“Piombino  – ha commentato dopo l’incontro il sindaco Ferrari – soffre le conseguenze di moltissimi percorsi non compiuti: dalle bonifiche alla ripartenza della fabbrica passando dal percorso di potenziamento delle infrastrutture fermo da anni. Esistono molti accordi di programma e protocolli d’intesa che affrontano i problemi della città in modo frammentario e poco risolutivo: per questo sono convinto che serva un Patto per Piombino, un unico documento programmatico che affronti i problemi della città in maniera unitaria e che ci permetta di creare un progetto che possa intercettare i necessari finanziamenti. Questo è quello che serve a Piombino, questo è quello che porteremo nel Consiglio comunale che ho voluto. Piombino vuole essere protagonista attiva delle scelte che riscriveranno il futuro della città”.
Leggiamo il resoconto dell’incontro tenutosi presso la sede di Confindustria come relazionato dall’RSU JSW UGLM:
«Si è svolto nella mattinata di Venerdì 17 Luglio, nella sede di Confindustria di Piombino, un incontro tra i Sindacati e il nuovo Vice Presidente esecutivo di JSW , Marco Carrai.
Presente all’incontro anche il Dottor Grilli, CHRO dello Stabilimento di Piombino.
Il neo Vice Presidente ha assicurato che a Piombino non ci saranno licenziamenti, ma anzi, l’obiettivo primario è quello di riportare la siderurgia piombinese ad avere un ruolo centrale con la produzione di acciaio attraverso  la costruzione di 1 forno elettrico. Carrai ha ribadito che entro il 31 Luglio verrà presentato il Piano Industriale a cui sta lavorando, che prevede investimenti importanti e  sinergie con partner esterni che potrebbero entrare nel capitale sociale della Multinazionale, come Invitalia. Sono in corso anche confronti serrati e contatti con RFI e Fincantieri nell’ottica di possibili collaborazioni.
Come UGLM abbiamo rimarcato la necessità di avere un Piano Industriale che preveda tempi certi di realizzazione e che sia finalizzato al rientro di tutti i lavoratori.
Un Piano industriale nel quale ci auguriamo come Sindacato che siano previste anche le tanto attese demolizioni, gli smantellamenti e le bonifiche per la parte che compete alla Multinazionale, interventi dai quali non si può prescindere e che a nostro avviso potrebbero portare da subito al rientro di alcuni lavoratori diretti e indiretti, da molti anni in sofferenza.
A margine dell’incontro il Segretario UGL ha sottolineato le difficoltà in cui versano la Aziende dell’indotto a causa dei ritardi nei pagamenti da parte di JSW. Problema che il nuovo Vice Presidente ha recepito e sul quale ha espresso l’intenzione di intervenire quanto prima.
L’auspicio è che alle parole seguano fatti concreti.
È stato un incontro interlocutorio che ci lascia moderatamente ottimisti. Non resta che aspettare la fine di Luglio per prendere visione del Piano Industriale redatto dal nuovo Vice Presidente».
Segreteria provinciale UGLM
RSU JSW UGLM
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.7.2020. Registrato sotto Economia, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 3 giorni, 20 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it