PIOMBINO: UGL HA MANIFESTATO DAVANTI AL COMUNE

la manifestazione davanti al Comune

Piombino (LI) – Durante la mattina del 26  Giugno il Segretario provinciale di UGL Metalmeccanici insieme ad una delegazione di operai è stata in Presidio davanti al Comune, per consegnare al Sindaco un documento redatto dalla Federazione nazionale UGL Metalmeccanici. Documento che sarà inviato anche al Prefetto e che le varie federazioni territoriali di UGLM consegneranno a tutti i Prefetti d’Italia.

E’ stata anche l’occasione per sollecitare le Istituzioni cittadine a farsi portavoce con il Governo per richiamare l’attenzione sulla vertenza di Piombino e per rimarcare la loro totale insoddisfazione e preoccupazione dopo l’incontro tra i vertici aziendali e il Governo del 12 Giugno scorso, incontro che non ha visto la presentazione di un Piano Industriale da parte di Jindal, ma solo una richiesta di aiuto economico.
L’UGL vuole sottolineare che come Sindacato, resta perplesso e interdetto di fronte alle insistenti voci che vorrebbero il Signor Marco Carrai come nuovo AD della Società.
«Ci domandiamo quali competenze abbia Carrai rispetto al settore siderurgico? Qualcuno afferma che Carrai sia l’uomo giusto al momento giusto.  Vorremmo sapere su quali basi si fanno certe affermazioni?  In questo momento a nostro avviso, c’è bisogno di un Piano Industriale molto preciso e tecnico e di Manager altamente qualificati ed esperti di siderurgia. Esperti del settore.  Facciamo fatica a comprendere i motivi per cui un Manager completamente a digiuno di ” acciaio” possa essere scelto come AD di un’Azienda siderurgica.
Ma probabilmente ci sono logiche che a noi sfuggono. Ci auspichiamo che il nuovo AD venga scelto anche in base alle sue competenze specifiche nel settore in cui andrà ad operare».

________________________________________

Centralità della politica industriale, sicurezza dei livelli occupazionali. Un documento redatto in 4 punti che UGL Metalmeccanici nazionale ha consegnato oggi ai Prefetti.

Un appello al Governo per rilanciare la produzione industriale e tutelare i posti di lavoro. UGLM territoriale sarà davanti al Comune di Piombino, dalle 9.30 alle 12.00, dove distribuirà copia del Documento a cittadini e amministratori. Documento che sarà inviato anche al Prefetto di Livorno.

«La città aspetta il piano industriale di JSW ed il nuovo Accordo di Programma annunciato dal Governo in vista di un Piano siderurgico nazionale, come detto dal Ministero Patuanelli. I lavoratori hanno bisogno di risposte da parte dell’ Azienda e delle Istituzioni. Non c’è più tempo da perdere».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.6.2020. Registrato sotto Foto, sociale, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    36 mesi, 4 giorni, 3 ore, 46 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it