PIOMBINO: CONCESSIONE A “LA CHIUSA” PER POLO CANTIERISTICO E ATTIVITA’ ITTICHE

una ricostruzione di come verrà il nuovo porto.

Piombino (LI) – Per il porto si avvicina la realizzazione del futuro polo della cantieristica e delle attività ittiche che sorgerà in prossimità dell’area commerciale-passeggeri dello scalo toscano, lungo il tratto costiero compreso tra la Punta Semaforo ad Ovest e la foce del Cornia ad Est.

Il 9 giugno presso la sede piombinese dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, è stato firmato l’accordo sostitutivo col quale viene concessa alla società cooperativa La Chiusa di Pontedoro l’occupazione e l’uso di oltre 380 mila metri quadrati (di cui 306 mila di specchi acquei) destinati al nuovo polo della cantieristica e delle attività ittiche. La concessione avrà una durata di 90 anni, con decorrenza dal 30 aprile 2020 e prevede la realizzazione di quattro aree per un investimento di 80 milioni di euro.

Sulla base dell’accordo firmato la cooperativa si impegna a realizzare quattro stralci funzionali: la darsena turistica con 652 posti barca, con una parte dedicata a box per il diportismo, un centro commerciale di 4mila mq e 40mila mq di parcheggi; il polo della cantieristica, 80mila mq di aree e una banchina da 180 metri; un’area con una funzionalità autonoma dedicata alle attività di pesca con 57 posti barca previsti e un ettaro di magazzini per la conservazione del fresco; un’area di 100 posti dedicata alla nautica sociale e sportiva (più altri cento posti barca per i soci della cooperativa). L’opera nel suo complesso ha un costo stimato di 80 milioni di euro, di cui 25milioni per la Darsena Turistica e 24 per il polo della cantieristica.

Ringrazio l’Autorità di Sistema Portualeha dichiarato il presidente della cooperativa La Chiusacon la firma di oggi abbiamo messo la parola definitiva a un progetto che ha richiesto tanti anni. Siamo in attesa della firma della convenzione urbanistica con l’amministrazione comunale per poter avviare i lavori a mare. L’obiettivo è quello di realizzare la prima parte della Darsena Turistica entro l’estate del 2021″.

Ha espresso soddisfazione il presidente dell’autorità di Sistema Portuale, Stefano Corsini, che ha ringraziato i funzionari dell’Ufficio Territoriale di Piombino per il lavoro svolto. “Quello di oggi è un altro momento storico per il nostro porto. Si tratta di un progetto che è stato portato avanti con convinzione per tanti anni, nonostante i tempi e i passaggi necessari per le autorizzazioni. Un esempio di costanza che ha finalmente portato i frutti attesi a tutta la città e che non mancherà di generare occasioni di sviluppo e occupazione”. “Sono siddisfattissimo – ha dichiarato il dirigente dell’Ufficio Territoriale di Piombino, Claudio Capuano – è un grande risultato. Ora bisogna aprire subito i cantieri“.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.6.2020. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    37 mesi, 14 giorni, 13 ore, 33 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it