REFERENDUM COSTITUZIONALE AL VIA LA PROPAGANDA ELETTORALE

La propaganda elettorale per il prossimo referendum costituzionale del 29 marzo avrà inizio venerdì 28 febbraio (30° giorno antecedente la data delle votazioni) e terminerà alle ore 24 di venerdì 27 marzo. In questo periodo gli interessati a svolgere attività e iniziative di propaganda sul territorio comunale (riunioni, banchetti, distribuzione di volantini, comizi ecc.) dovranno rivolgersi alla Polizia Municipale dei vari comuni, per le occupazioni di suolo pubblico e all’ufficio comunale per la disciplina della propaganda per i nulla osta. Il servizio sarà attivo da martedì 25 febbraio.

Le richieste per il suolo pubblico possono essere presentate, per quel che riguarda il comune di Piombino, a partire da martedì 25 febbraio, in considerazione del fatto che prenotazioni e richieste di nulla osta devono pervenire almeno 48 ore prima degli eventi. Nella richiesta dovrà essere indicato tipologia, luogo e orario di svolgimento,  avendo cura di precisare il nome, il recapito telefonico e l’indirizzo email del responsabile dell’iniziativa: in questo modo sarà garantito agli aventi diritto l’esercizio delle attività di propaganda fin dal primo giorno utile.

Le richieste di autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico possono essere presentate direttamente alla segreteria della Polizia Municipale in orario di apertura al pubblico (martedì, giovedì e venerdì ore 10-12; lunedì e mercoledì ore 10-12 e 15-17) oppure inoltrate allo stesso ufficio via e-mail o trasmesse all’indirizzo PEC del Comune. Saranno prese in considerazione solo e-mail e PEC spedite a partire dalle ore 10 di martedì 25 febbraio. Sempre martedì 25 febbraio, gli eventuali presenti alle ore 10 in attesa dell’apertura dell’ufficio segreteria della Polizia Municipale avranno comunque la precedenza sulle comunicazioni via e-mail o PEC pervenute prima della presentazione delle istanze.

Per quanto riguarda il comune di Piombino il nulla osta potrà essere richiesto all’ufficio comunale per la propaganda solo dopo aver verificato con la Polizia Municipale la disponibilità del suolo pubblico: le richieste di nulla osta dovranno sempre essere accompagnate dalla corrispondente prenotazione di suolo pubblico.

Nello stesso periodo, per le iniziative di propaganda elettorale, il Comune mette a disposizione di partiti e gruppi rappresentati in parlamento e ai promotori del referendum l’utilizzo di locali presso i centri civici di via dell’Arsenale, via Lerario, Lungomare Marconi, piazza Minto – Populonia, Multizonale – Fiorentina e via delle Scuole – Riotorto, previo pagamento delle tariffe vigenti e nei termini indicati nel decreto del sindaco n.2/2020: gli interessati possono prenotare i locali direttamente presso i centri civici e successivamente chiedere il nulla osta, allegando copia della ricevuta di pagamento.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.2.2020. Registrato sotto cronaca, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 28 giorni, 18 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it