PIOMBINO: LA GIUNTA FA IL PUNTO SUI PRIMI SEI MESI DI GOVERNO

Gli assessori durante la conferenza stampa

Piombino (LI) – I primi sei mesi della giunta Ferrari. Ambiente e salute, Turismo, Cultura, Qualità Urbana. Impegno a 360° gradi sulle questioni cruciali della città. Il sindaco di Piombino Francesco Ferrari e la sua giunta fanno il punto sui primi sei mesi di consiliatura del 2019 e presentano i programmi dell’amministrazione per il nuovo anno. Molte le questioni affrontate da giugno scorso, relative alla vita della città e del territorio a tutto tondo.

“Sicuramente una buona parte delle energie sono state spese sul tema Rimateria, riqualificazione industriale del territorio e della città – afferma Ferrari – ma l’impegno dell’amministrazione è stato forte su tante altre problematiche, relative alle diverse complessità esistenti, in un’ottica ampia e improntata al cambiamento”.
Le questioni legate alla reindustrializzazione – prosegue Ferrari – pur essendo prioritarie per l’amministrazione comunale, non possono prescindere dalle azioni e dalle volontà del Governo e della Regione, che hanno la possibilità di incidere su queste materie. Da parte nostra c’è stato e ci sarà il massimo impegno nel ribadire la necessità di portare avanti le azioni necessarie a garantire un processo di riqualificazione dal punto di vista ambientale, con le bonifiche delle aree Sin, e di rilancio dell’economia. Il 16 gennaio al Mise ci sarà il prossimo incontro sulla questione industriale, come abbiamo richiesto da tempo, con tutti i soggetti istituzionali tra i quali il ministero delle infrastrutture, dell’ambiente, della coesione sociale. Fondamentale infatti, alla scadenza dei 18 mesi dall’insediamento di JSW, pensare all’elaborazione di un accordo di programma unico che riparta dalla situazione attuale per definire in maniera stringente modalità, tempistiche e contenuti in maniera concreta.”.

Tra le questioni più spinose che la nuova amministrazione si è trovata ad affrontare anche quella del bilancio, con i problemi di riassestamento causati in gran parte da un debito strutturale piuttosto consistente che hanno reso necessari due interventi di riequilibrio nel mese di luglio e di novembre.

Dal punto di vista della diversificazione economica e dello sviluppo del territorio, il sindaco evidenzia la centralità del turismo, che per la sua complessità rappresenta un filo conduttore strategico che consente di incidere positivamente in ambiti diversi: l’economia ma anche l’ambiente, il decoro, la qualità e la vivibilità degli spazi urbani, la cultura, il commercio, le infrastrutture e molto altro.

“La cultura rappresenta sicuramente un settore strategico per lo sviluppo del territorio che, non a caso, abbiamo voluto associare al turismo in un unico assessorato – continua il sindaco – In questo ambito abbiamo lavorato proficuamente per il riconoscimento di Populonia come uno dei borghi più belli d’Italia. Parallelamente vorrei ricordare la valorizzazione dei nostri beni culturali e in particolare del nostro patrimonio storico e archeologico, con le importanti campagne di scavo condotte da diverse università a Baratti, Populonia e a Vignale.. Un patrimonio di grande ricchezza che contribuisce a rendere il nostro territorio unico a livello internazionale.”
“Fondamentale inoltre in questo settore il ruolo della Parchi, in quanto strumento strategico dei Comuni da potenziare anche nelle sue capacità amministrative e gestionali. A breve verrà nominato il nuovo consiglio di amministrazione, che sarà guidato da figure dotate di una specifica preparazione tecnica e manageriale, necessaria a garantire il rilancio della società.”

Lo sviluppo turistico passa anche attraverso il miglioramento della città, la riqualificazione di spazi e piazze, la sicurezza. Su questi aspetti il Comune ha avviato nel 2019 tutta una serie di interventi che verranno realizzati nel nuovo anno: il progetto di riqualificazione di piazza Dante, una delle piazze più importanti del centro urbano, la realizzazione del nuovo ponte delle Terre Rosse con un investimento pari a 815 mila euro di fondi regionali nell’ambito Apea per ripristinare il cavalcaferrovia chiuso dall’ottobre 2018 e la conclusione del 2° lotto del progetto complessivo dell’Area produttiva con il completamento delle opere di urbanizzazione e il potenziamento della rete idrica, le numerose opere di manutenzione nelle scuole, la riqualificazione del tratto di via Leonardo da Vinci lungo le mura e del giardino delle tartarughe in collaborazione con Asa, i lavori di efficientamento energetico nella scuola primaria di piazza Dante e la nuova illuminazione a Led nel tratto di strada che dal Gagno va fino al porto commerciale, nella zona dei Portici e di piazza della Costituzione. Parallelamente l’amministrazione comunale ha intenzione di accrescere i sistema di piste ciclabili in città. Altro obiettivo fondamentale il completamento del polo culturale di via Manzoni, rispetto al quale verranno studiate soluzioni possibili e sostenibili dal punto di vista finanziario, in assenza di accantonamenti da parte della precedente amministrazione.
Sul fronte della sicurezza il sindaco ricorda il progetto di installazione di nuove telecamere, i progetti di contrasto al campeggio abusivo portati avanti durante l’estate con esiti positivi, il progetto di regolamentazione delle aree di parcheggio per camper che sarà portato avanti nel 2020.

Altro settore cruciale il rilancio del tessuto commerciale della città, messo a dura prova dalla crisi dell’industria. A questo proposito, è stato istituito un tavolo permanente di confronto con le associazioni di categoria e prossimamente verranno organizzati momenti di incontro con i commercianti.
La partecipazione e l’ascolto saranno alla base delle modalità di coinvolgimento di cittadini per i processi decisionali. Su questa falsariga si colloca l’iniziativa della giunta itinerante nei quartieri come momento di ascolto, inaugurata a inizio dicembre, la prossima organizzazione di workshops con professionisti e tecnici per confrontarsi su progetti specifici di opere e lavori pubblici, così come sono in programmazione incontri periodici con amministratori di condominio e altri portatori d’interesse per promuovere progetti di riqualificazione urbana della città e di decoro (rifacimento facciate e altri progetti).

Inoltre l’ambiente, con il progetto spiagge “plastic free”, il lavoro di controllo portato avanti dagli ispettori ambientali che verrà ulteriormente potenziato, le nuove piantumazioni di alberi per accrescere il verde urbano, la revisione dei progetti di spazzamento e raccolta dei rifiuti urbani.
Insieme all’ambiente anche la tutela della salute. A questo proposito il sindaco ricorda l’istituzione della commissione in materia di dati sulla salute nell’ultimo consiglio comunale e del Registro Tumori, l’istituzione della Comissione d’inchiesta su Rimateria. Un tema, quello di Rimateria, per il quale l’amministrazione comunale si è impegnata sin dall’inizio contro il progetto di raddoppio della discarica. A questo proposito, gli atti compiuti fino a oggi hanno già prodotto risultati importanti: il no alla modifica del piano industriale presentato da Rimateria, la variante urbanistica che prevede il cambio di destinazione d’uso a verde pubblico dell’area precedentemente destinata a discarica, il riconoscimento dell’area di Colmata come centro abitato. Un atto quest’ultimo che ha già portato alla diminuzione dell’area di conferimento di Rimateria. di oltre 800 mila metri cubi, causando il relativo ricorso da parte dei soci privati nei confronti del Comune.

Il porto è l’ altro motore di sviluppo fondamentale dove proseguono i lavori per l’insediamento di PIM (Piombino industrie marittime), cantiere italiano iscritto nell’albo dei demolitori italiani, giunti ormai agli atti finali.
Per quanto riguarda la 398 partiranno a breve i lavori per la realizzazione della bretella da Capezzuolo fino al porto. Anche in questo caso, da parte dell’amministrazione comunale massima determinazione per accelerare il completamento di questa infrastruttura.

Ferrari mette l’accento inoltre su quanto realizzato in questi primi mesi nei diversi settori. In tema di sanità il sindaco ribadisce l’impegno profuso nella determinazione delle politiche sanitarie territoriali e il lavoro di pressione esercitato nei confronti della direzione dell’Asl e della Regione per nuovi investimenti sull’ospedale di Villamarina, per il mantenimento e il potenziamento di servizi fondamentali (percorso senologico, servizio di urologia, Punto nascite, chirurgia, cardiologia ecc.).

Sul fronte interno al Comune per consentire un miglior funzionamento della macchina amministrativa, sono in vista per il 2020 nuove assunzioni che serviranno a sostituire i pensionamenti del 2019.

Molte le iniziative promosse inoltre dall’assessorato per la scuola, lo sport, le politiche giovanili.
In ambito scolastico attraverso il contributo del Miur, l’amministrazione comunale ha sostenuto la frequenza ai servizi educativi, sia pubblici che privati, supportando tutte le famiglie con difficoltà economiche con contributi di 600,00 euro a nucleo familiare. Per sostenere assistenza ai bambini portatori di gravi disabilità sono stati erogati 30.000 euro di contributi ai due circoli didattici della città e alla scuola media Guardi; altri contributi sono stati versati per l’acquisto di materiale di consumo necessario al normale svolgimento della vita scolastica, l’amministrazione comunale ha poi sostenuto alcune iniziative di formazione e ha confermato il progetto Città dei Bambini rafforzando il rapporto con le scuole primarie, partner del progetto.

In ambito sportivo, per il 2020 è in cantiere la programmazione di un ricco calendario di eventi condivisa con le associazioni sportive. Tra le nuove iniziative spicca una tre giorni di sport in città e una giornata dedicata allo sport paraolimpico.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.1.2020. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 18 ore, 4 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it