CASANI: “SEMPRE DISPONIBILE PER OGNI CHIARIMENTO. IL PROGETTO VALLI ETRUSCHE VA AVANTI”

Piombino (LI) – In merito all’intervento del sindaco di Piombino Francesco Ferrari, la direttrice generale dell’Azienda USL Toscana nord ovest Maria Letizia Casani precisa che l’invito a partecipare alla commissione comunale per parlare della situazione della sanità delle Valle Etrusche è arrivato alle 13.09 di martedì 3 dicembre e che, come avviene per gli altri ambiti territoriali, nella stessa giornata sono stati inviati i nominativi dei responsabili territoriali dell’Asl (la direttrice di zona Donatella Pagliacci, la responsabile del presidio Giovanna Poliseno, il referente dello stabilimento ospedaliero Irio Galli) che avrebbero partecipato all’incontro e che hanno pieno titolo ad affrontare tali questioni.

“Nel territorio della nostra Azienda sanitaria – evidenzia la dottoressa Casani – ci sono 107 Amministrazioni comunali e, pur convenendo sull’importanza delle commissioni consiliari, per me è oggettivamente impossibile prendere parte alle singole sedute.

Sono comunque sempre disponibile, come penso di aver dimostrato già in più occasioni al sindaco Ferrari ed agli altri amministratori, per chiarimenti ed approfondimenti sull’organizzazione sanitaria nei territori.

Nella zona delle Valli Etrusche sono state intanto portate avanti le fasi previste dal progetto di sviluppo dei servizi socio-sanitari, elaborato di concerto con le organizzazioni sindacali e con gli amministratori dei diversi comuni.

In particolare stiamo lavorando con la Regione Toscana e con la stessa Amministrazione comunale al progetto di rafforzamento del territorio e delle attività di rete. Lo dimostra l’aumento consistente in questo 2019 dell’attività consultoriale e materno- infantile”.

Negli ultimi mesi, infatti, alcune attività sono state sviluppate in maniera consistente.

Il consultorio di Piombino è passato dall’apertura per due pomeriggi a settimana all’apertura per 12 ore da lunedì al venerdì e 6 ore di sabato e con la presenza del ginecologo per 4 volte alla settimana.

Incrementata anche l’attività dei consultori secondari di San Vincenzo (da una volta alla settimana solo con l’ostetrica ad una seduta con ginecologo e due con l’ostetrica) e di Venturina (da una volta alla settimana solo con l’ostetrica e una seduta con ginecologo e tre con l’ostetrica).

Sono state inoltre attivate visite domiciliari alle puerpere, un corso di movimento in gravidanza, attività di massaggio neonatale ed incontri “piccole pance” (gestanti all’inizio del 2° trimestre).

Sono inoltre stati sviluppati: spazi mamma (incontri dedicati al post dimissione madre neonato), gruppi allattamento, corsi di accompagnamento alla nascita, attività di routine (screening, tamponi), interventi di educazione all’affettività e sessualità.

(sdg)

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.12.2019. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 18 giorni, 21 ore, 58 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it