PIOMBINO: È NATA LA «MARINA SUL CAGLIANA S.A.P.A. BENEFIT»

I soci presenti alla nascita della società

Piombino (LI) – La Fenice Nautica ha mantenuto la promessa di costituire una società composta dai membri del Comitato Terre Rosse, per rendere concreta la volontà di rilanciare la Darsena, attraverso il concordato di CPC.  Sabato 6 aprile, il lieto evento! Nei locali della Marina di Salivoli, per tutto il giorno più di 300 persone hanno dato vita alla società: “Marina sul Cagliana sapa benefit” con 272 soci effettivi, altri 60 pronti ad investire, quasi 300 mila gli euro già disponibili.

L’atto formale è stato redatto dal notaio Massimo Cariello di Pisa, coadiuvato dagli avvocati: Luigi Murciano e Francesca Vezzani, anch’essi di Pisa, e dal commercialista Sergio Ballati di Piombino. Duecentosettantadue sono i soci effettivi, altri sessanta hanno già prenotato le azioni che saranno emesse nel momento in cui verrà sancito un aumento di capitale. Di fatto ad ora la neo nata società dispone di 297mila euro, interamente depositati presso la Bcc di Castagneto Carducci.

Una scelta coraggiosa e onerosa, quella di tante persone comuni, che da anni vivono con passione la darsena e la sentono come propria.

Un risultato importante, una mission che pareva impossibile e che invece dimostra come la condivisione e l’amore per il proprio territorio possa dar vita ad un progetto economico e finanziario importante teso a rendere fruibile la Marina ai diportisti con costi chiari e sostenibili per tutti.

Anche il tipo di società scelto dai soci: in accomandita per azioni benefit, amministrata da una società di capitali, è la riprova del coraggio e della volontà di innovazione che anima il comitato dirigente che vede al timone: Fernando Dami, Riccardo Grilli, Alessandro Pallini e Mario Pelagatti.

È la prima volta, infatti, che un tipo di società del genere viene utilizzata non per gestire una holding di partecipazione, ma per dar vita ad una massiccia raccolta di fondi, necessari per dare corpo e sostanza ad un progetto imprenditoriale diffuso.

L’impegno del Comitato, da sempre, è proprio quello di cercare e perseguire le soluzioni migliori, utili alla realizzazione di un proponimento che con il passare del tempo sta assumendo i connotati di una vera e propria sfida.

La dimostrazione che con l’entusiasmo, la trasparenza e la volontà comune, si può operare per il bene del comprensorio esaltando le grandi ricchezze che già esistono, facendo risuscitare al contempo, storie imprenditoriali che invece apparivano disperate.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.4.2019. Registrato sotto Economia, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    21 mesi, 23 giorni, 2 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it