PIOMBINO: GIULIANO PARODI CAPOLISTA DELLA LISTA CIVICA “FERRARI SINDACO”

Giuliano Parodi e Francesco Ferrari

Piombino (LI) –  In questi giorni fervono gli incontri per definire il programma della coalizione che sostiene Francesco Ferrari a sindaco del comune di Piombino nella prossima tornata elettorale. Pubblichiamo integralmente una nota di Giuliano Parodi, sindaco uscente di Suvereto, candidato nella lista Civica che sostiene Francesco Ferrari nelle prossime amministrative del 26 maggio 2019.

_____________________________

«Un lavoro che stiamo portando avanti da settimane – commenta Giuliano Parodi, attuale sindaco di Suvereto e candidato nella lista Civica che sostiene Ferrari – di comune accordo con Francesco Ferrari per la definizione dei 24 candidati consiglieri comunali della sua lista civica. Un progetto che ho sposato perche’ rappresenta in maniera credibile un alternativa al governo attuale di Piombino. Fare il capolista di questa lista civica per me e’ un onore e con gli incontri di questi giorni si sta profilando una lista di compagni di viaggi di questa avventura competenti, entusiasti e soprattutto liberi.”

Unire risorse libere e motivate dentro la lista civica direttamente collegata a Ferrari e’ la chiave di volta per dare a Piombino un governo libero dal passato e proiettato al futuro capace di fare scelte coraggiose e funzionali. Solo una vera lista civica con esponenti credibile, puo’ battere i pugni ogni volta che e’ necessario senza condizionamenti.

“Per troppi anni Piombino – continua Parodi futuro capolista – e’ stata oppressa da scelte sbagliate del PD legate ad interessi di partito e spartizioni di potere e poltrone mettendo in secondo piano i cittadini e le loro reali esigenze. Se vogliamo dare un futuro a Piombino e ai piombinesi e’ necessario liberare la citta’ dai lacci e dalla rete che la sta soffocando. Le potenzialita’  inespresse sono enormi e nonostante il PD consegni alle generazioni future una citta’ in ginocchio e coi pozzi avvelenati, Francesco Ferrari e’ la persona adatta per la ricostruzione che, sara’ dura, lunga e faticosa, ma non priva di soddisfazioni.

Personalmente da lottatore accetto la sfida e metto tutta la mia esperienza ed energia a disposizion, e in primis per ricostruire un sentire comune e stimolare quell’orgoglio “piombinese” che e’ stato sopito da anni di sonnolenza, e soprattutto ricucire il contatto tra amministrazione e cittadini che il PD in questi anni ha tranciato.

Essere un amministratore attento e competente, ma prima di tutto cittadino tra i cittadini, questo faro’ come ho sempre fatto anche da sindaco di Suvereto, condividendo con i cittadini le scelte e le criticita’, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti“.

Nei prossimi giorni – conclude Giuliano Parodi – sara’ indetta la conferenza stampa per la presentazione della squadra completa, una squadra forte fatta di cittadini liberi che hanno deciso di rimboccarsi le maniche e tutti insieme provare a risollevare il nostro paese».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.3.2019. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    21 mesi, 23 giorni, 2 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it