PIOMBINO: GIULIANI «UN ANNO CHE POSSIAMO CHIUDERE IN POSITIVO» E SI RICANDIDA

il sindaco Massimo Giuliani

Piombino (LI) – Conferenza stampa di fine anno e nota del Comune di Piombino dove vengono riassunte le scelte fatte e presentati come successi, azioni che invece stanno mettendo in ulteriore crisi la città, prima fra tutte la la questione industriale, con il passaggio di Aferpi a Jindal.  Inoltre continua il “delirio” sotto il cielo del Quagliodromo da una parte sei maxi pale eoliche alte quanto le ciminiere che deturperanno il paesaggio, ma contemporaneamente si parla di demolire la centrale Enel. Avanti tutta poi nella vendita ai privati “Navarra” della discarica di Rimateria, con la restituzione dei 350 mila euro non più a capodanno ma a giugno 2019, quando se Giuliani perde le elezioni il problema sarà di un altro. Ma non c’è problema, perchè il sindaco ha poi confermato la sua ricandidatura per le elezioni amministrative del prossimo maggio, con il PD e con il sostegno di una lista civica di centro sinistra.  Di fronte a tutti questi “successi” un giornalista fa più figura a non commentare. Buona lettura.

___________________________________

Tradizionale appuntamento di fine anno con la stampa per il sindaco Massimo Giuliani e la giunta il 28 dicembre 2018  in sala consiliare. Presenti, oltre ai giornalisti, l’assessore alle finanze Ilvio Camberini, ai lavori pubblici e decoro Claudio Capuano, alla Pubblica Istruzione e politiche sociali Margherita Di Giorgi e l’assessore all’urbanistica Carla Maestrini.

“Il 2018 è stato un anno che possiamo chiudere in positivo, per le molte cose realizzate insieme  – ha esordito il sindaco – positiva la risposta ad esempio ai danni provocati dal maltempo e  dagli eventi calamitosi, ben due in questi quattro anni e mezzo, che hanno devastato la nostra costa. A questo proposito abbiamo già dei cantieri aperti in costa Est. Allo stesso tempo abbiamo risposto positivamente e in maniera tempestiva al problema provocato dalla chiusura necessaria del cavalcaferrovia delle Terre Rosse. Il ponte è stato chiuso ma abbiamo già finanziato la demolizione e la sua ricostruzione e su questo stiamo lavorando.”

Tra le cose positive la questione industriale, con il passaggio di Aferpi a Jindal: “l’emergenza è passata – ha detto Giuliani – il progetto presentato dalla nuova proprietà sta andando avanti secondo un cronoprogramma preciso. Ricordo che un anno e mezzo fa, nel luglio 2017, eravamo insieme ai sindacati e al ministro Poletti a chiedere garanzie per i lavoratori. Abbiamo ottenuto risultati inoltre anche su gran parte dei tavoli di crisi, fianco a fianco con la Regione, per le piccole e medie imprese del territorio, come Seca, che è stata venduta, ed Elettra. L’obiettivo è stato quello di salvaguardare i posti di lavoro e di dare, in alcuni casi, nuove prospettive produttive.”

Urbanistica e diversificazione. Al centro del discorso del sindaco le diverse opportunità di diversificazione economica nelle sue diverse articolazioni. Da questo punto di vista, insieme all’assessore Maestrini, il sindaco ha evidenziato l’importanza delle varianti urbanistiche avviate e in parte approvate fino ad oggi, che hanno l’obiettivo di dare uno slancio al settore turistico del territorio.

“In un anno abbiamo avviato la variante generale al Piano Strutturale, insieme al comune di Campiglia Marittima, che vorremmo portare in adozione entro la fine di questo mandato. A questo proposito importante il riconoscimento ottenuto dalla Regione Toscana che ha valutato il nostro progetto di Variante come il migliore tra tutti i comuni attribuendoci un contributo di 60mila euro. Insieme a questo è stata approvata recentemente dal consiglio comunale la prima fase della Variante di manutenzione al Regolamento Urbanistico che porterà, nei prossimi mesi, all’avvio di decine di interventi in città anche in ambito turistico, molte sono le richieste di interventi che sono già pervenute presso i nostri uffici. Abbiamo avviato il procedimento per la 2° fase della Variante di manutenzione che prevede altre possibilità di intervento che porteranno a un miglioramento dell’offerta turistica e con una serie di nuove previsioni che riguardano i campeggi di Sant’Albinia, che sarà venduto confermando la previsione di mille posti letto, di Baratti, dove è prevista la possibilità di riqualificare gli edifici davanti al campo boe con la possibilità di un intervento turistico-ricettivo, Pappasole, Borgo degli Ulivi, Populonia Stazione e altro.

Abbiamo concluso la variante che consentirà lo spostamento del Conad che prevede 40 nuovi occupati, e la riqualificazione del Perticale con la realizzazione della rotatoria, di un nuovo parcheggio a servizio della scuola e della palestra e una pista ciclo-pedonale che colleghi con via della Pace.

“Sono stati venduti gli ex licei e una parte del ricavato servirà per completare il polo culturale e stiamo lavorando per la vendita del campeggio di Sant’Albinia. Negli ultimi giorni abbiamo firmato delle convenzioni che porteranno alla realizzazione di piste ciclabili a Baratti e in Costa est. Abbiamo impresso un importante cambio di marcia per il settore turistico che riteniamo fondamentale per lo sviluppo di questo territorio.”

Opere pubbliche e sicurezza – su questo fronte l’assessore Claudio Capuano ha voluto ricordare i numerosi interventi effettuati in città nell’ultimo anno, per oltre un milione di euro: il ripristino della falesia di piazza Bovio, che è costata 110mila euro, il rifacimento di strade e vie della città (via della Fortezza lungo le mura leonardesche riaperta in questi giorni, via Pisacane, via G. Bruno, piazza Ozanam, i numerosi marciapiedi di molte strade urbane, la rotatoria di via Forlanini che ha risolto molti problemi di traffico e di sicurezza per uno degli incroci più difficili.  Capuano ha ricordato anche tutte le iniziative intraprese per la manutenzione e fruizione delle aree verdi urbane, come il progetto di adozione da parte dei cittadini che si è rivelato efficace e che sta funzionando. Infine le iniziative per la sicurezza con l’installazione delle telecamere, una quarantina circa, l’avvio del progetto di Controllo del vicinato, che partirà in maniera operativa subito dopo le feste., il nuovo regolamento di Polizia locale, per concludere con il nuovo Piano della mobilità, approvato lo scorso 18 dicembre in consiglio comunale.

Da non dimenticare la realizzazione del nuovo canile, i lavori di manutenzione ai palazzetti dello sport di Piombino e Riotorto, la riqualificazione dell’ex Carsal, per il quale, in collaborazione con l’ambito sociale, è previsto l’avvio nei prossimi mesi del progetto “Le chiavi di casa”

Sanità e Sociale – Quest’anno è stato effettuata l’unificazione delle due società socio-sanitarie (Val di Cornia e Val di Cecina), in un unico soggetto, denominato società delle Valli Etrusche. Un percorso avviato dal 2015 che si è concretizzato nel 2018 dopo tre anni di lavoro. “Siamo stati i primi in Toscana a realizzare questa unificazione – ha detto il sindaco – Nel 2019 inizieranno invece i lavori per la costruzione della Casa della Salute, già annunciata a sua tempo, che verrà realizzata in via Veneto, al posto dell’attuale distretto socio-sanitario.” Parlando di sanità in generale Giuliani ha ricordato i risultati ottenuti per il territorio: “siamo riusciti ad ottenere il trasporto dei malati oncologici a Livorno a costi molto ridotti (3 euro contro i 65 euro precedenti); stiamo facendo di tutto per salvaguardare e consolidare il punto nascita, così come l’emodinamica. E’ previsto un investimento per l’acquisto di nuovi macchinari al gabinetto di analisi che potrà consentire di riportare a Piombino il servizio evitando il trasferimento delle provette.”

Sul fronte dell’emergenza abitativa ha ricordato l’istituzione di un ufficio ad hoc presso il Comune, per la lotta alla morosità e il recupero degli appartamenti popolari occupati abusivamente. Sono ben 26 gli alloggi recuperati fino a oggi dal 2017, anno di inizio dell’attività di controllo.

Importante inoltre sul fronte dell’emergenza abitativa, l’intervento di Social housing previsto in via Pertini, di cui è stata firmata la convenzione pochi giorni fa. Si prevede la costruzione di 80 alloggi di edilizia sostenibile con altissima efficienza energetica, destinati a sostenere quei segmenti della popolazione che non rietrano nelle case popolari ma non possono accedere ai mutui. Infatti, sono previsti anche progetti di inclusione sociale. Oltre alle opere di urbanizzazione che prevedono due rotonde e una pista ciclabile.

Il Comune nel 2018 ha messo a disposizione inoltre 350mila euro per i contributo agli affitto ed ha aumentato il contributo ai servizi sociali da 40 a 42 euro per ogni cittadino bisognoso.

Infine, un passaggio sulla 398. “Tutto quello che doveva essere fatto è stato già fatto dal Comune e dalla Regione Toscana – ha detto il sindaco – ora Anas ha i soldi e ha commissionato le progettazioni, avviando le caratterizzazioni. Si tratta solo di procedere dal punto di vista tecnico-operativo.”

Rispondendo alle domande dei giornalisti Giuliani ha fatto un passaggio sulla questione Rimateria, confermando che il progetto sta andando avanti, così come il percorso di risanamento.
Si attende la convocazione della prossima assemblea dei soci di Asiu per decidere in maniera definitiva la procedura di vendita dell’ulteriore 30% di azioni a Navarra. Inoltre la fideiussione è andata in porto  e questo garantisce da un punto di vista finanziario. La quota di 350mila euro anticipata dal Comune verrà restituita entro giugno.

Altro aspetto fondamentale dal punto di vista ambientale ed economico  la questione bonifica e demolizione della centrale Enel.
“Enel sta iniziando le bonifiche e a breve verrà avviata anche la demolizione – ha spiegato l’assessore Maestrini – Nella variante al piano strutturale che stiamo predisponendo ci saranno le nuove funzioni previste dal progetto che sarà portato avanti dagli acquirenti dell’area, il  gruppo Stigliano,. L’area verrà riconvertita con funzioni turistico-ricettive, una parte a servizi commerciali, una parte dedicata alla ricerca e allo studio scientifico. Le bonifiche saranno portate avanti utilizzando tecnologie avanzate per il recupero dei terreni che potranno essere destinati in parte ad attività agricole. “

Il sindaco ha poi confermato la sua ricandidatura per le elezioni amministrative del prossimo maggio;  con il PD e con il sostegno di una lista civica di centro sinistra che porti avanti determinati valori e temi qualificanti uno schieramento, come le tematiche del lavoro, della solidarietà ecc.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.12.2018. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    18 mesi, 23 giorni, 1 ora, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it