NOTIZIE DALLA VAL CORNIA DEL 22 NOVEMBRE 2018

VENTURINA: ALL’AGAPE IL NUOVO SPETTACOLO DI “FORZA VENITE GENTE”

Il gruppo «Forza venite gente» torna sul palco del centro Agape di via Indipendenza per rappresentare un nuovo lavoro di Piero Cavicchi in dialetto della Val di Cornia. Questa volta l’ambientazione è tutta nei nostri tempi: lo stesso titolo «Happy fields» ce ne dà testimonianza.

L’appuntamento è per venerdì 23 e sabato 24 prossimi quando il lavoro di Cavicchi verrà presentato e replicato. La prevendita è però già iniziata e andrà avanti fino a giovedì 22 con arario 16-19. La trama tocca l’agriturismo «Happy fields» nella campagna di Venturina nell’agosto del 2016. I proprietari, il personale e gli ospiti vivono la loro quotidianità di lavoro. Questo microcosmo verrà sconvolto da una strana caccia al tesoro che porterà scompiglio.

_____________________________

PIOMBINO: I BAMBINI DELL’ASILO “SAN FRANCESCO” VISITANO IL COMUNE

Martedì 20 novembre i bambini della scuola, accompagnati dalle loro insegnanti, hanno fatto una visita al Comune nell’ambito della Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, celebrata in tutto il mondo.

Dopo aver lavorato sul tema dei diritti a scuola, i bambini sono stati ricevuti dall’assessore Margherita Di Giorgi in sala consiliare. L’assessore ha spiegato il ruolo del sindaco, degli assessori e del consiglio, e l’importanza di lavorare tutti insieme per il benessere della comunità.
I bambini sono stati molto composti, come fossero consapevoli di trovarsi in un “posto importante”, e, rispondendo alle domande dell’assessore, hanno dapprima “raccontato” i loro disegni, poi espresso i loro desideri, riguardanti soprattutto la possibilità di giocare in spazi più ampi, in giardini grandi e con tanti giochi.
L’incontro si è concluso con il coro dei bambini che ha intonato una canzone per festeggiare la giornata.

______________________________

AFERPI: RIPARTITO LUNEDI’ IL TRENO VERGELLA

Piombino (LI) – Dopo due anni di stop è ripartito Lunedì scorso il treno vergella. Il laminatoio resterà in marcia al massimo tre settimane, ma rappresenta senza dubbio un piccolo segnale importante. Il Tve era fermo dal dicembre 2016 e ieri ha ricominciato a marciare dopo l’arrivo di una nave di semiprodotti in banchina del porto.

A lavoro ci saranno dai 120 ai 140 lavoratori, per una produzione pur minima, ma significativa di circa 16mila tonnellate di vergelle che per la maggior parte (circa 9mila tonnellate) saranno vendute in seguito a ordini ricevuti, in parte saranno posizionate a terra in attesa di mercato. La vergella è utilizzata per lo più come tondino per l’edilizia, quella prodotta a Piombino ha anche una certificazioine antisismica.  Considerando anche il treno rotaie, ora alle Acciaierie ci sono circa 500 operai. Questo significa che lo stabilimento sta lentamente tornando a funzionare e il lavoro andrà aventi almeno fino al 7 dicembre. Poi a gennaio è prevista la ripresa con la ripartenza anche della laminazione per le barre.

_______________________________

PIOMBINO: GABRIELLI VUOLE RILANCIARE LA SINISTRA

Per le elezioni ammiistrative 2019 iniziano ad organizzarsi i vari schieramenti politici, in vista delle elezioni di primavera e a Piombino ad aprire ufficialmente la stagione della campagna elettorale è l’incontro pubblico che si terrà venerdì – per andare oltre Leu (Liberi e Uguali da poco disciolto).

Si tratta del primo vero incontro per comprendere se davvero ci sono le condizioni per unire i partiti di sinistra. L’appuntamento si terrà venerdì 23 novembre nella sala del Quartiere Porta a terra desco in via dell’Arsenale alle ore 17.30.

____________________________________

PIOMBINO: «IMPOSSIBILE ANDARE AVANTI ALL’INFINITO CON GLI AMMORTIZZATORI»

Riceviamo e pubblichiamo da Luigi Coppola segretario provinciale Udc e Massimo Aurioso coordinatore Udc Piombino Val di Cornia.

«Continuare per anni con un sistema impostato sull’assistenzialismo è impensabile, soprattutto non fa bene ad un territorio che vede oramai totalmente scomparso il suo tessuto imprenditoriale e la susseguente offerta di lavoro». Così l’Udc convinta che non è possibile andare avanti con gli ammortizzatori sociali all’infinito.

«I partiti politici ormai in campagna elettorale strumentalizzano le vicende industriali piombinesi contrapponendosi l’uno contro l’altro in una poco lucida ed inutile battaglia mediatica. Purtroppo, questa situazione è il prolungamento di un percorso che viene da lontano e che non terminerà a breve- incalzano Luigi Coppola segretario provinciale Udc e Massimo Aurioso coordinatore Udc Piombino Val di Cornia – è da tempo che sarebbe dovuta trovare una soluzione industriale definitiva, ma ingerenze della politica, scelte sbagliate, e troppa demagogia hanno permesso che tutto restasse ancora insoluto. Alla fine, la discussione verte sempre sullo stesso tema: gli ammortizzatori sociali. Dopo anni ci saremmo perlomeno aspettati che gli impianti di laminazione e rifinitura avessero potuto incominciare a lavorare a tempo pieno, invece è ancora quasi tutto fermo. Tale impostazione ha prodotto una forma di invidia sociale nella comunità, da una parte i dipendenti ex Lucchini e dall’altra tutti gli altri, in particolare quei cittadini – lavoratori senza tutele e con problematiche economiche pesanti da affrontare quotidianamente.

Il governo – evidenziano – è senza dubbio latitante, potrebbe perlomeno seguire in modo più autorevole la vertenza Piombino, anche se di fatto è evidente che non ha strumenti incisivi con cui intervenire, sia di tipo economico che normativo. Continuare per anni con un sistema impostato sull’assistenzialismo è impensabile. La monocultura è morta e sepolta, serve voltare pagina, il problema è capire come e verso quali diversi obbiettivi, mettendo in conto che la città ha già resistito in 30 anni alla dismissione ciclica di oltre 5.000 posti di lavoro nella siderurgia».

____________________________________

SAN VINCENZO: LOGO PER LA “COSTA DEGLI ETRUSCHI”

Uu logo per rappresentare l’ambito territoriale ‘Costa degli Etruschi’. Il marchio rappresenterà dal punto di vista turistico i Comuni di Bibbona, Campiglia Marittima, Castagneto Carducci, Casale Marittimo, Castellina Marittima, Cecina, Guardistallo, Montescudaio, Piombino, Riparbella, Rosignano Marittimo, San Vincenzo, Santa Luce, Sassetta, Suvereto: San Vincenzo è il comune capofila e quindi ha praparato un bando per il concorso di idee per l’ideazione e la relativa progettazione grafica.

Proprio a questo all’ «ambito territoriale» sono attribuite le funzioni di accoglienza e informazione turistica a carattere sovra comunale. Il Comune di San Vincenzo, in qualità di responsabile del servizio associato delle funzioni di accoglienza e informazione turistica dell’Ambito Costa degli Etruschi. ha indetto il concorso per la selezione di idee-progetto per la produzione di materiali necessari all’informazione ed accoglienza a partire dall’inizio della stagione turistica.

Gli obiettivi del concorso di idee si prefiggono lo scopo di selezionare una proposta progettuale articolata in: elaborazione grafica del logo/logotipo rappresentativo del territorio dell’ambito; proposta ideativa di una mini-guida turistica dei Comuni dell’Ambito; Ideazione di mappe turistiche riportanti l’intero territorio dell’ambito, e, naturalmente il territorio di ciascuno dei singoli Comuni. A questi occorre aggiungere una proposta di brochure dei principali eventi turistici dei Comuni aderenti. Il vincitore potrà realizzare l’idea progetto per un importo di 10mila euro.

__________________________________

FESTIVAL ESTIVO: APERTE LE ISCRIZIONI

Sono aperte le iscrizioni per il ‘XVII Festival Estivo Live Tour 2019’, manifestazione, patrocinata dal Comune di Piombino e dal Nuovo Imaie, Uno degli eventi più importanti in Italia per gli artisti emergenti, con finalissima distribuita in oltre 80 canali tv satellitari.

L’iscrizione alla manifestazione è gratuita. Il regolamento si trova su www.festivalestivo.org.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.11.2018. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 15 ore, 11 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it