NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 OTTOBRE 2018

SUVERETO: NUOVO MARCIAPIEDE PER MAGGIORE SICUREZZA

E’ stato realizzato un nuovo marciapiede  in via della Libertà a Suvereto, per una viabilità più sicura.Leggiamo insieme la nota del Sindaco Parodi. L’importo complessivo dei lavori è di 53.800 euro.

«Un intervento molto importante per la sicurezza che va a risolvere problematiche che insistevano su quel tratto di strada da anni ai quali i cittadini ci chiedevano risposte da tempo e che avevamo inserito tra le priorità nel nostro programma elettorale. Un altro tassello che va a comporsi nel quadro generale che questa amministrazione si è data di rifacimento e sistemazione della viabilità urbana»

«Il marciapiede necessita del completo rifacimento in quanto presenta numerose sconnessioni del manto e gibbosità dovute dall’azione delle radici degli alberi di pino, tale da rendere il transito pedonale non solo poco agevole ma anche pericoloso. Inoltre, l’attuale percorso pedonale, è di dimensione inadeguata e privo delle rampe di accesso tale da rendere impossibile il transito dei diversamente abili, presenta numerosi ostacoli alla circolazione pedonale dovuti da otto pali dell’illuminazione pubblica, pali della segnaletica stradale, alberature, ciocchi di alberi precedentemente tagliati collocati all’interno nella sede del percorso stesso».

«L’intervento previsto – conclude Parodi – consisterà nel rifacimento del marciapiede, per una lunghezza complessiva di 191 metri, mediante la demolizione dell’attuale percorso pedonale. Saranno realizzate le rampe di accesso per l’abbattimento delle barriere architettoniche e saranno forniti e posati nuovi pali della pubblica illuminazione della stessa tipologia di quelli rimossi, all’esterno del marciapiede».

______________________________________________

FIOM-CGIL: DAVID ROMAGNANI CONFERMATO SEGRETARIO PROVINCIALE

David Romagnani è stato confermato segretario provinciale della Fiom Cgil. L’elezione (61 votanti: 54 si, 5 astenuti, 1 contrario, 1 bianca) è avvenuta al termine del congresso che si è tenuto a Piombino al Centro congressi Hotel Phalesia.

Quinto congresso provinciale della Fiom a Piombino, che aveva come slogan ‘Il lavoro è…’ con le conclusioni tenute da Mirco Rota della segreteria nazionale Fiom. La due giorni è stata un momento importante di confronto, un modo per focalizzare le priorità e il lavoro che dovrà essere portato avanti per risolvere le numerose emergenze presenti purtroppo, ancora sul territorio, dai lavoratori dell’indotto a quelli dellle grandi aziende.

«La riconferma – ha dichiarato David Romagnani – è motivo di grande orgoglio. Il risultato indica che è stata intrapresa la strada giusta e mi dà la carica a impegnarmi ancora di più. Le sfide del prossimo futuro? Componentistica, Arcelormittal e Aferpi». All’interno della segreteria ci sono state due riconferme (Simone Puppo e Mauro Macelloni) e due nuovi ingressi: Claudio Valacchi (Rsu Arcelormittal) e Luca Tamberi (coordinatore Rsu imprese d’appalto all’interno della raffineria Eni).

_____________________________________________

PIOMBINO LE CATEGORIE DEL COMMERCIO SUL PIANO MOBILITÀ

Pianodella mobilità, tutte le perplessità di Cna, Confcommercio e Confesercenti. Le associazioni di categoria hanno espresso apprezzamento per il lavoro svolto dall’assessorato ai lavori pubblici, ma non hanno potuto fare a meno di rilevare che alcuni interventi. già oggetto di condivisione e discussione da un paio d’anni, sarebbe stato auspicabile fossero stati avviati.

«E’ da non sottovalutare – sostengono le tre associazioni – che l’attuazione delle previsioni è sostanzialmente condizionata da azioni di difficile realizzazione o, comunque, non completabili in tempi certi». La questione  parcheggi, per le associazioni, merita una particolare attenzione, poiché è inevitabile che le scelte che verranno fatte andranno a incidere sull’assetto commerciale e dei servizi della città.

«Non è pertanto pensabile – continuano – che si vada alla soppressione dei parcheggi esistenti, come pure alla chiusura di strade o variazioni di viabilità, senza avere la certezza di adeguate soluzioni alternative o compensative. Qualsiasi soppressione o variazione dovrà essere considerata all’indomani della realizzazione dei nuovi interventi.

Come pure non è ipotizzabile iniziare a discutere di un possibile ampliamento della zona pedonale senza che prima siano realizzate le opere di arredo urbano, illuminazione e riqualificazione dell’attuale Ztl, di cui da tempo si parla». Cna, Confcommercio e Confesercenti infine rilevano la necessità che la realizzazione delle singole azioni vada valutata nel loro insieme, a fronte di un cronoprogramma concertato con modalità e tempistiche di attuazione.

_________________________________________

CAMPING CIG: AMMORTIZZATORI SOCIALI (E NON SOLO)

Pubblichiamo integralmente dall’associazione Camping CIG.

Qualunque sia l’esito finale della vicenda Aferpi, sia che il nuovo proprietario mantenga o meno gli impegni presi, Piombino e il suo territorio avranno bisogno per ancora un numero considerevole di anni del supporto degli ammortizzatori sociali, per molteplici ragioni:

  • Innanzi tutto per le famiglie dei lavoratori esclusi al momento da qualunque attività retribuita e si tratta di diverse migliaia di persone;
  • Questo rappresenterà anche una protezione per tutte le altre categorie che si sostengono con i salari spesi sul territorio;
  • Anche nell’ottica di una indispensabile diversificazione dei settori economici, questa non può prescindere dalla ricreazione di un tessuto industriale (non invasivo e monoculturale come quello della siderurgia a ciclo integrale) e dalla valorizzazione di vocazioni territoriali fino ad oggi inesplorate; tutto ciò necessiterà di grossi investimenti e di tempi lunghi. In questo vuoto dobbiamo garantire la sopravvivenza di Piombino come comunità anche economica e non lo possiamo fare se non con il supporto del governo centrale che deve investire, attraverso i più vari supporti al reddito, nel futuro di questa comunità.

Per questo è necessario che venga intrapresa immediatamente una mobilitazione, dato che tra poche settimane terminerà l’erogazione della Cassa Integrazione Speciale (stabilita per decreto) per i circa mille e cinquecento lavoratori di Aferpi non ancora rioccupati. Il rischio, che riguarda direttamente le 1500 famiglie, ma indirettamente tutti, per quanto detto sopra, è come minimo quello di rientrare nella categoria di CIG ordinaria, con una riduzione dell’assegno tra i 200 e i 300 euro mensili. Il rischio massimo, deducibile dai documenti firmati da Jindal è che la società non presenti la richiesta di CIG, e pretenda di licenziare gli stessi lavoratori.

I sindacati hanno intrapreso un percorso per cercare di farsi ricevere dal Ministro competente (Di Maio), ma ancora niente è certo. Vista l’imminenza della scadenza, proponiamo che:

  • Il sindacato non si limiti all’attesa, ma si faccia immediatamente promotore di una forte manifestazione a Roma
  • Nell’incontro che dobbiamo forzare ad avere, si colga l’occasione di richiedere la soluzione generale del problema, che comprenda parità di trattamento tra lavoratori diretti ed indiretti, che assicuri sostegno al reddito anche per categorie non incluse nei meccanismi della CIG, che stabilisca fin da subito una durata per gli ammortizzatori che arrivi fino alla fine del processo di uscita dalla crisi per il territorio.

Coordinamento Art. 1 – Camping CIG

________________________________________

DAL VIDEO GIOCO “MIRASNA” AI NUOVI PROGETTI IN COLLABORAZIONE TRA EGA, COMUNE DI PIOMBINO E PARCHI VAL DI CORNIA

Grazie ad un accordo sottoscritto tra Entertainment Game Apps, Comune di Piombino e Società Parchi Val di Cornia prosegue con successo il progetto di promozione territoriale attraverso l’utilizzo di canali di comunicazione innovativi e rivolti ad un pubblico giovane ed internazionale.

Sin dalla gestazione di“MiRasna”, il video gioco dedicato alla società etrusca ideato dalla società EGA, il Comune di Piombino e la Società Parchi Val di Cornia hanno riconosciuto l’enorme opportunità promozionale racchiusa nel progetto che veicola, attraverso mezzi tecnologici all’avanguardia, la conoscenza della storia e della cultura del nostro territorio. I numeri del videogioco, presentati da EGA al convegno su “I cammini etruschi” tenutosi a Piombino, hanno ampiamente confermato il successo del progetto (quasi 78.000 tra quiz e puzzle risolti ed un numero di giocatori in continua crescita) ed oggi, grazie ad un accordo tra questi tre soggetti la collaborazione si avvia verso nuovi sviluppi: sarà infatti possibile per EGA accedere alle aree archeologiche di competenza dei Parchi Val di Cornia fino a fine 2019 per sperimentare ed effettuare test in merito ai  videogiochi di prossima produzione.

I due nuovi progetti si chiamano “ArcheoMon” e “Mediterranean” e riguardano l’utilizzo della geo-localizzazione e della realtà aumentata. Mediterranean è il videogioco che ha come mappa di gioco il Mediterraneo antico e 1.200 anni di storia, partirà dai Fenici e terminerà con le Guerre Puniche e avrà come unica tappa toscana le località di Piombino. ArcheoMon invece è un divertente gioco da collezione per i più piccoli che sfrutterà la realtà aumentata per ricostruire vecchie ambientazioni storiche attraverso l’utilizzo di modelli 3d appositamente creati.

Le novità però non si fermano qui come ci informa Maurizio Amoroso, ideatore di “MIRasna”: “nei giorni 8 e 9 ottobre porteremo MiRasna ed il video promozionale che è stato girato tra Populonia e Baratti al Netherlands Institute for sound and vision, una delle più importanti conferenze dedicate al mondo dei video giochi legati alla storia ed al passato. Il video promozionale inoltre sarà premiato alla Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica di Licodia Eubea che si svolgerà dal 18 al 21 ottobre. Il nuovo accordo sottoscritto con Comune di Piombino e Parchi Val di Cornia conferma la bontà della nostra visione in cui privato e pubblico si siedono allo stesso tavolo ed a pari titolo, con l’unico obiettivo di valorizzare il territorio partendo dal territorio stesso”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.10.2018. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 3 ore, 52 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it