NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 28 MARZO 2018

RIMATERIA: VERTICE IN RIUNIONE PER I LAVORATORI

A distanza di una settimana dal sequestro da parte dei carabinieri del Noe, i quarantanove lavoratori fin da subito hanno dato battaglia organizzando presidi in tutta la città per spiegare ai cittadini  perché chiedono di dissequestrare la discarica per completare i lavori di messa a norma.

Oggi la richiesta di dissequestro da parte dell’azienda dovrebbe essere presentata alla Procura di Livorno. Richiesta che nei giorni scorsi era stata inoltrata anche dai sindaci di Piombino, Massimo Giuliani e Campiglia Marittima Rossana Soffritti, insieme ai sindacati, al questore e al presidente della Regione.

Oggi a Firenze il sindaco Giuliani e il presidente di Rimateria Valerio Caramassi interverranno alla riunione del tavolo di crisi indetto per affrontare la questione della discarica.

Intanto ieri mattina si sono riuniti i capigruppo del consiglio comunale di Piombino (sono stati fatti intervenire anche rappresentanti di Rimateria) e hanno deciso di effettuare un consiglio straordinario su Rimateria fra la seconda e la terza settimana di aprile. E mentre nel palazzo si discuteva, fuori rappresentanti sindacali di Aferpi-Piombino Logistics, Dalmine e Magona hanno portato la loro solidarietà ai lavoratori dell’impianto sequestrato, che per adesso sono in ferie forzate.

Dalle prime indiscrezioni al termine della riunione alla presenza di Gianfranco Simoncini, per quanto riguarda la tutela dei lavoratori, sembra che l’unico strumento utilizzabile per gestire questa fase di passaggio è il Fondo d’integrazione salariale (Fis). Starà all’azienda, anche in base all’esito dell’istanza di dissequestro, valutare quali misure intraprendere, mentre la Regione ha dato la propria  disponibilità a supportare l’azienda nei rapporti con l’Inps per risolvere la spinosa questione.

______________________

CAMPIGLIA: IL MUSEO GUARNIERI SI ARRICCHISCE DI DUE OPERE DONATE

Due bei dipinti del maestro Carlo Guarnieri andranno ad arricchire la mostra-museo permanente grazie alla donazione che il Comune di Campiglia Marittima ha ricevuto dalla signora Luisa Moni. Il consiglio comunale ha accettato la donazione nella seduta del 28 novembre 2017 e da qualche giorno i quadri hanno raggiunto Campiglia. Saranno presto collocati nel loro ambiente naturale, quello, appunto, del museo a Palazzo Pretorio.

La signora Luisa Moni si è detta molto lieta di effettuare questa donazione che tra l’altro è motivata dalla volontà del padre, l’ing. Liciano Moni, il quale espresse in vita la volontà di donare a Campiglia questi due dipinti ad olio risalenti agli anni ’50 e legati alle vacanze che i Moni trascorrevano a Campiglia, in estate, nella casa del fattore vicina a Villa Mussio dove i ragazzi Luisa Moni e Gianni Guarnieri divennero inseparabili compagni di giochi.

______________________

AFERPI: RISPETTATI I TEMPI DELLA DUE DILIGENCE, ENTRO IL 20 APRILE L’ACCORDO FINALE

Tecnici ed ingegneri indiani stanno proseguendo il lavoro dentro lo stabilimento Aferpi iniziato il 12 marzo scorso e le verifiche all’interno della fabbrica dovrebbero concludersi fra il 15 e il 20 aprile come concordato.

Subito dopo la metà di aprile – se Jindal deciderà di acquistare Aferpi – si pensa che il colosso indiano possa presentare il piano industriale già nei primi giorni di maggio. A quel punto inizierà la vera trattativa con le organizzazioni sindacali. Un piano industriale e finanziario molto atteso, ma che stando alle ultime indiscrezioni dovrebbe confermare quanto emerso nelle ultime settimane, e cioè la scelta di investire sul forno elettrico e accantonare l’idea di far ripartire l’altoforno e di realizzare una nuova acciaieria. L’obiettivo principale adesso sembra quello di far ripartire subito i laminatoi, anche per riappropriarsi del mercato, di investire poi nei piani. Comunque i dettagli si conosceranno solo dopo la presentazione del piano industriale, fondamentale anche per la questione legata all’occupazione, anche se Jindal fin da subito ha parlato di reintegro di tutti i lavoratori Aferpi.
________________________

TIEMME: QUATTRO NUOVI BUS IN VAL DI CORNIA

I nuovi autobus

Quattro nuovi bus extraurbani a Piombino, dal costo di circa 220mila euro l’uno, per un investimento che sfiora i 900mila euro che saranno utilizzati, a seconda delle esigenze di servizio, sulle principali tratte extraurbane del bacino di Piombino di Tiemme.

Il lotto di bus fa parte di un totale di 35 nuovi mezzi che nel corso del 2018 Tiemme introdurrà per riqualificare la sua flotta. Al taglio del nastro hanno partecipato il presidente Massimiliano Dindalini, il vice presidente Marco Macchioni, il direttore generale Piero Sassoli, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani, il consigliere di amministrazione Guido Delmirani. C’erano anche il direttore commerciale di Iveco Italia Pierlugi Lucchini Pierluigi e il respondabile trasporto pubblico di Iveco Tiziano Dotti.

Inoltre i bus, Iveco modello CrossWay Pro, sono dotati di doppia porta centrale, prevedono la postazione per il trasporto di passeggero diversamente abile nonché il sollevatore per la movimentazione da terra a bordo; previsti anche 4 posti identificati per passeggeri con ridotta capacità motoria.
________________________

SAN VINCENZO: PALIO DELLA COSTA, SCELTO ANCHE IL MOSSIERE

Il fiorentino Renato Bircolotti sarà il mossiere della dodicesima edizione del Palio della Costa Etrusca in programma sulla spiaggia di San Vincenzo il pomeriggio di domenica 15 aprile.

Comunque, non sarà solo il «mossiere» ad essere la novità di questa edizione che, oltre ai fantini del Palio di Siena, sarà presente «Varenne», il cavallo più vincente della storia dell’ippica, ma soprattutto è stato allestito un ricco programma di «tre giorni» ad iniziare da venerdì 13 aprile con un talk-show con Mogol al teatro Garden Club (ingresso libero), al quale farà seguito per la prima volta, sempre sulla spiaggia de «la Conchiglia», sabato 14 aprile, la Quintana (dirige Roberto Parnetti, già Maestro di Campo nella giostre di Bagno a Ripoli, Sulmona, Monselice, Calvi dell’Umbria) con le evoluzioni del sanvincenzino, cavaliere acrobata, Thomas Giampieri accompagnate dalla parata di 50 cavalli coordinata dal Gruppo Equestre di San Vincenzo. Infine, domenica 15 aprile, si corre il palio preceduto dalla sflata della fanfara dei bersaglieri.
_________________________

PARCHI: NUOVI PERCORSI NEI PARCHI DELL’ACROPOLI E SAN SILVESTRO

Venerdì saranno inaugurati i nuovi percorsi al parco archeologico di Baratti e Populonia e al parco archeominerario di San Silvestro a Campiglia e il Museo archeologico del Territorio di Populonia. Progetti pensati per rendere l’archeologia accessibile, per una visita senza barriere non solo fisiche, ma anche e soprattutto culturali.

Inizio domani dalle 16, al Museo archeologico del territorio di Populonia (piazza Cittadella, Piombino) con la tavola rotonda ‘Valorizzare il paesaggio per progettare il futuro’, coordinata da Cinzia Dal Maso (Archeostorie), seguita dalla visita al museo e da un aperitivo.

La giornata inaugurare vera e propria si terrà venerdì 30 marzo alle 10. L’appuntamento è al Parco archeologico di Baratti e Populonia, presso l’Acropoli, per la presentazione dei nuovi percorsi di visita (realizzati con finanziamento di Ales spa). Dopo i saluti istituzionali avranno inizio le visite guidate che mostreranno tutte le novità realizzate. Il percorso sarà animato anche da figuranti del gruppo di rievocazione storica Anticae Viae – Suodales.

Alle 16 l’evento si sposta al Parco archeominerario di San Silvestro dove verrà presentato il restauro della Rocca, realizzato con finanziamento della Regione Toscana cofinanziato dal Comune di Campiglia Marittima. Anche in questo caso, dopo i saluti istituzionali avranno inizio le visite guidate che accompagneranno i visitatori anche nelle aree del villaggio non accessibili prima dell’opera di restauro.

_________________________

CAMPIGLIA: IL PIRANDELLO DI ENRICO LO VERSO AL CONCORDI

Sabato 7 aprile, “Uno nessuno centomila”, uno spettacolo sull’ultimo romanzo di Luigi Pirandello, con l’adattamento e la regia di Alessandra Pizzi, interpretato da Enrico Lo Verso.

“Uno, nessuno e centomila” è un’opera di lunga elaborazione, di assidua stesura, che accompagna, o per meglio dire informa di sé, il resto della produzione pirandelliana. Da qui l’idea di una nuova e originale messa in scena, che possa ricercare nuovi specifici per lo spettacolo ma, soprattutto, sappia ridisegnare il rapporto, all’interno dello spazio scenico tra la parola ed il suono. Uno spettacolo, in cui le parole e i suoni prendono forma di racconto di una voce: una composizione sintattica di parole e suoni, di note e sillabe, di versi e brani, in cui la musica e la narrazione, concorrono alla definizione del pensiero. Il testo diventa di supporto alla musica e viceversa, la parola diventa la didascalia del suono che diventa forza della parola. Un intersezioni di “linguaggi” che danno forma ad un contenuto. Sempre diverso, mai simile a se stesso, mai scontata.

Perché se diverso è il pubblico a cui lo spettacolo si rivolge, e diverso è l’attimo in cui il pensiero prende forma, questa non potrà mai essere predefinita. Un unico testo narrativo, per interpretazione sempre diverse affidate al racconto di Enrico Lo Verso, che mette in scena un contemporaneo Vitangelo Moscarda, l’uomo “senza tempo”. Un’interpretazione naturalistica, immediata, “schietta”, volta a sottolineare la contemporaneità di un messaggio universale, univoco, perenne: la ricerca della propria essenza, dentro la giungla quotidiana di omologazioni.

Info e biglietti presso la biglietteria del teatro con i seguenti orari: martedì 10-12.30; venerdì 16-19.30; cell. (in orari di biglietteria): 3393232394.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.3.2018. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 8 giorni, 22 ore, 4 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it