NASCE CONFCOMMERCIO CAMPIGLIA, SUVERETO E SASSETTA

Campiglia M.ma (LI) – Nei locali della saletta comunale di Venturina è stato costituito il consiglio Confcommercio di Campiglia, Venturina, Sassetta e Suvereto, con l’intento di curare e tutelare gli interessi degli imprenditori del commercio, del turismo e dei servizi del territorio. Erano presenti il presidente e il direttore provinciali Confcommercio Alessio Carraresi e Federico Pieragnoli, nonché gli addetti sindacali Luca Franciosi e Gabriele Bilanceri.

Il direttore Pieragnoli ha illustrato le modalità di svolgimento dell’assemblea e fatto una breve introduzione sui compiti e sul ruolo dell’associazione, nonché elencato i contenuti degli ultimi incontri che Confcommercio ha avuto con l’amministrazione comunale. Tari, Regolamento Aree Pubbliche, ZTL, sinergia tra i piccoli comuni sono i temi più caldi che sono stati affrontati.
Vista la disponibilità di alcuni dei soci presenti a entrare a far parte del consiglio direttivo, è stato poi eletto il presidente, Marco Razzolini, che opera nel mercato su aree pubbliche e ed è titolare di un’impresa turistica.
Fanno parte del consiglio Giuseppe Simone delle Case Vacanze La Cuccumella, Federica Baserga del B&B Amore a prima vista, Marco Macii, tabaccaio a Sassetta, Alberto Migliorini, fotografo a Venturina e Piombino,  Barbara Pecchia del bar G&B di Venturina, Gianfranco Lino, ambulante.

Il presidente provinciale ha fatto presente che “la costituzione del consiglio di Confcommmercio sul territorio per noi è l’ultimo tassello della costituzione della continuità territoriale. A questo punto la ricostituzione della Confcommercio a livello provinciale è conclusa”.

Il neo eletto presidente ha sottolineato l’importanza della ricettività bnella zona e la necessità del rilancio e dello sviluppo del settore turistico nella zona, che sicuramente ha potenzialità per le bellezze naturali e ilo benessere. “Fondamentale sarà il rapporto con l’amministrazione pubblica nella definizione di eventi e interventi”.

Federico Pieragnoli conclude: “Troppi negozi stanno chiudendo e senza commercio di vicinato i piccoli centri urbani saranno degradati e deserti. E’ necessario che i comuni creino un circolo virtuoso che attiri le persone, e non solo durante la stagione estiva. Gli imprenditori di Confcommercio intendono dare un contributo concreto in questo processo”.

Per informazioni sulle prossime iniziative: Luca Franciosi, 328/7217494.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.3.2018. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 22 giorni, 5 ore, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it