EDITORIALE: BUON 2018 A TUTTI DAL CORRIERE ETRUSCO

L’EDITORIALE                                   di Giuseppe Trinchini trinchini

_________________________________

BUON 2018 A TUTTI DAL CORRIERE ETRUSCO

Anche il 2017 è passato. Un anno molto complesso, sia per me che per il giornale che dirigo. Probabilmente l’ultimo di una serie di “anni di transizione” verso una serie di cambiamenti che ormai, sia a livello organizzativo che personale, sembrano, e per fortuna, non più rinviabili.

Un anno “faticoso” perché tutte le previsioni fatte nel recente passato, basate su parametri certi e non su semplici intuizioni, si sono tristemente avverate, e la città nella quale vivo sembra apparire sempre più “chiusa in se stessa”, senza affrontare mai realmente quei pochi temi (bonifiche VERE, infrastrutture e diversificazione) che se fossero stati avviati saggiamente “a suo tempo” (diciamo dalla truffa di Khaled e successivo spegnimento dell’altoforno ad inizio 2014) adesso potevano essere il vero “volano economico” per uscire da queste sabbie mobili. Temi che invece oggi, a distanza di quattro anni, sembra siano ancora solo “slogan elettorali” in previsione del voto previsto per il 4 marzo 2018.

Un anno “difficile”, perché informare in Val di Cornia sta diventando sempre più complesso. Questo perché molte delle dinamiche, consolidate da 70 anni di monocolore politico, oggi non sono più oggettivamente al passo con l’inevitabile cambiamento. Ma la politica locale sembra guardarsi bene dal modificarle, e questo crea un “brutto clima” sia in città, sia intorno ad una testata che in modo indipendente racconta solo quello che vede, e non quello che gli dicono di vedere.

In questi anni di attività giornalistica “part time” (ormai 18) sono stato anche io offeso, ricevendo pesanti critiche, e qualche volta anche minacciato. Ho collezionato anche alcuni “attacchi politici”, qualche volta anche subdoli, da parte di persone che per “tappare la bocca” al Corriere Etrusco hanno “lavorato” sulle persone a me vicine, oppure sulle altre attività che svolgo nel territorio.

Nonostante questo ho sempre avuto un atteggiamento positivo, e non ho mai smesso di informare; ma neanche ho mai reso partecipi i miei lettori di questi fatti spiacevoli, perchè ritengo che coloro che fanno il giornalista di mestiere, in particolare i colleghi che lavorano a tempo pieno, li debbano mettere in conto, a maggior ragione quelli che utilizzano i social in modo volutamente provocatorio o aggressivo, oppure chi come me fa l’influencer/moderatore su un gruppo come “Super Partes”.

Comunque io i miei “panni sporchi” me li sono sempre lavati in casa, sebbene di cose, anche del mio vissuto personale, ne avrei parecchie da raccontare…

Buon 2018 quindi a tutti quelli che avranno voglia ancora di sopportarmi (a livello giornalistico e non) anche nel nuovo anno.

BUON ANNO A TUTTI!

Giuseppe Trinchini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.1.2018. Registrato sotto Editoriali, Foto. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    6 mesi, 16 giorni, 0 ore, 44 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it