PD: ROVENTINI CANDIDATO UNICO, AFFLUENZA MODESTA IN VAL DI CORNIA

Il logo del Partito Democratico

Piombino (LI) – E’ stata dura. Verrebbe da dire durissima. Una battaglia all’ultimo voto fra i moltissimi candidati. No, scusate, abbiamo sbagliato l’attacco e soprattutto il pezzo. Iniziamo di nuovo. Il candidato unico alla segreteria della Federazione Pd Val di Cornia-Elba, il 45enne sanvincenzino Massimiliano Roventini, alcuni giorni fa, ha vinto le elezioni di Federazione PD. Da registrare però un dato che nel partito attualmente di maggioranza della Val di Cornia ha gettato alcuni nello sconforto: i votanti sono stati soltanto il 45% circa degli iscritti.

Sui 2.670 totali, infatti, hanno votato in 1.217. A San Vincenzo, il suo paese, non è andata poi meglio: appena il 46% dei votanti. Se c’è chi dice che comunque vada sarà un successo, la realtà tuttavia ci narra di un partito in difficoltà, in cui una parte importante degli iscritti sente una certa disaffezione nei confronti dei politici che la rappresenta. Un fatto, questo, non difficile da prevedere dopo la guerra interna dei primi tempi di campagna elettorale, poi risoltasi in un poco dignitoso candidato unico “nulla di fatto” senza conoscere, peraltro, gli obiettivi programmatici dei candidati.

Nei circoli locali del Pd, affermazione di Dario Ginanneschi a San Vincenzo (che succede proprio a Roventini), di Alberta Ticciati a Venturina, Giovanni Piazza a Campiglia, Elisa Liberati a Cafaggio, Massimo Tosi a Suvereto.

Nei circoli piombinesi, affermazione di Maida Mataloni a Piombino Salivoli, Ilvio Camberini a Piombino Cotone, Alessandro Leporatti a Piombino Berlinguer, Davide Demi a Piombino Fabbriche, Andrea Toninelli a Riotorto.

Per quanto riguarda l’Isola d’Elba, affermazione di Paolo Andreoli a Portoferraio-Capoliveri, di Fausto Pedrazzini a Porto Azzurro, di Lorenzo Lambardi a Campo nell’Elba, di Lorenzo Marchetti a Rio Marina, di Federico Zini a Marciana Marina. Restano ancora da celebrare i congressi di Sassetta e di Rio nell’Elba. Adesso i tesserati del Pd si aspettano che i nuovi segretari di circolo, dell’Unione e di Federazione trattino dei problemi concreti e reali della gente. In bocca al lupo a loro.

Intanto il 17 novembre Valerio Fabiani ha lasciato la poltrona di Segretario di Federazione. C’era (quasi) tutto il PD di Piombino all’hotel Centrale, per salutarlo. Molti i saluti di amici e simpatizzanti che hanno voluto ricordare gli anni passati con Fabiani, nonostante il dramma che oggi vive questo territorio.

_____________________________________

LA RAPIDISSIMA ASCESA DI ROVENTINI JR, DA 4 ANNI NELLA POLITICA ATTIVA

Massimiliano Roventini

Piombino (LI) –  Quella del neo segretario di Federazione Pd Val di Cornia Elba, il sanvincenzino Massimiliano Roventini, 45 anni, è la storia di una rapidissima e irresistibile ascesa politica in una carriera che oggi conta appena 4 anni. Figlio di Carlo Alberto, recentemente scomparso e sindaco di San Vincenzo per ben tre lustri fino al 2004, Massimiliano Roventini è oggi una delle persone che contano di più in Val di Cornia. Ma quando è iniziata la sua storia politica? Raccontiamola.

Massimiliano Roventini, dopo la Laurea in scienze politiche all’Università di Pisa, inizia, come molti della sua età facendo il bagnino della spiaggia di pertinenza dell’Hotel Ciritorno e della piscina comunale presso il Park Albatros. Inizia a metà degli anni 2000 a lavorare come funzionario della Confcommercio in un ufficio vicino al “Passaggione” di San Vincenzo, e poco dopo diventa funzionario dell’Ebtt (Ente bilaterale per il turismo toscano) e lo è attualmente, organizzando insieme ad altri le varie edizioni in tutta la Val di Cornia della Borsa mercato del lavoro nel turismo, in cui le centinaia di persone che richiedono un posto di lavoro possono affrontare colloqui direttamente con le aziende che cercano personale.

Nel 2008 l’ex sindaco Michele Biagi lo include nel team organizzativo dell’arrivo a San Vincenzo di una tappa del Giro d’Italia. Nel 2009 è tra gli organizzatori della campagna elettorale per la rielezione di Biagi, che avverrà con circa il 60% dei voti.

L’ingresso ufficiale in politica avviene però soltanto nel novembre del 2013, quando Roventini jr. (a 41 anni) viene eletto segretario “renziano” del Pd sanvincenzino. Pochi mesi dopo lo vediamo appoggiare il candidato sindaco Guido Cionini contro gli altri due candidati Alessandro Bandini ed Elisa Cecchini alle primarie del Pd. Durante la campagna elettorale Roventini attacca Bandini, salvo poi accettare, terminate le primarie, l’invito da parte dello stesso Bandini risultato vincitore ad entrare nella sua lista. Bandini diventa sindaco nel 2014 col 49% dei voti e Roventini è nominato assessore all’urbanistica e alle attività produttive.

Il doppio ruolo di segretario del Pd sanvincenzino e di assessore all’urbanistica e alle attività produttive lo mantiene per 3 anni, fino a a pochi giorni fa. Dall’ingresso ufficiale in politica 4 anni or sono, quindi, Massimiliano Roventini è stato eletto segretario locale del Pd, assessore all’urbanistica e alle attività produttive (ruolo attuale nella giunta Bandini) e, ultimo incarico, nuovo segretario della Federazione Pd Val di Cornia-Elba.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.11.2017. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 21 giorni, 7 ore, 52 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it