PD: COMMISSIONE REGIONALE A PIOMBINO IL 6 OTTOBRE

Il logo del Partito Democratico

Firenze – Si riunirà lunedì 9 ottobre la commissione regionale di Garanzia del Pd toscano. Al vaglio i ricorsi presentati dal commissario dell’Unione comunale di Carrara (salvo errori Gianni Anselmi) e da alcuni iscritti del Pd Val di Cornia Elba riguardo alle decisioni assunte dalle commissioni locali.

Per quanto riguarda il Pd Val di Cornia Elba la commissione regionale di Garanzia sarà a Piombino nella giornata di venerdì 6 alla sede del partito per svolgere le audizioni necessarie a prendere la decisione più corretta. In questo caso i congressi locali sono sospesi fino al pronunciamento della commissione.

Così ha commentato Gianni Anselmi, candidato all’unione comunale di Piombino, sul tesseramento della locale federazione PD: 

Anselmi – Fabiani – Cioncoloni

“Anziché pontificare per conto di terzi di cose che non conosce, Paolo Bambagioni dovrebbe informarsi meglio. A Piombino laddove si percepiva l’iscrizione di fedeli alla linea imposta dalla guida uscente della federazione la si è favorita, mentre laddove la partecipazione poteva metterla in discussione ci si è rifugiati in questioni formalistiche.

I circoli a Piombino erano scarsamente accessibili, come chiunque può confermare, e le tessere distribuite con il contagocce, le richieste di adesione numerose. I moduli di adesione richiestimi (anche come dirigente regionale del partito) da segretari e dirigenti di circolo hanno consentito di allargare la libera iscrizione al PD e la partecipazione al congresso di cittadini in carne ed ossa che in tempi di distacco dalla politica è ossigeno per il partito.

Piuttosto Bambagioni dovrebbe farsi spiegare con quali moduli di adesione si è prodotto il sensibile incremento delle iscrizioni al PD nella Val di Cornia e all’Isola d’Elba (quasi 1.000 unità). Non vorremmo che si sia fatto ricorso alla pratica davvero discutibile delle fotocopie dei moduli, dato che il partito regionale non ha avuto richieste, nei termini di scadenza delle iscrizioni, di nuovi moduli in bianco. Combinato con il fatto che per una settimana dalla scadenza del 25 settembre non si è riusciti a disporre dell’elenco degli iscritti questo desta dubbi e comunque non consente a Bambagioni né a chi lo ha imbeccato di somministrare lezioni di trasparenza. Un partito politico esiste per crescere e aprirsi e non è di proprietà di nessuno, su questo sono d’accordo con il collega.

Nella federazione Val di Cornia Elba il tesseramento è stato fatto seguendo le pratiche e modalità di sempre; confido che gli organismi di garanzia mettano ordine e vadano diritto alla sostanza delle cose, e che si possa finalmente parlare di politica e di proposte in un territorio che ha una montagna di problemi e dove serve un partito che ha il compito di mostrare un profilo adeguato alle sue responsabilità”.

Gianni Anselmi

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.10.2017. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 18 ore, 13 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it