PIOMBINO: PARTITI I PROGETTI DI ARCI SERVIZIO CIVILE

Piombino (LI) – Valorizzare i giovani, stimolando la partecipazione e creando occasioni di crescita. Costruire nuove opportunità, facendo rete e socializzando. Ricostruire la memoria storica, riannodando il filo del passato e valorizzando luoghi e testimoni della Resistenza.

Le parole d’ordine dei due nuovi progetti di Servizio Civile Nazionale di Arci Servizio Civile Piombino sono “collaborazione”, “educazione” e “ricerca”. Avviati il 13 settembre, “Giocarci il futuro” e “La memoria come strumento di educazione alla pace” vedono l’impiego di due volontari, rispettivamente Cecilia Simoncini e Mattia Rossi, che saranno impegnati per un anno e collaboreranno nella realizzazione di varie attività.

In particolare, il progetto “Giocarci il futuro” prevede l’organizzazione di spettacoli ed eventi ricreativi per ragazzi e bambini e la cura dell’animazione dei circoli Arci della Val di Cornia. Al centro del progetto ci sono anche i giovani Neet, coloro che non lavorano e non studiano, per i quali sono previste attività finalizzate al coinvolgimento nella cittadinanza attiva.

“La memoria come strumento di educazione alla pace”, invece, mira a favorire il dialogo sui temi della Shoah e della Resistenza, attraverso attività di ricerca e tramite la riscoperta di luoghi e testimoni. Il progetto prevede anche alcune collaborazioni con enti e associazioni per la realizzazione di percorsi di memoria storica locale. Il volontario si occuperà, inoltre, della realizzazione del sito tematico di Arci e seguirà un percorso di formazione generale a Roma che coinvolgerà giovani provenienti da ogni parte d’Italia.

Accanto a “Giocarci il futuro” e “La memoria come strumento di educazione alla pace”, presso Arci Servizio Civile Piombino è attivo anche, da marzo 2017, “Educare alla Rel_Azione”, progetto di Servizio Civile Reginale che impiega cinque volontari.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.9.2017. Registrato sotto Foto, Giovani e Sapere, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    15 mesi, 17 giorni, 5 ore, 22 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it