NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 24 AGOSTO 2017

SECA: ALMENO 15 POSTI DI LAVORO A RISCHIO

Piombino (LI) – La centrale a biomasse “SECA”, che utilizza olio di palma,è stata al centro dell’incontro che si è tenuto ieri in Regione con almeno 15 operai che ci lavorano a rischio, e si prevedono ulteriori verifiche sulla questione i primi di settembre. Incontro in Regione questa mattina del sindaco Massimo Giuliani con il consigliere del presidente Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini, sui temi del lavoro, delle prospettive della centrale a biomasse Seca di Montegemoli e sulle questioni legate ai lavoratori dell’ indotto ex Lucchini.

Per quanto riguarda Seca, l’obiettivo del Comune e della Regione è quello di risolvere al più presto la questione legata al pagamento degli ammortizzatori sociali ai lavoratori della centrale, e di capire quali possano essere le prospettive dell’azienda.

“Nell’incontro di questa mattina abbiamo ascoltato i lavoratori e i sindacati e abbiamo preso in carico la questione – afferma il sindaco Massimo Giuliani – con l’impegno ad affrontare il percorso con Inps per l’erogazione della Cassa integrazione ai lavoratori. Parallelamente è importante capire quali sono le prospettive di un’azienda come la Seca. Per noi ogni singolo posto di lavoro è fondamentale, in un settore importante come quello dell’energia prodotta in modo compatibile.”

L’altro aspetto cruciale affrontato è stato quello legato ai lavoratori dell’indotto ex Lucchini. Anche in questo caso l’incontro in Regione è servito a sollecitare lo sblocco da parte del Ministero del Lavoro e di Inps di quei 30 milioni, residui della cassa integrazione degli anni 2014-2015 e 2016, che la Regione Toscana ha messo a disposizione dei lavoratori dell’indotto ex Lucchini privi di ammortizzatori sociali e per il loro reinserimento nel mondo del lavoro.

“Prendiamo atto del lavoro che la Regione toscana ha continuato a svolgere su questo tema anche nel periodo estivo – dichiara il sindaco – Anche questa mattina ci siamo attivati, attraverso telefonate intercorse con il ministero del Lavoro, per verificare gli aggiornamenti sull’utilizzo dei 30 milioni. Mancano solo alcuni atti formali da parte di Inps e poi l’erogazione dei finanziamenti sarà possibile consentendo ai lavoratori di riscuotere un assegno mensile di 500 euro per sei mesi e creando le condizioni per una loro ricollocazione nel mondo del lavoro”.

____________________________________________

SAN VINCENZO: 400 “NO” PER L’ACQUAPARK ALLA CONCHIGLIA

Assemblea sanvincenzina non si meraviglia della raccolta di firme fatta nel comune che mostra la sempre più grande distanza tra l’amministrazione ed i cittadini.

“Non abbiamo provato alcun stupore nell’apprendere della petizione di più di 400 firmatari, che chiede lo spostamento del folle progetto di acqua park previsto dall’attuale Amministrazione alla Conchiglia. Questa è un’ulteriore conferma di come questa Amministrazione si sta comportando, senza alcuna partecipazione con il cittadino, senza programmazione, navigando a vista e, soprattutto, senza tenere conto del vero interesse pubblico nelle proprie scelte, poiché, al di là di diversificare la scelta turistica, un’Amministrazione seria non deve aver bisogno del privato per gestire un bagno pubblico e una torretta di salvataggio in più.

Come sostenuto invece già dal nostro gruppo, la zona proprio non va bene e, probabilmente, non esiste la zona giusta a San Vincenzo da congestionare più di quanto non lo sia già, senza creare enorme disagio a traffico, parcheggio e occupando ancora spiaggia libera. Forse è il caso che si prenda in considerazione il ritiro del progetto. Questa Amministrazione però sembra aver deciso a tutti i costi di piazzare il parco, volontà che sembra più un interesse forzato che una necessita. Pare quasi che si debba installarlo per forza e, sinceramente, si dimostra solo mancanza di conoscenza del territorio e poco rispetto per cittadini e turisti che oggi dicono 400 volte no all’improvvisazione e all’imposizione di un progetto ad oggi non compreso da nessuno.

Sorridiamo quando il Sindaco in Consiglio Comunale tenta di farci sentire fuori posto per la nostra giovane età e la nostra non “purezza sanvincenzina”, autoproclamandosi conoscitore di San Vincenzo: “..questo lo dico per memoria storica perché qualcuno è giovane e qualcuno, forse, a San Vincenzo non sapeva nemmeno di tornarci di casa..” . Frasi arroganti che, al di la del contesto, dimostrano come le parole di Bandini siano vuote e lui non sia quel grande conoscitore del territorio che vorrebbe farci credere visto che non riesce nemmeno ad individuare ovvie criticità in un atto così avventato; oppure le ha individuate e allora agisce trascurando quanto espresso da cittadini e turisti.

Questa storia sta finendo nel grottesco, speriamo che l’Amministrazione si ravveda e comprenda che quanto sta imponendo ad un territorio non è quello che il territorio vuole, si rischia di trasformare una spiaggia da sempre apprezzata per la sua tranquillità e in un’attrazione di cui nessuno, probabilmente in nessun altro tratto di spiaggia sanvincenzina, sente il bisogno”.

Assemblea sanvincenziana

___________________________________________

 VENTURINA: FESTA ROMANA CON GLADIATORI ED ANCELLE AL CALIDARIO

Le terme erano uno dei luoghi preferiti dagli antichi romani, e domani sera al Calidario a Venturina ci sarà la sesta edizione della festa dell’estate dedicata all’antica Roma. Una festa in costume con i cavalieri di San Lorenzo e gli animatori del Teatro dell’Aglio che proietteranno i partecipanti nell’atmsofera di Duemila anni fa.

E’ bene arrivare in costume romano, ma chi ne fosse sprovvisto può trovare delle tuniche direttamente al Calidario. Naturalmente è una festa dell’antica Roma, ma con la musica dei nostri tempi. Dalle 22 si balla con la musica revival e dance di Florio Time DJ. Nel programma della serata: ci sono anche spettacoli ed intrattenimento con cavalieri, ancelle e gladiatori. Previsto un icco buffet e nettare degli dei. Il Calidario è aperto a tutti.

L’organizzazione ricorda che per accedere alla festa è necessario presentarsi vestiti da antichi romani: è possibile però noleggiare in loco toghe bianche e corone d’alloro. Per maggiori informazioni si può telefonare allo 0565 853411. L’evento di domani sera si svolge in collaborazione con i Cavalieri di San Lorenzo e la compagnia teatrale il Teatro dell’Aglio.

Una rievocazione storica che proietterà tutti gli ospiti indietro nel tempo dove rivivranno i fasti dei grandi Imperatori Romani da Cesare Augusto a Marco Aurelio. Ci saranno tutti i protagonisti di quel tempo glorioso, senatori, pretoriani, centurioni e gladiatori.

_______________________________________________

NUOVA GARA DI ROBOTICA A TOR DEL SALE

Piombino (LI) – La scienza diventa spettacolo a Piombino. La centrale ENEL di Torre del Sale è stata infatti scelta per una gara di robotica alla quale parteciperanno i maggiori centri di ricerca a livello mondiale, la ERL Emergency Robot. Dal 15 al 23 settembre sul litorale di fronte alla centrale saranno montati i tendoni che ospiteranno i laboratori dei team impegnati nella competizione ma anche stand con ricercatori universitari ed esperti di robotica, pronti a rispondere alle domande del pubblico. Un vero e proprio villaggio della scienza aperto a chiunque voglia saperne di più su macchine destinate a diventare sempre più importanti nella nostra vita: i robot.

La gara ipotizza lo scenario di un disastro nucleare come quello del 2011 a Fukushima, in Giappone, quando l’onda di uno Tsunami danneggiò i reattori di una centrale atomica sprigionando una nube radioattiva. In quelle condizioni solo dei robot avrebbero potuto arrivare all’impianto per limitare i danni.

Proprio quello che cercheranno di fare gli automi di ERL Emergency Robot. Ogni squadra avrà un drone aereo che sorvolerà l’area per raccogliere informazioni che saranno trasmesse ad un veicolo autonomo marino e ad uno terrestre. I tre robot collaboreranno fra di loro per portare a termine i compiti loro assegnati, come la chiusura di alcune valvole e la ricerca di dispersi in mare.

Non è la prima volta che una sfida simile si svolge a Piombino. Nel 2015, sempre nello scenario della centrale Enel di Torre del Sale, si svolse euRathlon Grand Challenge, la prima gara al mondo di robotica multi-dominio. Il successo fu talmente grande e l’area si rivelò così adatta che è nata l’idea di tornarci per un confronto ancora più impegnativo. I robot questa volta dovranno anche consegnare dei kit di primo soccorso ai sopravvissuti, un compito al limite delle possibilità attuali della robotica.

Come nel 2015 l’organizzazione locale dell’avvenimento è affidata al Centro per la Ricerca Marittima e la Sperimentazione (CMRE) di La Spezia con il finanziamento della Commissione Europea che vuole così promuovere la ricerca nell’ambito della robotica e contemporaneamente avvicinare i giovani a questa disciplina.

“Come nel 2015 infatti saranno coinvolte le scuole della zona che organizzeranno visite al campo gara” -dice Gabriele Ferri del CMRE, Direttore Tecnico della manifestazione e piombinese DOC. “I ragazzi, come tutti gli altri visitatori, potranno vedere da vicino i robot di ultima generazione, entrare nei laboratori dei team, parlare con i ricercatori, insomma diventare protagonisti dell’avvenimento, non solo spettatori”.

“Inoltre in occasione di ERL Emergency” – continua Ferri – “tutta Piombino sarà coinvolta con conferenze e dimostrazioni di robot che si svolgeranno al Castello e nelle piazze della cittadina”.

Insomma Piombino a settembre avrà un’attrazione in più da offrire ai turisti: un grande spettacolo scientifico che la farà diventare per qualche giorno la capitale mondiale della robotica.

_______________________________________

BAMBINI SAHARAWI A PIOMBINO. UNA TRADIZIONE CHE DURA DA 28 ANNI

Piombino (LI) – Per il ventottesimo anno consecutivo il Comune di Piombino, attraverso l’impegno dell’associazione Saharawi Gdeim Izik, ospita ed accoglie una delegazione di 16 bambini più un accompagnatore provenienti dal Sahara Occidentale. Il gruppo, arrivato a Piombino il 31 luglio (in Italia dall’11 luglio) è stato ospitato come tutti gli anni presso la scuola elementare del Perticale e ripartirà il 28 agosto.

I bambini saranno pertanto ricevuti giovedì 24 agosto alle 15 in sala consiliare per un saluto da parte del sindaco Massimo Giuliani e dell’assessore alle politiche sociali Margherita Di Giorgi. All’incontro parteciperanno anche la presidentessa dell’ass Saharawi di Piombino Manola Mambrini, i bambini e le bambine (15 bambini di 10 anni più il piccolo Suleiman di 5 anni operato a Pisa all’ospedale Santa Chiara dall’equipe del professor Gatti), un accompagnatore del gruppo e alcuni volontari. Ai bambini verrà consegnata una pergamena di ricordo per il periodo trascorso in città.

Con l’impegno dei volontari e la collaborazione delle amministrazioni locali, durante il loro soggiorno i bambini hanno svolte molte attività ludiche e culturali nelle strutture della zona, facendo escursioni e partecipando agli eventi e alle iniziative che sono state organizzate in Val di Cornia.

È dal 1975 che il popolo del Sahara Occidentale subisce l’occupazione del Marocco ed è costretto a una situazione di divisione forzata: una parte della popolazione vive in campi profughi nel deserto vicino al confine algerino, nei pressi di Tindouf, un’altra parte nei territori liberati della Repubblica Araba Democratica Saharawi (RASD) mentre il resto della popolazione vive nei territori del Sahara Occidentale occupati illegalmente dal Marocco.

In questi anni la scuola del Perticale ha visto tantissimi minori provenienti dalle zone difficili del sud e nord del mondo: dalla Bielorussia e Ucraina (Cernobyl), Saharawi Algeria Campi Profughi, Palestina, zone terremotate italiane.

_________________________________________________

CAMPO ESTIVO SCOLASTICO PER APPRENDERE LA TECNOLOGIA E LE SCIENZE

San Vincenzo (LI) – Ai blocchi di partenza il campo estivo “In estate si imparano le STEM (Science, Technology, Engineering e Mathematics): Pensieri algoritmici” promosso dall’Istituto Comprensivo Mascagni di San Vincenzo dal 28 agosto al 8 settembre, grazie al finanziamento del Dipartimento per le Pari Opportunità ottenuto nel mese di giugno.

L’intento è quello di avvicinare gli studenti e soprattutto le studentesse, alla formazione tecnica, scientifica e tecnologica, favorendo il superamento di stereotipi e pregiudizi che vedono le donne come scarsamente portate verso tali studi. Il campo che si svolgerà per dieci giornate dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, presso la Scuola Secondaria di Primo Grado, vedrà i ragazzi impegnati in attività didattiche legate al coding e alla robotica.

L’iniziativa ha riscosso molto successo tra gli studenti sia della scuola secondaria di I° grado che della primaria (classi quarte e quinte) e sicuramente rappresenterà un primo passo per l’introduzione di queste tematiche nella didattica di tutte le classi grazie anche all’Atelier Creativo, che verrà realizzato in autunno, che prevederà la realizzazione di uno spazio multifunzionale e polivalente con spazi adeguatamente attrezzati e deputati alla robotica e al coding. Collaboreranno all’iniziativa i docenti Soldi, Giuliani, Poli, Calastri, Giannini, Guerra, gli operatori della Società Paleos di Firenze e alcuni operatori dell’Associazione “In Viaggio con Noi”.

__________________________________________

ARRIVA LA FIERA DEL 26 AGOSTO, A VENTURINA CAMBIA IL TRAFFICO

Il centro di Venturina Terme si prepara ad accogliere la Fiera del 26 agosto che sarà allestita, come negli anni precedenti, in via Indipendenza e nelle vie limitrofe. Si tratta di un mercato con bancarelle che propongono ogni tipo di merce e che si caratterizza per una gamma merceologica molto più ampia rispetto al mercato settimanale del venerdì. La tradizione della fiera si sviluppa insieme al paese stesso di Venturina ai primi del ‘900 ed è occasione di visita per molte persone provenienti dal comprensorio.

Nel dettaglio le strade interessate sono: Via Indipendenza nel tratto compreso fra via Firenze e via dell’Aeroporto, Via Cerrini (fra via Indipendenza e via Pisa), via Dell’Unità (fra via Indipendenza e via Amendola), via Alighieri (tratto compreso fra via Indipendenza e via Fiume).

L’evento richiede di regolamentare la circolazione del traffico nelle vie interessate e in alcune vie vicine e anche di indirizzare la circolazione in relazione alla chiusura delle strade interessante, per questo la Polizia Municipale ha emanato l’ordinanza n.119 del 18 agosto, che dispone dalle ore 00.01 di sabato 26.08.2017 alle ore 10.00 di domenica 27.08.2017 ( e comunque fino al termine dei lavori di pulizia delle strade e di ripristino degli arredi urbani), che il traffico veicolare nella frazione di Venturina venga così regolamentato:

1/A – Divieto di sosta, con rimozione coatta, per tutti i veicoli su ambedue i lati di Via Indipendenza (tratto da Via Firenze a Via dell’Aeroporto), di Via Cerrini (tratto da Via Indipendenza a Via Pisa), di Via dell’Unità (tratto da Via Indipendenza a Via Amendola) e di Via D. Alighieri (tratto da Via Indipendenza a Via Fiume );

2/A – Divieto di transito per tutti i veicoli, nei tratti di strada indicati al precedente punto 1 -, a eccezione di quelli dell’Amministrazione Comunale e di quelli dei commercianti su aree pubbliche assegnatari dei posteggi alla “fiera”;

3/A – Divieto di sosta e di fermata, con rimozione coatta, per un tratto di circa 20 metri del lato sinistro (civici dispari) della citata Via Indipendenza, misurati a partire dall’intersezione di Via Firenze in direzione del distributore di carburanti “Total – Erg”;

4/A – Divieto di sosta e di fermata, con rimozione coatta, per tutti i veicoli, nel tratto di Via Firenze, lato sinistro, compreso tra Via Indipendenza e Via Pisa (considerando la direzione di marcia Via Indipendenza / Via XXV Aprile);

5/A – Divieto di sosta e di fermata, con rimozione coatta, per tutti i veicoli, nel tratto di Via Firenze, lato sinistro, compreso tra Via Pisa e Via XXV Aprile (considerando la direzione di marcia Via Indipendenza / Via XXV Aprile);

6/A – Divieto di transito nei tratti di Via della Costituzione e di Via 2 Giugno, compresi tra Via Amendola e Via Indipendenza;

7/A – Divieto di transito e di sosta in Via Marconi, con esclusione dei veicoli dei residenti che, nella fattispecie, potranno circolare nei due sensi da e per Via Trento;

8/A – Divieto di sosta, con rimozione coatta, per un tratto di circa 20 metri del lato destro (civici pari), nel tratto di Via Cerrini compreso tra il numero civico 36 e il numero civico 50;

B) – I veicoli trovati in sosta irregolare saranno rimossi;

C) – I residenti, i commercianti, gli artigiani, ecc. che, per necessità inderogabili, dovessero raggiungere, nelle ore ed i giorni indicati nel punto A) , i luoghi vietati ai quali si accede solo dalle vie interessate alla chiusura del transito, sono autorizzati, con tutte le cautele del caso e assumendosi, quindi, ogni responsabilità, ad accedervi con i propri veicoli, in senso vietato di marcia;

D) – Tutte le autorizzazioni rilasciate a qualsiasi titolo, valide per il transito e la sosta nelle vie interessate dalla “fiera del 26 agosto”, perdono temporaneamente la loro efficacia;

E) – Il traffico veicolare, per le ore e i giorni indicati nel punto A) è deviato sul percorso, Via della Fiera/ Via Alighieri/ Via dei Molini/ Viale del Popolo o Via della Fiera/ Via Alighieri/ Via Trento e sul percorso Via dell’Aeroporto/ Via Don Sturzo/ Via Cerrini/ Via Montale;

F) Contemporaneamente, al fine di impedire l’intrusione di mezzi usati per scopi terroristici nelle aree interessate al concentramento e all’accesso degli spettatori, allo scopo di minimizzare i danni causati da eventuali veicoli in caso di incidente, la chiusura dei tratti di strada suindicati sarà effettuata con realizzazione di una barriera stradale in vari punti.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.8.2017. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 16 giorni, 16 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it