NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 12 APRILE 2017

 RIFONDAZIONE: OCCUPAZIONE, «ANCHE L’ASSENZA HA UN SIGNIFICATO POLITICO»

Piombino (LI) – Rifondazione Comunista ha portato la propria solidarietà immediatamente agli operai che hanno occupato il Comune, tramite la Segretaria di Circolo, che si è recata in Comune la mattina stessa. Peccato che come altri è rimasta fuori perché senza tante storie le RSU avevano stabilito di essere le uniche ad essere titolate a stare in Sala Consiliare  dando via via “bollettini” su quanto sarebbe successo in seguito.

Da lì è nata la protesta di chi è rimasto fuori, di chi fra le stesse RSU, i compagni Massimo Lami e Andrea Marianelli, si è dissociato dall’iniziativa con una motivazione che condividiamo, ovvero che l’occupazione  non deve essere “finta”, preventiva e concordata con il Sindaco ed i maggiorenti  del PD non solo perché costituisce  un’offesa per i lavoratori, ma perché loro stessi non ne sono protagonisti. Siamo convinti che un Ministro che si permette di annullare un incontro il giorno prima non abbia rispetto né dei lavoratori né del Sindacato e che quindi andare comunque a Roma sotto il MISE e costringere il Ministro ad uscire a parlare con  gli operai sarebbe stata un’azione più incisiva.

Eppure anche un’occupazione della sala consiliare avrebbe potuto essere significativa, se fosse stata aperta davvero ai cittadini, ai lavoratori,agli studenti, sempre e comunque e non dalle 9.00 alle 18.00 come un ufficio, e soprattutto se non fosse stata un assist al PD locale regionale e nazionale, una passerella per tutti coloro che sono i primi responsabili della situazione di crisi della fabbrica piombinese nonché della situazione  siderurgica nazionale dalla quale la crisi di Piombino è figlia; una classe dirigente politica inefficace che da due anni promette in pompa magna ma non ha ottenuto niente di niente, una classe dirigente che rappresenta un Governo incapace di farsi valere, incapace anche di decidere di investire fondi pubblici per salvare la produzione siderurgica di questa città e di questo paese, un Governo prono alle politiche di austerity e neoliberiste, cause prime della devastazione non solo della produzione industriale nazionale, ma di ogni altra struttura portante dello Stato come la sanità, come la scuola, come i diritti dei lavoratori distrutti dal Job Act. No grazie.

Dormite pure, fate brindisi e mangiate  pasticcini con chi persegue una linea politica che  non vi fa arrivare a fine mese, noi non ci stiamo e non ci vedrete lì, se non il giorno 18 aprile, quando, recependo comunque il segnale di richiesta di attenzione dei lavoratori avrà luogo un consiglio comunale straordinario aperto agli interventi delle RSU e di tutti i lavoratori e cittadini, chiesto dal Gruppo Consiliare di Rifondazione Comunista, almeno per ritornare a dare un senso a questo teatro.

Sosteniamo invece la manifestazione del 19 aprile, auspicando, finalmente uno sciopero generale, che porti più lavoratori e cittadini possibile a Roma sotto quel Ministero di quel Governo che è il nostro nemico vero

_________________________

TIRRENICA: DE PETRIS-CERVELLINI (SI): VITTORIA DELLA GENTE, DELLE ASSOCIAZIONI, DEI TERRITORI

“Finalmente, dopo anni di mobilitazioni, battaglie istituzionali, interrogazioni, audizioni in Commissioni Lavori pubblici, e da ultimo anche persino un esposto alla Corte dei Conti, oltre alle manifestazioni al fianco dei cittadini della Maremma, abbiamo ottenuto uno straordinario risultato”.

Lo dichiarano in una nota congiunta la Loredana De Petris, capogruppo di Sinistra Italiana e presidente del Gruppo Misto a Palazzo Madama e il senatore Massimo Cervellini, capogruppo di Sinistra Italiana in commissione Lavori Pubblici, commentando la notizia, pubblicata da alcuni quotidiani, secondo cui il Governo avrebbe rinunciato al progetto dell’autostrada Tirrenica.

“Il Governo – hanno proseguito – fa un passo indietro rispetto ad un’opera che abbiamo da sempre ribadito inutile, dannosa, costosa e fuori dal tempo. Questa vittoria é un grande risultato di Sinistra Italiana, delle associazioni ambientaliste, dei comitati e di tutti coloro che si sono uniti in una grande battaglia a strenua difesa di un territorio fragile e prezioso. Continueremo a vigilare e a tenere alta l’attenzione e a batterci per un piano concreto per la messa in sicurezza e per interventi di manutenzione straordinaria dell’Aurelia, meno costosi, ma assolutamente inderogabili, così – hanno concluso De Petris e Cervellini – come chiediamo ormai da troppo tempo”.

___________________________

SUVERETO: “IL COMUNE NON HA AFFINITA’ CON LA PARTECIPAZIONE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal PD di Suvereto.

«Il 29 marzo nell’ultima riunione del consiglio comunale ancora una volta sono state portate in votazione due delibere riportanti la ”dicitura documenti inviati alla commissione competente”. In realtà il passaggio non è mai avvenuto. Suvereto Protagonista ha denunciato l’accaduto in consiglio e prontamente il sindaco ha ribadito che il passaggio non è avvenuto per scelta politica in quanto il presidente della IV commissione e il gruppo di maggioranza non lo hanno ritenuto necessario mostrando sempre di più la mancanza di dialogo e di coinvolgimento che distingue questa amministrazione.
Questa l’ennesima conferma che gli amministratori del nostro Comune non hanno molta affinità con la parola “partecipazione ”.Non è la prima volta che ci troviamo a denunciare episodi simili.

Di partecipazione abbiamo provato a parlare nello scorso consiglio quando il nostro gruppo ha portato in discussione una mozione relativa al bilancio partecipativo, uno strumento, come il nome stesso suggerisce, per promuovere la partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche locali e, in particolare, al bilancio preventivo dell’ente cioè alla previsione di spesa e agli investimenti pianificati dall’amministrazione. I cittadini con il bilancio partecipativo possono partecipare alla previsione di investimento, influenzare le scelte e priorità politiche e quindi “decidere” attivamente le politiche future.

Suvereto Protagonista, in linea con la propria azione politica ha ritenuto di sollecitare più volte l’amministrazione su tale tema. Sensibilizzazione che non ha ancora trovato riscontro positivo vista la bocciatura, oltretutto senza alcuna motivazione, della nostra richiesta in consiglio comunale
Negare questa mozione evidenzia sempre di più la distanza tra i cittadini e chi amministra e sostiene l’amministrazione di Suvereto.

Vorremmo ricordare che il 12 marzo 2014 Assemblea Popolare usciva pubblicamente sulla stampa proponendo il bilancio partecipativo come strumento diretto di dialogo con i cittadini. Ancora una volta questa amministrazione esce sulla stampa a fare proclami e in seguito intraprende un’altra rotta.
Bilancio partecipativo respinto, commissioni consiliari non convocate ormai è chiaro l’operato degli amministratori di Suvereto evitare qualsiasi tipo di partecipazione dei cittadini alla vita politica di Suvereto, isolandosi non solo a livello territoriale ma anche e soprattutto all’interno del proprio Comune».

 Gruppo consiliare Suvereto Protagonista

________________________

IL COMITATO STRATEGICO COMUNI ACT-SCUOLE  AVVIA I PROGETTI FINANZIATI DAL MIUR

Piombino (LI) – Si è riunito nella sede dell’ACT , a Piombino, il Comitato Strategico Comuni ACT- Scuole, previsto dal Protocollo d’Intesa sottoscritto lo scorso anno.

In apertura, ha portato i suoi saluti al Comitato il presidente di ACT, Massimo Giuliani, che ha voluto sottolineare il momento critico che sta vivendo il territorio per la crisi del settore siderurgico e che ha quindi ancora più auspicato la necessità di lavorare per l’innovazione contando sulla Scuola e di ripensare all’orientamento in vista di nuove prospettive di sviluppo.

Il Comitato si è riunito per dar l’annuncio della partenza dei tre progetti che sono stati elaborati dalle Scuole con il supporto della segreteria di ACT e che sono stati finanziati dal MIUR.

Parte infatti il progetto ColLABORando che coinvolge prioritariamente le Scuole Superiori di tutto il territorio, che sulla costa va da San Vincenzo a Follonica, e che comprende l’isola d’Elba e i Comuni delle Colline Metallifere. La prof.ssa Raimo ha comunicato ai colleghi che i primi affidamenti sono stati fatti e che, mentre si cerca la struttura tecnica che seguirà i lavori di strutturazione del laboratorio centrale si avvierà la progettazione di dettaglio dei laboratori di settore con il coinvolgimento delle relative imprese interessate.

Partono anche gli Atelier creativi nei due Istituti scolastici di Piombino: Il primo Circolo Didattico, Dante Alighieri e la Scuola Secondaria Statale  Andrea  Guardi . I due dirigenti, rispettivamente Clelia Bertini e Maurizio Grassi hanno concluso le pratiche burocratiche richieste dal MIUR e hanno avviato un programma di “progettazione partecipata” con un primo gruppo di docenti che dovranno effettuare la progettazione degli spazi e delle attrezzature per la realizzazione di Laboratori didattici ad elevata tecnologia utilizzabili dagli studenti e  aperti da dicembre 2018 in poi anche ai cittadini che ne vorranno fruire.

____________________________

CAMBIO AL VERTICE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA SPA; NUOVO PIANO STRATEGICO

2017-2019: tradizione e innovazione al servizio del territorio Cambio al vertice della Cassa di Risparmio di Volterra Spa nel segno della continuità aziendale: il Direttore Pepi Roberto, in carica dal 2002, lascia, dopo 48 anni di servizio, la direzione generale della Cassa e gli succedono il nuovo Direttore generale Dott. Picciolini Stefano (già Vice-Direttore Generale) e il nuovo Vice-Direttore Generale Dott. Pitti Stefano (già Responsabile Ufficio Prodotti Finanza e Bancassicurazione).

La nuova Direzione, con il supporto di tutto il personale, ha l’obiettivo di realizzare il Piano Strategico 2017-2019 che conferma la tradizione di banca del territorio della Cassa, l’attenzione ai bisogni delle famiglie e delle piccole e medie imprese locali, la trasparenza e la semplicità dei prodotti e dei servizi offerti (obbligazioni subordinate, obbligazioni strutturate, titoli derivati non rientrano nel catalogo prodotti offerto dalla Cassa).

Gli elementi essenziali del nuovo Piano Strategico possono essere cosi riassunti: centralità della struttura delle filiali al servizio anche delle località minori • modello di servizio incentrato sempre più sulla consulenza a 360 gradi in modo da offrire soluzioni su misura ai bisogni della clientela (educazione finanziaria, consulenza fiscale, consulenza finanziaria ed assicurativa, consulenza d’azienda) • servizio di consulenza finanziaria tramite operatori certificati e dedicata al segmento private della clientela • gamma di prodotti trasparenti, semplici ed innovativi potenziamento dei canali diretti in modo da permettere al cliente di accedere alla banca “dove-come e quando” vuole • rinnovata attenzione ai costi operativi.

La Cassa conferma quindi la sua vocazione al territorio e l’attenzione che da sempre pone all’essere compagna di viaggio per favorire la realizzazione dei progetti di vita dei propri clienti, con uno sguardo proiettato al futuro e alle nuove opportunità offerte dallo sviluppo tecnologico.

La Cassa conferma inoltre la propria attenzione sulla centralità della propria solidità; gli indici patrimoniali al 31/12/16 risultano superiori rispetto a quelli minimi: il CET 1 capital ratio e il Tier 1 Capital Ratio sono al 13,64% mentre il Total Capital Ratio è al 14,45%”.

Cassa di Risparmio di Volterra Spa

__________________________________

PORTOFERRAIO:  RALLY, AL VIA IL CORSO ACI PER COMMISSARIO DI PERCORSO E VERIFICATORE SPORTIVO

All’Isola d’Elba si svolgerà prossimamente un corso formativo autorizzato da ACI Sport per diventare Commissario di Percorso e Verificatore Sportivo: le date da segnare con l’evidenziatore sul calendario sono in agenda proprio nel corso di questo mese.

Quattro appuntamenti che si articoleranno a partire da sabato 8  (e a seguire, anche il 14, il 21 e il 29 aprile 2017): le lezioni saranno ospitate dai locali della Delegazione di Portoferraio dell’Automobile Club Livorno, siti in viale Elba 52. Quattro lezioni integrate anche in parallelo da un corso destinato a chi aspira a diventare Verificatore Sportivo. Momenti che rappresentano quindi un’occasione ghiotta per i molti appassionati di automobilismo di Livorno e provincia.

Gli amanti del rombo dei motori sportivi che hanno sempre sognato di sfrecciare in controsterzo lungo tortuosi tragitti polverosi o sull’asfalto di altrettanto impegnative Prove Speciali, avranno la chance per recitare una parte da protagonisti nell’affascinante mondo del grande rally. Il corso è infatti indirizzato ai tanti interessati a vivere da vicino la complessa macchina organizzatrice, per scoprire i segreti del lavoro invisibile degli addetti ai lavori, per sapere cosa avviene in quel ‘dietro le quinte’ che si anima nel corso delle numerose competizioni organizzate nella nostra provincia ed in quelle vicine.

I Commissari, distribuiti lungo il percorso rappresentano le prime ‘sentinelle’ addette alla sorveglianza delle Prove Speciali, chiamate a segnalare con prontezza l’insorgere di eventuali situazioni che potrebbero rappresentare elementi di ostacolo o pericolo per i concorrenti. Nel corso degli incontri, saranno veicolate le nozioni generali sui rally e sulle funzioni ricoperte dai Commissari: volontari che, mossi dalla passione per l’automobilismo sportivo, affrontano qualsiasi condizione atmosferica al fine di permettere alla manifestazione di svolgersi regolarmente e in piena sicurezza.

Per informazioni e iscrizioni, rivolgersi alla Delegazione di Portoferraio di viale Elba, 52 oppure telefonare al numero 0565 916232 o scrivere all’indirizzo aci.portoferraio@acilivorno.it

________________________________

ACI: ASSEMBLEA ANNUALE CON IL RINNOVO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Livorno – Torna l’ appuntamento con l’Assemblea ordinaria dei Soci dell’Automobile Club Livorno. Un evento annuale attraverso il quale l’AC Livorno regala la possibilità ai propri associati di conoscere meglio e da vicino il mondo dell’Ente. Un rituale collettivo per fare festa ma anche per celebrare gli ottimi risultati, economici e non, raggiunti dalle molteplici attività del Club. L’occasione è fissata in seconda convocazione il prossimo 18 aprile alle ore 16 presso la prestigiosa struttura del Grand Hotel Palazzo, davanti allo spettacolare scenario offerto dal mare e dall’antistante Terrazza Mascagni.

Immancabile la parentesi dedicata ai Soci più fedeli, con la celebrazione dei tesserati ACI che, sia per meriti anagrafici sia per il continuo affetto dimostrato nei confronti dell’Ente, si sono guadagnati il diritto di entrare in questo elitario elenco suddiviso in differenti categorie in base alla fascia d’età di appartenenza. ‘Veterani’, ‘Pionieri’, ‘Maestri’ e ‘Accademici della Guida’: complessivamente 63 soci con in tasca una patente da almeno 40, 50, 60 e 70 anni, che sfileranno davanti ai vertici dell’AC provinciale per ricevere un prestigioso omaggio ricordo. L’edizione 2017 vedrà intervenire in parata ben 11 ‘Veterani’ (i più giovani tra i premiati sono due livornesi, Giovanni Campisi e Daniele Ciucci, entrambi sulla strada ‘soltanto’ dal 1976), 36 persone tra i ‘Pionieri’ (di questi, alcuni arriveranno da località extra provinciali come Rignano sull’Arno, Zola Predosa e S.Maria delle Mole) e altre 13 definibili come ‘Maestri’ (anche in questa categoria, un Socio giungerà addirittura dal bolognese). Il picco si raggiungerà con la categoria degli Accademici: un titolo del quale si fregeranno in 3 tesserati, tutti declinati al maschile. Tra questi, due risultano patentati dal lontano 1947 mentre il recordman di turno è Elio Pedeni: il pilota più longevo, visto che ha ufficialmente poggiato le mani sul volante addirittura nel 1945.

L’evento infine servirà anche per eleggere i componenti del Consiglio Direttivo e dei Revisori dei Conti per il quadriennio 2017-2021. Oltre alla fisiologica approvazione del Bilancio d’Esercizio e dei relativi allegati per quanto riguarda l’anno 2016, il programma dell’evento prevede in aggiunta la parentesi del voto.

__________________________________

PIOMBINO: INAUGURATA LA NUOVA SEDE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Inaugurazione ufficiale della nuova sede dell’Agenzia delle Entrate a Piombino nei locali della ex Tribunale. Nonostante il servizio sia già aperto dal 27 marzo scorso, l’inaugurazione dei nuovi locali concessi in comodato d’uso dall’amministrazione comunale è avvenuta questa mattina, lunedì 10 aprile alle 12,30 alla presenza del  sindaco Massimo Giuliani.

Dopo il paventato forte ridimensionamento dell’ufficio deciso dal Governo nel 2014 con la riorganizzazione degli uffici territoriali, che prevedeva per Piombino la possibile chiusura e il suo trasferimento a Livorno, il Comune si era fatto carico del problema e aveva deciso, in accordo con l’Agenzia delle Entrate, di trovare una sede diversa per garantire un’adeguata qualità del servizio. Da qui la decisione di dedicare un’ala dell’ex Tribunale, che l’amministrazione comunale aveva programmato di riqualificare, per il trasferimento di questo servizio strategico per lavoratori, cittadini e imprese.

L’ufficio dell’Agenzia delle Entrate dunque, che a distanza di un paio di anni è stato realizzato dal Comune secondo criteri di efficientamento energetico e con abolizione delle barriere architettoniche, occupa due piani dell’edificio. Al pianterreno previsto l’accesso per i disabili, con entrata da via Fucini, che verrà aperto entro un mese dopo l’installazione dell’apposita rampa. Al primo piano sono collocati gli uffici interni e al secondo piano è collocata l’area del front-office con i punti di prima informazione.

Soddisfatto il sindaco Massimo Giuliani che, insieme all’assessore ai Lavori Pubblici Claudio Capuano, ha seguito la questione da vicino con l’obiettivo di scongiurare  la chiusura di un servizio  importante per la città.

“Fondamentale il lavoro sinergico che è stato effettuato tra gli uffici comunali e l’agenzia delle entrate per il raggiungimento di un risultato comune e positivo per la comunità – sostiene Giuliani – il mantenimento di questo ufficio importante rappresenta un tassello importante per lo sviluppo della città e del territorio.”

____________________________________

FABIANI: IL PUNTO SU ORLANDO E DAMIANO A PIOMBINO

Sala piena a Palazzo Appiani, Piombino, per l’incontro con l’On. Cesare Damiano, organizzato dal Comitato Val di Cornia Elba per Orlando, dal titolo “Lavoro, Welfare, Diritti”. Al centro del dibattito, a cui ha preso parte anche la Sottosegretaria all’Ambiente, Silvia Velo, il tema del lavoro in Italia con particolare attenzione alla situazione di Piombino. Riportiamo la nota del segretario del PD Valerio Fabiani.

«L’on. Damiano crede che Matteo Renzi come segretario abbia fallito e anche se del riformismo dell’ex Segretario Pd salva qualcosa (es. unioni civili, legge sul caporalato, …), secondo il presidente della Commissione lavoro, è il momento di seguire la stella polare dell’uguaglianza, di rivedere i valori e i contenuti nel partito ed è per questo che ha scelto di sostenere Andrea Orlando, segretario Pd. Per quanto riguarda il lavoro: “in questa società liquida del lavoro liquido, sono necessari standard e regole inderogabili e universali”. Su Piombino dice: “bisogna puntare su politiche industriali d’investimento nella siderurgia e su incentivi strutturali”.

Zannotti segretario provinciale Cgil pone l’accento sul problema del sostegno al reddito in provincia di Livorno e sugli ammortizzatori sociali. Uno stato moderno per Zannotti deve saper creare lavoro e considerare un territorio come Piombino un’emergenza. Così anche Renda, coordinatore Uilm Toscana, che dopo aver posto l’accento sugli ammortizzatori sociali, chiede al governo di mantenere e garantire l’industria siderurgica che è parte integrante del territorio e considerare l’acciaio una produzione strategica.

Il sindaco Massimo Giuliani, dopo aver ringraziato i sindacati per il lavoro svolto in maniera responsabile, parla della sua scelta per Andrea Orlando candidato Segretario Pd: “nelle parole di Orlando, trovo: un’idea di nazione che deve riaffermare il prodotto manifatturiero; la volontà di affrontare il problema della politica industriale; la questione ambientale che deve andare a sostegno dello sviluppo. Infine gli enti locali sono visti come risorsa per lo Stato, perché unici a contatto con i cittadini, con la realtà locale”. Su Piombino: “Credo che sia necessario in questo momento intraprendere la strada del dialogo, di lotta civile, insieme. Ne è un esempio, l’occupazione pacifica del Comune”.

In conclusione si avverte quindi la necessità di rimettersi in connessione con il paese, essendo questa la funzione stessa della sinistra. Una sinistra che in seguito alla sconfitta allo scorso referendum necessita di cambiamento».

Mercoledì pomeriggio Andrea Orlando, candidato alla Segreteria nazionale Pd, sarà a Piombino, in Piazza Gramsci alle ore 17,30.

____________________________

TRASFERIMENTO UFFICI DI SEI TOSCANA A GROSSETO: CHIUSURA TEMPORANEA DEL FRONT OFFICE

Da martedì 18 aprile i nuovi uffici saranno in via Aurelia Nord.

Sei Toscana informa che, a causa del trasferimento degli uffici alla nuova sede, il front office– attualmente in funzione in via Monte Labro – questa settimana resterà chiuso mercoledì, giovedì e venerdì. L’ufficio riaprirà con il medesimo orario (martedì e giovedì dalle 14 alle 16:30, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12) a partire da martedì 18 aprile presso la nuova sede in via Aurelia Nord. La nuova  sede di Sei Toscana si trova nella zona industriale di Grosseto, lungo la via Aurelia Nord, sopra il negozio Chateau d’Ax, al primo piano. Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero verde di Sei Toscana, 800127484 oppure consultare il sito internet www.seitoscana.it.

Print Friendly
Scritto da il 12.4.2017. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA ALLA PRIMA COLATA AFERPI?

    Il 30 Aprile 2016 il presidente di Cevital Issad Rebrab ha annunciato che entro 28 mesi ci sarà la prima colata nella nuova e moderna acciaieria dentro lo stabilimento Aferpi di Piombino.
    Questo importante evento si realizzara quindi

    tra 16 mesi, 2 giorni, 9 ore, 41 minute

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it