SAN VINCENZO: «NON “CONDONATE” L’ABUSO DEL PARK ALBATROS»

Massimo Bandini

Il sindaco di San Vincenzo Massimo Bandini

San Vincenzo (LI) – I cittadini, le minoranze, i comitati e le organizzazioni presenti sul territorio chiedono a gran voce che l’amministrazione rispetti e faccia rispettare la legalità e che rimedi alla situazione scandalosa sul fronte Park Albatros.
Anche perché con quale coraggio il comune di San Vincenzo nei prossimi anni andrà a contestare chiusure di terrazzi o baracche per gli attrezzi fuori misura, se condona 5 ettari e mezzo di urbanizzazioni non autorizzate?

«L’urbanistica del Sindaco Bandini, ex assessore dal 2009 al 2014 – inizia il comunicato è stata terreno fertile per questo tipo di atteggiamento da parte dei privati che, con estrema arroganza e sicurezza, hanno abusato in modo mai visto in tutta la Toscana. Questo ennesimo abuso edilizio ci dà la dimostrazione di come l’urbanistica dell’amministrazione abbia fallito su tutti i fronti: i troppi abusi nel comune di San Vincenzo negli ultimi anni sono probabilmente frutto di una politica debole che dà al privato la percezione di potersi arrogare il diritto di trasgredire senza conseguenze.

La Giunta Comunale sostiene di non essersi accorta di nulla e di aver firmato una delibera basata su atti inattendibili senza sapere cosa stava realmente facendo, posizione gravissima e surreale. Ci chiediamo come i cittadini si possano fidare di chi dovrebbe governare il nostro paese e non si accorge di approvare un piano dove – almeno dal 2010 – i 5,5 ettari che dovevano essere boscati sono già stati urbanizzati con tanto di strade, fogne, impianti idrici ed elettrici.

Adesso che l’abuso è accertato dagli enti preposti, perché la giunta non ha ancora ritirato la delibera 186/2016 con la quale si potrebbe “sanare” ex post un abuso edilizio di enorme entità?

Abbiamo protocollato una mozione con la richiesta di ritiro della delibera 186/2016 e ci aspettiamo che il Consiglio Comunale si schieri compatto contro questo tipo comportamenti illegali approvando il nostro documento. A breve, visto il silenzio imbarazzante dei nostri amministratori, indiremo un’assemblea pubblica in cui faremo chiarezza su quanto avvenuto».

Gruppo Consiliare di Assemblea Sanvincenzina

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.10.2016. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 22 giorni, 10 ore, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it