IL RICORDO DELLE VITTIME DI MAFIA IN SCENA A SUVERETO

il logo dell'associazione "Libera"

il logo dell’associazione “Libera”

Suvereto (LI) – Lunedi’ 22 agosto ore 21.45, nella cornice del Chiostro di San Francesco, il grande teatro di impegno sociale, il presidio di LIBERA Castagneto, San Vincenzo porta in scena a Suvereto “Fate a pezzi la straniera” un opera teatrale in memoria di Rossella Casini.

Portata in scena dal Presidio di Libera per la prima volta Lunedì 21 marzo, in occasione della Giornata della memoria e dell’Impegno per le vittime innocenti delle mafie, dedicata alla studentessa fiorentina assassinata dalla ‘ndrangheta. Prendendo spunto dalla lettura delle due sentenze che portarono all’assoluzione degli imputati per l’omicidio di Rossella Casini, tutti assolti per mancanza di prove in quanto il cadavere della ragazza non è mai stato trovato e l’unico accusatore era un pentito,il gruppo di Libera ha prima studiato la storia e la realtà della Calabria e della ‘ndrangheta degli anni’80, e poi ha iniziato a lavorare sull’opera teatrale.

Per molti degli “attori” è stata l’occasione per conoscere un pezzo della storia d’Italia, quello delle mafie e dell’antimafia, fino ad ora letto suolo sui giornali o visto in televisione. Personaggi e luoghi sono di fantasia, ma le vicende di Rossella e il clima che la ‘ndrangheta ha creato e violentemente imposto in Calabria vi sono ricostruite, storie che purtroppo sono simili a tante altre cono un numero impressionante di vittime delle mafie, cosa nostra, camorra, ‘ndrangheta, sacra corona unita. Lo spettacolo è ambientato tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ’80 del secolo scorso, tra la Calabria e Firenze, con una storia che nasce per amore e poi si trasforma tragicamente, tra faide e vendette, in una trappola mortale per la giovane Rossana. Il fidanzato e la sua famiglia sono invischiati in una faida tra ‘ndrine che trasforma la storia tra i due giovani in un dramma.

Un lavoro di preparazione avviato dal dicembre scorso, con la regia e la sceneggiatura di Ilio Barbieri, 35 le persone coinvolte tra attori, tecnici, musicisti, collaboratori, iscritte e non a Libera, provenienti da San Vincenzo, Venturina, Donoratico. Ad essi si è affiancato sul palco, con un importante impegno volontario, il gruppo musicale dei Malamanera, che ha curato la colonna sonora dell’opera e la cui cantante, Letizia Papi, ha composto per l’occasione la canzone “La Straniera” su Rossella e la sua tragica fine. La voce narrante fuoriscena è quella dell’attore Fabio Carraresi, che ha accolto volentieri l’invito di Libera a dare il proprio contributo a questo lavoro.

“Alla serata organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Libera” commenta il sindaco Giuliano Parodi “ interverranno alcuni parenti di Rossella Casini ed Enzo Infantino, del Coordinamento “Rossella Casini” di Palmi (RC), la città nella quale Rossella fu fatta sparire. Infantino consegnerà ai parenti di Rossella Casini il riconoscimento lo “Sciammusu d’oro”, premio alla calabresità femminile, che quest’anno l’associazione Io Donna e il Comune di Bagnara Calabra hanno deciso di conferire alla memoria della studentessa fiorentina, assassinata dalla ‘ndrangheta nel febbraio del 1981. Un gesto di grande valore da quelle terre dove ancora oggi non si riesce a trovare i colpevoli della sparizione di Rossella. Un appuntamento da non perdere dell’estate nel Borgo di Suvereto, per riflettere sulla nostra societa’”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.8.2016. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 24 giorni, 7 ore, 52 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it