TANTISSIME LE OSSERVAZIONI PER «GIU’ LE MANI DAL QUAGLIODROMO»

la pianta del progetto Cevital di occupazione del Quagliodromo

Il progetto Cevital per il Quagliodromo

AGGIORNAMENTO. Piombino (LI) – Mentre in città si discute dei possibili nuovi assetti societari di Cevital/Aferpi, (se la società resti di Rebrab o passi a un fondo finanziario di Dubai sembrano il vero problema “balneare” della città, ndr.), da qualche giorno la regione Toscana ha pubblicato l’elenco delle numerosissime osservazioni alla “Variante Aferpi” per Piombino, inviate da privati cittadini e numerose associazioni, principalmente in difesa delle aree umide e palustri del “Quagliodromo”, alla foce del fiume Cornia, e del percorso proposto da Aferpi, con l’avvallo del Comune e dell’Autorità portuale “sotto le finestre dei piombinesi”, della nuova SS 398.

Lunedì 27 giugno scorso infatti Aferpi aveva presentato presso la Regione Toscana il procedimento di “verifica di assoggettabilità” relativo al progetto di riconversione industriale e sviluppo economico delle aree del complesso industriale ex-Lucchini, atto che al suo interno prevedeva anche le valutazioni di impatto ambientale sui vari siti confinanti con la nuova area industriale.

Il procedimento prevedeva inoltre la possibilità di presentare osservazioni da parte di tutti i soggetti interessati che potevano inviare, entro il 10 gosto 2016, memorie scritte relative alla documentazione depositata da Aferpi al  “Settore VIA – VAS” della Regione Toscana.

Tantissimi sono stati i cittadini che hanno inviato la lettera preparata dalla nostra testata, nonostante la scadenza (10 agosto), la publicazione della bozza stampabile da parte del nostro giornale avvenuta solo pochi giorni prima, e le difficoltà intrinseche dovute alla modalità d’invio. Un messaggio forte quindi per l’amministrazione comunale di Piombino e la Regione Toscana che non potranno certamente far finta di non aver visto.

Molto interessanti anche i testi delle osservazioni stesse, che avevamo pubblicato parzialmente nei precedenti articoli, e che vi invitiamo a leggere.
I documenti integrali possono essere letti integralmente ai seguenti link del portale della Regione Toscana:

Osservazioni da n.1 a n.26 (pdf)

Osservazione n.27 (pdf)

Osservazione n.28 (pdf)

Osservazione n.29 (pdf)

Osservazione n.30 (pdf)

____________________________________

Visto che i link al portale regionale non sono più attivi integriamo con il nostro archivio del Corriere Etrusco:

osservazioni_aferpi_1_26  (pdf)

osservazioni_aferpi_cillaro(pdf)

osservazioni_aferpi_comit-antinquin (pdf)

osservazioni_aferpi_legambiente (pdf)

osservazioni_aferpi_pappalardo (pdf)

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.8.2016. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    22 mesi, 25 giorni, 15 ore, 7 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it